> Roma e dintorni. - Page 1314 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Roma e dintorni.


Recommended Posts

  • Replies 24.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • jump66

    1833

  • Senex

    1616

  • nero1963

    1560

  • step_78

    1108

Top Posters In This Topic

Posted Images

Dopo i primi dieci giorni di pesca di queste vacanze estive, passate a casa, vi racconto un pò come sono andate le cose.

Sono uscito praticamente tutti i giorni in compagnia di Roberto Lamantia e Alessio Gallinucci e spaziando in lungo e in largo da Ladispoli a Pian di Spilli e di pesci belli ne abbiamo presi veramente pochi.

Il bassofondo è ormai bombardato e salvo condizioni particolari va saltato per concentrarsi altrove.

Solo un giorno abbiamo trovato per un paio d'ore l'acqua come si deve e setacciando il grotto in cinque metri d'acqua abbiamo preso una ventina di grossi sargahi.

Fuori le condizioni sono indecifrabili.

Quasi sempre l'acqua è stata fredda e lattiginosa non permettendo doi pescare oltre i 18 metri dove abbiamo un buon numero di segnali importanti.

Solo un giorno con Alessio abbiamo trovato l'acqua bella in profondità ma purtroppo non girava una pinna.

I saraghi,secondo me,spariranno nel giro di qualche anno e le corvine forse...

In questi giorni abbiamo preso più corvi che saraghi solo perchè conosciamo le loro case e sappiamo arrivarci....

Qualche cernia anche di grosse dimensioni si fa ancora vedere ma vanno cercate a profondità importanti dove comunque spesso ci si accontenta della loro visione.

Qualcuna di 3-4 kg è venuta in gommone con noi così come qualche orata da kg ma le pescate, quelle belle, ancora le stiamo aspettando.

Non abbiamo mai imbiancato ma tenete conto che spesso siamo in tre e dedichiamo alla pesca tutta la giornata conoscendo a fondo la zona.

Adesso tira un forte scirocco che mi auguro cambi le carte in tavola portando acqua calda e limpida sul fondo.

Se non entra pesce dopo questa mareggiata credo bisognerà cambiare sport.

 

be questo mi conforta pensavo che ero io che stavo a diventa' na pippa....

x fabrizio oggi ho preso le pinne leaderfins in vtr a vederle sembra veramente ben fatte domani se ci riesco vado al mare a provarle....

Link to post
Share on other sites

Dopo i primi dieci giorni di pesca di queste vacanze estive, passate a casa, vi racconto un pò come sono andate le cose.

Sono uscito praticamente tutti i giorni in compagnia di Roberto Lamantia e Alessio Gallinucci e spaziando in lungo e in largo da Ladispoli a Pian di Spilli e di pesci belli ne abbiamo presi veramente pochi.

Il bassofondo è ormai bombardato e salvo condizioni particolari va saltato per concentrarsi altrove.

Solo un giorno abbiamo trovato per un paio d'ore l'acqua come si deve e setacciando il grotto in cinque metri d'acqua abbiamo preso una ventina di grossi sargahi.

Fuori le condizioni sono indecifrabili.

Quasi sempre l'acqua è stata fredda e lattiginosa non permettendo doi pescare oltre i 18 metri dove abbiamo un buon numero di segnali importanti.

Solo un giorno con Alessio abbiamo trovato l'acqua bella in profondità ma purtroppo non girava una pinna.

I saraghi,secondo me,spariranno nel giro di qualche anno e le corvine forse...

In questi giorni abbiamo preso più corvi che saraghi solo perchè conosciamo le loro case e sappiamo arrivarci....

Qualche cernia anche di grosse dimensioni si fa ancora vedere ma vanno cercate a profondità importanti dove comunque spesso ci si accontenta della loro visione.

Qualcuna di 3-4 kg è venuta in gommone con noi così come qualche orata da kg ma le pescate, quelle belle, ancora le stiamo aspettando.

Non abbiamo mai imbiancato ma tenete conto che spesso siamo in tre e dedichiamo alla pesca tutta la giornata conoscendo a fondo la zona.

Adesso tira un forte scirocco che mi auguro cambi le carte in tavola portando acqua calda e limpida sul fondo.

Se non entra pesce dopo questa mareggiata credo bisognerà cambiare sport.

 

be questo mi conforta pensavo che ero io che stavo a diventa' na pippa....

x fabrizio oggi ho preso le pinne leaderfins in vtr a vederle sembra veramente ben fatte domani se ci riesco vado al mare a provarle....

Link to post
Share on other sites

Dopo i primi dieci giorni di pesca di queste vacanze estive, passate a casa, vi racconto un pò come sono andate le cose.

Sono uscito praticamente tutti i giorni in compagnia di Roberto Lamantia e Alessio Gallinucci e spaziando in lungo e in largo da Ladispoli a Pian di Spilli e di pesci belli ne abbiamo presi veramente pochi.

Il bassofondo è ormai bombardato e salvo condizioni particolari va saltato per concentrarsi altrove.

Solo un giorno abbiamo trovato per un paio d'ore l'acqua come si deve e setacciando il grotto in cinque metri d'acqua abbiamo preso una ventina di grossi sargahi.

Fuori le condizioni sono indecifrabili.

Quasi sempre l'acqua è stata fredda e lattiginosa non permettendo doi pescare oltre i 18 metri dove abbiamo un buon numero di segnali importanti.

Solo un giorno con Alessio abbiamo trovato l'acqua bella in profondità ma purtroppo non girava una pinna.

I saraghi,secondo me,spariranno nel giro di qualche anno e le corvine forse...

In questi giorni abbiamo preso più corvi che saraghi solo perchè conosciamo le loro case e sappiamo arrivarci....

Qualche cernia anche di grosse dimensioni si fa ancora vedere ma vanno cercate a profondità importanti dove comunque spesso ci si accontenta della loro visione.

Qualcuna di 3-4 kg è venuta in gommone con noi così come qualche orata da kg ma le pescate, quelle belle, ancora le stiamo aspettando.

Non abbiamo mai imbiancato ma tenete conto che spesso siamo in tre e dedichiamo alla pesca tutta la giornata conoscendo a fondo la zona.

Adesso tira un forte scirocco che mi auguro cambi le carte in tavola portando acqua calda e limpida sul fondo.

Se non entra pesce dopo questa mareggiata credo bisognerà cambiare sport.

Piero , l'acqua fredda e torbida è una costante , mal comune mezzo gaudio , dalle mie parti ho rinunciato alla ricerca del pesce bianco , pare si sia estinto , ormai pesco solamente un paio di orette la sera .

 

 

 

:bye:

Edited by a.bassu
Link to post
Share on other sites

voglio essere ottimista e pensare che la causa del problema sia solo la condizione del mare (correnti, temperatura, ecc. che influiscono molto sulla mobilità del pesce

(certo il pesce è diminuito :( ma ci vorrà del tempo prima di estinguersi )

 

Ciao

Link to post
Share on other sites

voglio essere ottimista e pensare che la causa del problema sia solo la condizione del mare (correnti, temperatura, ecc. che influiscono molto sulla mobilità del pesce

(certo il pesce è diminuito :( ma ci vorrà del tempo prima di estinguersi )

 

Ciao

 

un certo Jacques-Yves Cousteau qualche anno fa' ci aveva messo in guardia ; inquinamento,impoverimento del mare x pesca intensiva ecc ecc specialmente nel mar mediterraneo. forse e' ora di abbandonare l'ottimismo e fare qualcosa di concreto.... :bye:

Link to post
Share on other sites

sono stato alle formiche di grosseto xò c'era una corrente fortissima e il mare era abbastanza mosso con onda lunga.. Era un'ora improponibile xche era l'una e c'erano dei gommoni ma non di pescatori...

La visibilita' era tipo sardegna c'erano dei bei saragoni che mangiavano dove l'ancora arava ma sempre x aspettare il piu grosso ho perso l'occaxione poi alla fine quando ero riuscito a incastrarmi su uno spacco mi sno venute incontro 2 belle oratone ma quando ho sparato ho capito che .la distanza era mooolto piu lontana!!

Link to post
Share on other sites

siccome sto a casa, e me sto' a fa' 2 palle grosse ...............prendo tutta l'attrezzatura e vado a fare il mio primo calasole a civ.....fronte stadio!!!!!!!!1

vi terro' aggiornati di come e' il mare. a stasera.

come dicevo................era mejo se stavo a casa .

nulla!!!!!!!!!!! penso che la mattina e' piu' probabile qualche incontro.

COMUNQUE..........BUON FERRAGOSTO!!!!!!

Link to post
Share on other sites

sono stato alle formiche di grosseto xò c'era una corrente fortissima e il mare era abbastanza mosso con onda lunga.. Era un'ora improponibile xche era l'una e c'erano dei gommoni ma non di pescatori...

La visibilita' era tipo sardegna c'erano dei bei saragoni che mangiavano dove l'ancora arava ma sempre x aspettare il piu grosso ho perso l'occaxione poi alla fine quando ero riuscito a incastrarmi su uno spacco mi sno venute incontro 2 belle oratone ma quando ho sparato ho capito che .la distanza era mooolto piu lontana!!

Che zone hai fatto delle Formiche?

Link to post
Share on other sites

sono stato alle formiche di grosseto xò c'era una corrente fortissima e il mare era abbastanza mosso con onda lunga.. Era un'ora improponibile xche era l'una e c'erano dei gommoni ma non di pescatori...

La visibilita' era tipo sardegna c'erano dei bei saragoni che mangiavano dove l'ancora arava ma sempre x aspettare il piu grosso ho perso l'occaxione poi alla fine quando ero riuscito a incastrarmi su uno spacco mi sno venute incontro 2 belle oratone ma quando ho sparato ho capito che .la distanza era mooolto piu lontana!!

Che zone hai fatto delle Formiche?

 

ciao sandro sono stato vicino lo scoglio affiorante xche la corrente era molto forte e poi xche c'erano parecchie barche in giro... nello condizioni giuste secondo me è un'ottimo posto!!!

Link to post
Share on other sites

Piero Malato dixit: I saraghi,secondo me,spariranno nel giro di qualche anno e le corvine forse...

 

ammazza che bella notizia.. speriamo ti sbagli. comunque è stato un anno particolare, in mare come in terra. da buon "forestale" non manco di osservare le "calende di santa lucia" che riflettono, inverse, le condi-meteo estive. quest'anno durante le calende ha fatto un freddo storico, con nevicate abbondanti a bassa quota, per noi davvero insolite; mi aspettavo arrivare una calda e lunga estate e così è stato.. ha iniziato a fare molto caldo dai primi di giugno e, se la previsione delle calende è giusta, farà caldo ininterrotto fino a tutto settembre. I fossi sono secchi e non si sono mai riempiti, i pozzi hanno meno acqua.. alcuni raccolti sono stati lasciati sui campi, tanto bassa era la produzione non si coprivano le spese.

Il mare riflette, con chiavi di lettura più difficili, quanto avviene a livello globale. Ma alla fine la natura trova un suo equilibrio e per una specie che soccombe un'altra si avvantaggia.

C'è anche da dire che le moderne tecniche di prelievo professionale (daje e daje..) determinano pesanti conseguenze.. quanti anni sono che con il cianciolo portano via tonnellate di orate?

negli anni 70, mio padre con un fucile a molla prendeva cernie alla frasca in meno di 10 metri d'acqua.. guardavano i saraghi da 5 etti come noi guardiamo le "rondinelle"... manco li consideravano se non come "spie"..

E poi quanta gente (della comunità subacquea) ha iniziato a pescare con assiduità negli ultimi dieci anni? Nel 2000 c'è stato un vero e propio "boom". è normale che in posti come Santa Marinella, Civitavecchia, che sono battuti da tuttI i pescatori locali e della capitale (che sono tanti) la pescata classica, con buone condizioni del mare, in estate, nel bassofondo, sia diventata difficile. Je stanno tutti a rompe er c@**o.. :D

Comunque questo termoclino dovrà andarsene.. e prevedo un ottobre speciale. Tenetevi in forma e abbiate la bontà di farmi riarruolare. erghemedene !!!

Edited by glucamura
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...