> Roma e dintorni. - Page 1552 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Roma e dintorni.


Recommended Posts

Ciao Ragazzi,

domenica prossima nel pomeriggio vorrei uscire per una pescata zona Anzio e dintorni. Se qualcuno è interessato può contattarmi :)

Vorrei uscire anche io ma le previsioni credo non siano buone......per il week

Link to post
Share on other sites
  • Replies 24.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • jump66

    1833

  • Senex

    1616

  • nero1963

    1560

  • step_78

    1108

Top Posters In This Topic

Posted Images

Ciao Ragazzi,

domenica prossima nel pomeriggio vorrei uscire per una pescata zona Anzio e dintorni. Se qualcuno è interessato può contattarmi :)

Vorrei uscire anche io ma le previsioni credo non siano buone......per il week

.

 

Infatti, speriamo bene

Link to post
Share on other sites

Ciao Ragazzi,

domenica prossima nel pomeriggio vorrei uscire per una pescata zona Anzio e dintorni. Se qualcuno è interessato può contattarmi :)

In gommone ?

 

Attualmente sto a pinne :)

Scenderei all'alba oppure verso sera.

Se Dio vuole il gommone arriva l'anno prossimo.

Link to post
Share on other sites

Adesso vi racconto una storia che potrebbe avere a che fare con la penuria di pesce a Civitavecchia zona dal porto a Punta Quaglia : vado a pesca a CV solo quando un amico del posto mi invita a farmi una pescata e poi magari la sera rimango a cena da lui e proprio durante una di queste cene mi racconta che gira voce che in un periodo imprecisato tra maggio e giugno abbiano effettuato la pulizia del canale sommerso che prende l'acqua per il raffreddamento della centrale dalle griglie poste a varie profondità tra cui quella a -18 mt che è collocata vicino al secondo pilone che si trova circa 250 metri a largo del molo dove attraccano le navi del carbone, insomma pare abbiano gettato del cloro per ripulire il canale, il cloro stordisce i pesci e quando hanno attivato la circolazione che porta l'acqua di mare all'interno (dove esiste una vasca all'aperto) siano entrati una quantità abnorme di pesci tra saraghi, orate, dentici e ricciole storditi da cloro e risucchiati dalla corrente di aspirazione; sembra che ci fosse una moltitudine di pesci che stazionavano in zona perchè li ci sono le acque calde di fuoriuscita della centrale (praticamente l'acqua viene aspirata fredda dal mare fatta circolare intorno alle turbine che si raffreddano cedendo calore all'acqua e in seguito questa ritorna calda in mare), il pesce viste le temperature invernali dell'acqua sembra fosse ammassato in quella zona, il cloro lo ha stordito ed è stato risucchiato all'interno....si parla di pesci anche di 5-6 kg e di 400q.li circa, sembra che ci siano stati litigi con i pescatori di professione per l'enorme quantità di pesci venduti al nero ma ripeto sono voci tant'è che ho esortato il mio amico a denunciare il fatto ma sembra che le autorità locali ne fossero a conoscenza...povero mare!!!

Link to post
Share on other sites

Adesso vi racconto una storia che potrebbe avere a che fare con la penuria di pesce a Civitavecchia zona dal porto a Punta Quaglia : vado a pesca a CV solo quando un amico del posto mi invita a farmi una pescata e poi magari la sera rimango a cena da lui e proprio durante una di queste cene mi racconta che gira voce che in un periodo imprecisato tra maggio e giugno abbiano effettuato la pulizia del canale sommerso che prende l'acqua per il raffreddamento della centrale dalle griglie poste a varie profondità tra cui quella a -18 mt che è collocata vicino al secondo pilone che si trova circa 250 metri a largo del molo dove attraccano le navi del carbone, insomma pare abbiano gettato del cloro per ripulire il canale, il cloro stordisce i pesci e quando hanno attivato la circolazione che porta l'acqua di mare all'interno (dove esiste una vasca all'aperto) siano entrati una quantità abnorme di pesci tra saraghi, orate, dentici e ricciole storditi da cloro e risucchiati dalla corrente di aspirazione; sembra che ci fosse una moltitudine di pesci che stazionavano in zona perchè li ci sono le acque calde di fuoriuscita della centrale (praticamente l'acqua viene aspirata fredda dal mare fatta circolare intorno alle turbine che si raffreddano cedendo calore all'acqua e in seguito questa ritorna calda in mare), il pesce viste le temperature invernali dell'acqua sembra fosse ammassato in quella zona, il cloro lo ha stordito ed è stato risucchiato all'interno....si parla di pesci anche di 5-6 kg e di 400q.li circa, sembra che ci siano stati litigi con i pescatori di professione per l'enorme quantità di pesci venduti al nero ma ripeto sono voci tant'è che ho esortato il mio amico a denunciare il fatto ma sembra che le autorità locali ne fossero a conoscenza...povero mare!!!

 

 

Scusate ma non mi trovo molto d'accordo sulla veridicità di una storia simile. Vi spiego in sintesi i miei perchè: in primis per aspirare l'acqua necessaria al raffreddamento delle turbine hanno bisogno di pompe e le pompe non vanno molto d'accordo con i solidi di grandi dimensioni quindi se avessero tirato sul del pesce dall'altra parte si sarebbero trovati un frullato e poco dopo le pompe intasate. Quindi ammesso che un sistema di grigliatura grossolano ci deve essere o hanno dei filtri oppure raffreddano le turbine con un brido di pesce. L'altra cosa che non mi convince affatto è l'uso del cloro attivo liberamente. Si può essere canaglie ma non certo scemi.

E' in sintesi cosa penso poi tutto può essere.

:)

Link to post
Share on other sites

Adesso vi racconto una storia che potrebbe avere a che fare con la penuria di pesce a Civitavecchia zona dal porto a Punta Quaglia : vado a pesca a CV solo quando un amico del posto mi invita a farmi una pescata e poi magari la sera rimango a cena da lui e proprio durante una di queste cene mi racconta che gira voce che in un periodo imprecisato tra maggio e giugno abbiano effettuato la pulizia del canale sommerso che prende l'acqua per il raffreddamento della centrale dalle griglie poste a varie profondità tra cui quella a -18 mt che è collocata vicino al secondo pilone che si trova circa 250 metri a largo del molo dove attraccano le navi del carbone, insomma pare abbiano gettato del cloro per ripulire il canale, il cloro stordisce i pesci e quando hanno attivato la circolazione che porta l'acqua di mare all'interno (dove esiste una vasca all'aperto) siano entrati una quantità abnorme di pesci tra saraghi, orate, dentici e ricciole storditi da cloro e risucchiati dalla corrente di aspirazione; sembra che ci fosse una moltitudine di pesci che stazionavano in zona perchè li ci sono le acque calde di fuoriuscita della centrale (praticamente l'acqua viene aspirata fredda dal mare fatta circolare intorno alle turbine che si raffreddano cedendo calore all'acqua e in seguito questa ritorna calda in mare), il pesce viste le temperature invernali dell'acqua sembra fosse ammassato in quella zona, il cloro lo ha stordito ed è stato risucchiato all'interno....si parla di pesci anche di 5-6 kg e di 400q.li circa, sembra che ci siano stati litigi con i pescatori di professione per l'enorme quantità di pesci venduti al nero ma ripeto sono voci tant'è che ho esortato il mio amico a denunciare il fatto ma sembra che le autorità locali ne fossero a conoscenza...povero mare!!!

 

 

Scusate ma non mi trovo molto d'accordo sulla veridicità di una storia simile. Vi spiego in sintesi i miei perchè: in primis per aspirare l'acqua necessaria al raffreddamento delle turbine hanno bisogno di pompe e le pompe non vanno molto d'accordo con i solidi di grandi dimensioni quindi se avessero tirato sul del pesce dall'altra parte si sarebbero trovati un frullato e poco dopo le pompe intasate. Quindi ammesso che un sistema di grigliatura grossolano ci deve essere o hanno dei filtri oppure raffreddano le turbine con un brido di pesce. L'altra cosa che non mi convince affatto è l'uso del cloro attivo liberamente. Si può essere canaglie ma non certo scemi.

E' in sintesi cosa penso poi tutto può essere.

:)

 

....per carita'! Non frequentate quella zona che e' radioattiva ! Ho visto dei barracuda transgenici....

Link to post
Share on other sites

per me sono le solite leggende metropolitane

oh tenete conto che tengo la barca nel porto romano a civitavecchia,e vi posso assicurare che è pieno di pesce,orate spigole cefali serra sarghi salpe

praticmente un vivaio,passano sotto la barca spigole che sono bracci,ora li il pesce vive e prolifera e fuori muore di inquinamento?

 

il problema è che fuori stanno raschiando e raschiando da 30 anni e il pesce sta finendo chi ha conosciuto il mare di SM e civitavecchia di 10-20 anni fa sa che cosa poteva offrire,io è gia da 10 anni che ho trovato un calo vertiginoso del pesce,i nostro litorale fra strascichi e cenciole e reti da posta lo stanno massacrando,considerate che oggi fare un uscita a canna a traina con artificiale corrisponde al 90% delle volte di imbiancare,che vuol dire poco pesce e molto smalizziato

 

l'unico pesce che si prende ancora in abbondanza e quello di profondita' su relitti dai 100metri in giu

in alcuni punti i pescatori professionisti hanno dei sassi nel nulla dove c'è qualche cernia bruna di grosse dimensioni

semplicemente perchè i straschichi non possono arrivarci altrimenti ci lasciano le reti

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...