> ENZO56's Content - AM FORUMS Jump to content

ENZO56

Members
  • Content Count

    60
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by ENZO56

  1. sul mio hf 90 ho montato due sigal da 14,5 tirati a 3,5 ,asta originale da 6,3 ,ottima la velocità di uscita e la potenza, non rimpiango per niente il

     

    singolo da 19 della totem che montavo prima, senza parlare poi della facilità di carica e della versatilità , mi è accaduto di sparare in tana usando solo

     

    l'elastico piu' lungo.

     

    saluti

     

    enzo

  2. Se non ricordo male non sei nuovo a queste imprese :thumbup:

    Il poco tempo che posso dedicare a questa passione , mi costringe giocoforza a battere con molta frequenza le mie coste ,coste che bazzico da qualche anno (40 circa ), quindi capirai che sopratutto per la pesca in tana ho i miei indirizzi che con le giuste condizioni delle volte danno belle soddisfazioni,questa cattura in particolare pero' ha un sapore particolare , non fosse altro come dicevo , per il periodo dell'anno in cui è stata efefttuata.

    alla prossima, spero con filmato , xche mi sono regalato la action cam 100 della rollei, il tempo di preparare una staffa e vedremo come si comporta in acqua.

  3. dopo tre uscite nelle ultime due settimane, dedicate esclusivamente all'aspetto,( dalle mie parti stanno girando belle regine)

    uscite conclusesi con tre bellissimi cappotti (dato il freddo possono sempre servire , hi hi ) stamane , sebbene c'era ancora un po' di risacca , decido di impostare la pescata con il corto oleo , armato con fiocina , per capire se le assenti agli appuntamenti precedenti erano chiuse in casa.

    il mare si presentava limpido ma con una bella risacca ,ho cominciato il lavoro da minatore, dopo tre ore gli unici avvistamenti , a parte i soliti branchi di salpe, erano stati dei cefali di buona taglia,ma il mio obiettivo era la spigola,per cui il cavetto rimaneva vuoto.

    ma come spesso accade la perseveranza premia, infatti all'ennesimo tuffo , in fondo ad una tana molto buia (il cielo era coperto) vedo le classiche pinne pettorali bianche di una corvina di taglia, il tiro anche se un po' lungo è facile ed il bel pesce viene su con me.

    seguira' un bel cefalo ed un paio di granchi felloni notevoli per dimensioni-

     

    parlavo di preda insolita , in quanto sebbene avessi gia' preso corvine in questo posto , le catture erano sempre state fatte in estate o in autunno.

    dopo quattro ore , stanco ritorno ,non potendo fare a meno di osservare il magnifico spettacolo offertomi dalla natura, sulle scogliere i cormorani con le ali aperte (praticamente hanno pescato con me ) facevano da splendida cornice al vesuvio inbiancato.

     

    alla prossima

    post-5099-0-96218200-1328469031_thumb.jpg

    post-5099-0-75001300-1328469042_thumb.jpg

    post-5099-0-73108800-1328469051_thumb.jpg

  4. La voglia di acqua pulita stamane mi ha spinto ad andare in costiera amalfitana , e precisamente a conca dei marini-

    partenza da casa alle 5.30 per essere sul posto alle 6.30 e alle 7 in acqua (le scale da fare sono tante), posto stupendo , mare leggermente mosso e cristallino , unico problema avevo deciso di scendere solo con la giacca da 3 mm (per limitare i pesi dato che al ritorno le scale sono in salita) ma non avevo fatto i conti con un po' di meduse che erano portate da una leggera corrente , risultato alcune bruciature alle gambe .

    tornando all'azione di pesca tutta inprontata all'aspetto , nelle prime due ore non ha dato nessun risultato , se non per l'avvistamento i soliti saragoni laureati che stazionano intorno ai 10 mt pronti a sprofondare chissa' dove, taglio di acqua fredda intorno ai 10 mt , moltissima mangianza e avvistamento di un branco di ricciolette sui 500 gr,comunque la soddisfazione di pescare in un contesto cosi' bello è gia di per se appagante.

    gli aspetti si susseguono rivolti nel blu in attesa di una preda di rango (orata o ricciola)

    sono passate tre ore , il cavetto è vuoto, anzi a dirla tutta non ho sparato nemmeno una volta, ma ecco che il mare mi stupisce, un ennesimo aspetto intorno ai 10mt,passano i secondi ,volgo lo sguardo in alto e le vedo, sono splendide, lampughe e sono tante , un branco composto da una trentina di esemplari, mi stacco dal fondo e con due colpi di pinne sono a tiro , il doppio elastico da 14 non mi tradisce, insagolo una delle piu' grandi, le altre mi girano per alcuni secondi intorno e poi scompaiono da dove sono venute.

    alla prossima

    post-5099-1316952042_thumb.jpg

    post-5099-1316952059_thumb.jpg

    post-5099-1316952244_thumb.jpg

  5. :clapping: :clapping: :clapping: :clapping:

     

    bella spigola

     

    grande tenacia ,come sempre ,avanti cosi ! !

     

    anche dalle mie parti l'acqua è terribilmente torbida (diciamo cosi) e anche se sono sceso stamane con un 70 ricavato da un veccio 110 apache

     

    non ho tirato fuori nulla , almeno ho provato la nuova arma ,che è risultata ben bilanciata .

     

     

     

  6. penso che tu abbia ragione ,in quanto in acqua c'è sospensione molto fine che rifrange i raggi solari, infatti l'unico modo per provare a pescare è andando controluce.

    sta di fatto che l'acqua è caldissima ed è ferma da un bel po', se non mette un poco di mare serio , pesci in giro se ne vedono pochi, pensa che nello stesso periodo ,l'anno scorso prendevo dei cefali da k spettacolari, adesso è come se fossero scomparsi,la prossima uscita se persistono queste condizioni provo ad andare in tana.

    saluti

  7. ore 6.15 sono in acqua ,in quel di Torre,visibilita' 2 mt al massimo e non per l'orario , ma per la torbidezza dell'acqua , sta capitando spesso che dall'esterno l'acqua sembra limpida , in acqua è tutta un'altra storia, come dicevo al massimo 2 mt di visibilità , e pescare in queste condizioni con un 90 è complicato (sto allestendo per queste condizioni un 70 da un vecchio apache 110 ).

    acqua caldissima , con un bel taglio freddo gia a 3 mt ,sono costretto a pescare quasi a pelo d'aqua, il mare è liscio come l'olio, insomma ci sono tutte le condizioni per un cappottone, e cosi' sembra che sia fino alle 10, quando un ennesimo aspetto mi regala un bel pizzuto e subito dopo un maggiore bellino.

    ritorno a casa per le 10,30 non prima di aver comprato delle belle graffe calde , per rimettere le energie spese.

    alla prossima

    post-5099-1315132294_thumb.jpg

    post-5099-1315132305_thumb.jpg

  8. comlimenti, gran bel pesce tenendo conto sopratutto che le nostre zone di pesca sono super sfruttate ed affollate ,caratteristiche queste che poco si addicono alla presenza di questa splendida specie.

    anni fa quando non c'era ancora il parco , a massalubrense capitava di avvistare bei gruppi di dentici, anche a profondità modeste (10 mt), ma catturarli era altra cosa .

     

    stamane albata anche per me ,nel mio mare color caffellatte,piu' tardi posto qualche foto e racconto.

    alla prossima

  9. uso l'asta originale america della omer con pinnette da 6,30 x 130 cm , anche se in effetti a furia di rifare la punta è diventata 125 x 6.30

     

    comunque pesa 325 g ,penso sia l'asta giusta x questi elastici,piu' in la aumentero' un poco il fattore degli elastici (magari 3,50) anche perche adesso a 3,20

     

    sono ridicoli da caricare , per la facilità ,anche se come ho gia detto danno una potenza a fine corsa che il singolo non mi dava.

     

    saluti.

     

     

  10. nonostante peschi con grande soddisfazione da due anni con un arbalete omer hf 90 settato con asta di corredo e monoelastico da 17.5 tagliato a 3,0

     

    ho deciso di provare ad usare doppi elastici da 14,5 (fattore 3,20 ) ,dopo alcune uscite che mi sono servite per abituarmi al nuovo assetto (rinculo

     

    leggermente superiore al mono) oggi sono arrivate le prime prede che mi hanno convinto della bontà di questo nuovo allestimento , i saraghi i presi

     

    stazionavano a circa tre metri dalla testata, la salpa è stata polpita con un tiro d'istinto girando ed allineando il fucile , riguardo ai due piccoli aluzzi (sacrificati

     

    per testare la precisione del fucile), bene , c'è da dire che sono stati presi anche essi con tiri di circa tre metri dalla testata,e data la loro piccola sezione mi

     

    ha impressionato il grado di precisione dell'arma a patto di tenere il braccio ben steso e teso.

     

     

     

    note tecniche: con questo fattore di taglio i due giri di sagola vanno via e ne tirano anche qualche cm dal mulinello serrato.

     

     

     

     

     

     

    post-5099-1314473062_thumb.jpg

    post-5099-1314473077_thumb.jpg

    post-5099-1314473099_thumb.jpg

  11. Grazie a tutti quelli che hanno risposto!

    In ogni caso, il fondale in questione è una franata che muore sulla sabbia tra i 15 e i 17 metri circa.

    I corvi ci sono di sicuro, varie volte sia all'alba che al calasole ho sentito gli schiocchi, riesco quasi sempre a vederne di piccole...ma mai le grosse.

    So che la franata è molto difficile, ma prima o poi devo individuarle... <_<

    Mi sa che qualche volta mi devo mettere a fa buco buco, ma quando poso il lungo...mi sento sempre disarmato!

     

     

    ultimo consiglio,una volta individuata quella che puo' essere tana da corvina ,(buia, ampia con fondo ghiaia o sabbia) fai una sorta di aspetto in tana senza torcia

     

     

    a volte sono nascoste e sentendosi tranquille escono al centro della tana (vedi mia ultima presa su "acque basse" ).

     

     

  12. Caro Enzo oramai si è capito che io sono uno dei tuoi fan più accaniti ti vedo come modello di pescatore e le zone quasi identiche di pesca ci rendono molto simili.Anche se con risultati nettamente diversi :P

    I miei complimenti per la bellissima cattura magari quando deciderai di appendere l'arbalete al chiodo mi mostrerai i tuoi luoghi di pesca :D

     

    il terreno di caccia abituale (non è un segreto) è Torre del greco ,sopratutto per motivi di tempo (lavoro, famiglia, sport..) abitualmente pesco lungo le tante

     

    scogliere poste a difesa della ferrovia a sud del porto, in inverno mi dedico principlamente all'aspetto /agguato , mentre le uscite estive (complice la visibilità

     

    pessima) ritorno al modo di pesca che mi ha avvicinato a questo splendido sport, cioè in tana con un corto ad aria (uso un 60 cm con fiocina) , è chiaro che

     

    spesso le catture sono facilitate dal fatto che molte tane sono segnate nel mio DNA (ho 56anni e pesco in questa zona da circa 40 ) -

     

    un saluto

     

     

     

     

     

     

  13. alternativa alla poseidonia, a volte non è facile trovarla vicino casa , gli atemurali dei porti con le tane piu' profonde e buie sono buone per l'incontro con le

     

    corvine.

     

    Chiaramente pesca rigorosamente al mattino prestissimo o al calar del sole.

  14. In effetti l'ultima vacanza a villasimius è datata 1999 e di parco si cominciava solo a parlarne , riguardo alla "concorrenza " , non basta sapere un luogo di pesca ,

     

    il problema come ben sappiamo noi tutti , è prenderli i pesci.

     

    Stamana altra albata con hf 90 settato con doppie gomme da 14,5 , va che è una bomba, ho preso solo un salpone ,l'acqua per l'aspetto a Torre in questo

     

    periodo è improponibile, mi sono rifatto in tana (saragone da 700 g e due cefali) , mi sa che fino a che non mette un po' di mare l'arbalete riposerà a scapito del

     

    60 ad aria che in queste condizioni è piu' redditizio

     

    alla prossima.

     

    Ps: neiente foto, tempo a disposizione ridottissimo.

  15. Innanzitutto vi devo spiegare il titolo

     

    Per anni ( precisamente 9) le mie vacanze estive erano trascorse in sardegna e precisamente a Villasimius, dove chiaramente pescavo , anche profondo , data la

     

    giovane età di allora, di pesci importanti ne ho presi ma la cattura delle corvine era sempre accompagnata da forti emozioni , quando trovavo una tana di

     

    questi splendidi pesci rimanevo incantato ad osservare i loro movimenti ed i colori metallici, inutile dire che le misure erano super (pesci che superavano il kg).

     

    Bene, stamane in una delle mie solite albate nel mare di casa mia (Torre del Greco) ,ho avuto la fortuna di effettuare una cattura di uno splendido esemplare di

     

    corvina ( 1 kg ) , la tana era conosciuta , spesso mi ha regalato saraghi da kg , ma potete immaginare lo stupore quando dal buio della tana (pesco senza

     

    torcia) ho visto spuntare le bianche labbra del corvo , la cattura è stata semplice (70 cm ad aria con fiocina mustad a 5 punte)-

     

    Inutile dire che se la corvina mi ha ricordato Villasimius , il colore del mare era leggermente diverso ( hi hi hi ) ed anche la profondità di cattura (2 mt)-

     

    la spigoltetta che vedete in foto è stata la vittima sacrificale del primo tiro effettuato con Omer hf 90 armato per la prima volta con doppio elastico da 14.5

     

    Sigalsub (data la visibilità ho dovuto riporre l'arbalete e pescare in tana )-

     

    Alla prossima

     

     

     

     

     

    olo

    post-5099-1313516347_thumb.jpg

    post-5099-1313516363_thumb.jpg

    post-5099-1313516563_thumb.jpg

  16. Grande Enzo!!!

    Mi sa che mi ripeto ma ho davanti a me ancora 10 anni di pesca allora hehehehehe.

    Bellissima regina :clapping:

     

     

    si forse hai esternato questo pensiero anche in un'altra occasione ,e ti posso confermare che è proprio cosi, gli anni contano fino ad un certo punto , è chiaro che

    con i miei 55 anni non posso pretendere di pescare come 10 o 15 anni fa ( quote operative di 15 /20 mt ) di certo l'adrenalina e l'emozione è la stessa o forse superiore , perchè ogni pescata oggi è cercata con molta determinazione ( lavoro, moglie, figli ,acciacchi ,hi hi hi) e delle volte la soddisfazione maggiore non è nella cattura della bella preda ma nel fatto che sapevi quasi con certezza che l'avresti fatta ,come è accaduto con la spigola di domenica.

     

    questo comunque non toglie il fatto che vedendo i piu' giovani pescare ,un briciolo di sana invidia c'è.

     

    alla prossima

     

    enzo

     

  17. mare in scaduta

     

    acqua velata (hi ,hi,hi ) 2 mt di visibilità massima

     

    temperatura dell'acqua (calda )

     

    orario (presto) ore 5.30am

     

    zona (solita) scogliere Torre del Greco

     

    preda : spigola 2 kg

     

    mancavo da mare da circa 10 gg (complice le ferie di mia moglie ) ,ieri sera il mare mosso da un bel maestrale non diminuiva per cui decido per una albata in zona per poter tornare presto a casa (ho i suoceri da me a pranzo) , cambio l'assetto al Cayman Hf 90 sostituendo l'asta di corredo con una piu' corta (115 x 6,5 mm) per avere un grandeggio migliore (risulterà essere una mossa vincente) .

    i primi tuffi facevano ben sperare perchè la risacca era forte ed i saraghi di mole giravano sul fondo (4 mt) ,purtroppo la limpidezza dell'acqua (! ! !) me ne

    faceva padellare un paio , cosi decido di provare l'agguato nella schiuma dove la visbilità era comunque migliore.

    la cattura è senza storia in quanto la regina non avendomi proprio visto ha deciso anche lei di andare a caccia nella mia stessa zona , si è appostata dietro ad un masso ,ma era davanti al mio hf , tiro da circa 1 mt , fulminata.

    ero di ritorno alle 9.0 , charamente la regina è venuta a pranzo con noi su un letto di patate.

     

    alla prossima.

    post-5099-1310331947_thumb.jpg

    post-5099-1310332024_thumb.jpg

×
×
  • Create New...