> apneista anonimo's Content - AM FORUMS Jump to content

apneista anonimo

Members
  • Content Count

    202
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by apneista anonimo

  1. Considerando quel che mediamente accade nel rapporto con l'ambiente,tutto,non solamente le aree portuali, non mi pare ci sia poi ragione di stupirsi. Giusta la denuncia come pure richiedere un'azione piu' efficace da chi dovrebbe per mandato occuparsi di questo. Senza pero' dimenticare che le solite sterili polemiche poco o nulla servono,mentre molto piu' utile sarebbe l'impegno di tutti nel dimostrare maggiore coscienza civile. Saluti da Antonio.

  2. Non penso che l'uso di un prodotto lubrificante basti a spiegare quanto t'e' successo. Procedere per esclusione potrebbe permetterti di trovare la vera causa. Rimuovere il velo d'olio,bene,ma controllerei pure la condizione d'usura del terminale dell'asta,magari proverei con un'altra,meglio se nuova. Naturalmente tenendo conto dello stato di servizio del meccanismo di sgancio. Ciao. Antonio.

  3. Infatti era curioso pensare che la cosa non fosse stata notata. Molti anni fa,ma tanti davvero,al punto che non esagero col dire che molti tra gli utenti del forum ancora dovevano vedere la luce,le trasferte verso il mare piu' vicino avvenivano in treno,per me almeno. Ricordo un pomeriggio a Rapallo,terminata l'uscita,borsone e fucile ben evidenti,con un amico decisi per un giro al porticciolo turistico,nell'attesa della ripartenza. E ricordo altrettanto bene la persona in divisa che dopo poco ci trovammo a fianco.

  4. Trovo condivisibile l'osservazione di Luca. Anzi direi che siamo andati ben oltre. Dire che le leggi possano risultare un compromesso tra interessi diversi e pure contrastanti,non di rado sacrificando una piu' alta visione di giustizia,mi pare un'ovvieta'. Ma ci sono altre domande interessanti. Qual'e',se deve esserci,il giudice ultimo? A chi va attribuita la facolta' di legiferare? Molto importante,servono delle regole,dei limiti o vogliamo fidare nel buon senso e correttezza di ognuno? Posso sbagliare ma non sembra l'anarchia essere la risposta migliore. Anche in ambiti socialmente ben piu' rilevanti. Antonio.

  5. Un consiglio come dire,controcorrente,tenendo in debito conto la variabile espressa in Euro...Un bell'ET,105 o pure 115. Configurato a dovere,praticamente tutti ci mettiamo le mani,e' cosa risaputa,ti troverai un'arma con veramente poco da invidiare ad altre molto piu' costose. O magari solo piu' alla moda....Ciao. Antonio.

  6. Basta solo un minimo di pratica. Io faccio cosi'. Prima unisco la prima,quella piu' vicina al polso per capirci,ma solo per tenere il tutto in posizione,senza stringere. A questo punto posso sistemare l'altra,stringendo quanto basta. Ora dovrai soltanto ripetere l'operazione con la prima,tutto qua. Serve piu' tempo a descriverlo che non a farlo. Uso questo sistema da qualche anno ormai. Con ottimi risultati,mai nessun cedimento e soprattutto se usi una giacca senza fodera esterna rimarra' sempre in posizione senza slittamenti. Saluti da Antonio.

  7. Potresti provare un sistema misto unendo due spezzoni di camera d'aria,meglio quelle per bici da corsa,abbastanza strette e dalla buona elasticita',con delle fettucce in velcro. Cosi' avrai due cinghiette elastiche da far passare attraverso le fessure praticate nel fodero,lunghe quanto basta per sovrapporle su una lunghezza di una decina di cm e da unire con striscie di velcro di analoga lunghezza cucite alle estremita'. Ciao. Antonio.

  8. Non voglio di sicuro impelagarmi in questo confronto ma credo di interpretare il pensiero di Daniele sottolineando che si,un agonista vincente puo' esser definito il miglior pescatore,pure un ottimo pescatore,ovvio. Ma sara' il migliore nell'ambito del regolamento e quindi dei limiti propri di una gara,non necessariamente in assoluto. Senza nessuna pretesa di possedere la verita' saluti da Antonio.

  9. L'asta del mio Viper Pro somiglia in modo inquietante ad una,prodotta da un'altra azienda del settore molto attiva nella produzione di accessori forniti pure ad altri costruttori,descritta da molti utilizzatori come poco affidabile. Pare che i pernetti cilindrici d'aggancio abbiano la spiacevole tendenza a saltare. Con ovvie quanto pericolose conseguenze per le dita del malcapitato. Devo preoccuparmi? Saluti da Antonio.

  10. E' sicuramente troppo. Il mio HF110 nell'allestimento originale,con asta da 6,5X150,addirittura galleggiava con l'asta e a quindi dopo aver rimosso la zavorra di serie,circa 40/50 gr, ho messo quella specie di tappo in piombo fornito come accessorio. Pesa poco piu' di un etto e con un'asta da 6,5X140 l'assetto non e' male. Ciao. Antonio.,

  11. Fare paragoni con altri materiali credo sia davvero inutile. Pro e contro possiamo trovarne qualunque sia la nostra scelta. Per esperienza personale,credo abbastanza significativa poiche' anch'io vado a pinne e abitualmente resto in acqua molto tempo,sono ragionevolmente sicuro che troveresti quanto s'adatterebbe bene alle tue esigenze. Da qualche annetto sto usando una coppia di Kaleidos durezza M,72 kg per 178 cm,per te potrebbero anche andare come pure e forse meglio le MS. Le giudico buone in ogni condizione,discesa,risalita,ottime per gli spostamenti a contatto del fondale e molto leggere ma produttive nel nuoto in superficie. Problemi potresti trovarne nel reperirle. Non credo siano piu' a catalogo e quelle a rimpiazzo,senz'altro buone,non le conosco. Le Leaderfins non le ho ancora provate. Come certamente saprai hanno un costo davvero invitante e se ne sente parlare molto,molto bene. In conclusione penso che abbinandole alle scarpette piu' adatte alle tue estremita',cosa di importanza primaria,qualunque sara' la tua decisione ne sarai soddisfatto. Saluti da Antonio.

×
×
  • Create New...