Home » Articoli » VII Trofeo Citta’ di Brescia, una selettiva da ricordare

VII Trofeo Citta’ di Brescia, una selettiva da ricordare

| 18 maggio 2009 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Tiro Libero Maschile – Meduri Giuseppe, De Luca Tino, Girolimetto Primo

La stagione agonistica 2009 del Tiro Sub ha già regalato bellissime competizioni dai risultati scoppiettanti e che hanno tenuto a battesimo anche quest’anno tanti nuovi agonisti.
Si giunge così all’ultima delle gare di selezione del Nord Italia, il ‘VII Trofeo Città di Brescia’, selettiva nazionale valida anche quale Campionato Provinciale, che è stata disputata a Brescia il 5 aprile scorso.

La gara ha avuto come consueta cornice l’impianto Palasystema di Brescia, dove gli organizzatori del Sub Club Brescia hanno allestito un campo gara con ben otto linee di tiro per accogliere i 43 atleti iscritti, a testimoniare il buon momento di propaganda che il Tiro Sub sta vivendo.

Questa splendida piscina che misura 50 metri di lunghezza per 25 di larghezza e due metri costanti di profondità, regala sempre delle prestazioni maiuscole ed anche questa volta non sono mancate le emozioni, anche grazie all’ormai collaudata formula del ranking che cerca di privilegiare lo spettacolo mettendo insieme nelle ultime batterie gli atleti da cui ci si aspettano i punteggi più alti.
Espletate le formalità del controllo documenti e del Briefing tenuto dal Giudice Nazionale Valerio Gozzoli, la gara può avere inizio.
Con otto linee di tiro contemporanee le batterie si susseguono rapidamente ed alla fine della prima manche, il primo acuto spetta all’atleta di casa Giuseppe Meduri (Sub Club Brescia ‘ Team Tecnoblu) che realizza il punteggio di 2000 punti con 5 centri.
Appena dietro di lui, con 1800 punti si mettono in evidenza Tino De Luca (Europa Sporting Club Brescia ‘ Team Seatec) e Matteo Manzini (Nuoto Sub Vignola).

Uno sfortunatissimo Oreste Vacondio (Bruno Loschi Modena) deve fare i conti con un incidente tecnico alquanto imprevedibile che gli causa il piegamento della punta dell’asta, proprio nel bel mezzo della manche e che pregiudicherà anche la prestazione successiva.
Tra le donne si riconferma il tandem Marini Marusca (Amici Apnea Bergamo) che con 1550 punti precede la pluri-campionessa Paola Violi (Ocean Sub Modena) con 1400 punti.

Si parte per la seconda manche dove molti atleti cercano conferme alle loro prestazioni oppure cercando di migliorare i punteggi che non li hanno soddisfatti.
Succede quello che molti non avrebbero immaginato e cioè che Giuseppe Meduri, nonostante l’impegno di organizzatore che lo distoglie continuamente dalla concentrazione di gara, riesce a replicare una seconda manche di rilievo realizzando 1950 punti, che sommati ai 2000 della prima manche gli regalano una bellissima vittoria ed il record italiano di punteggio nel Tiro Libero.

Biathlon Maschile – Singia Roberto, Vacondio Oreste, Rezzi Alberto

Tino De Luca dimostra di essere il Campione di sempre, mantenendo i nervi saldi e sfoderando un’ottima prestazione con altri 1800 punti che gli valgono il secondo gradino del podio con 3600 punti.
Intanto, Primo Girolimetto (Amici Apnea Bergamo) dimostra di non essere disposto a rimanere a guardare, realizzando 1900 punti, andando a pari merito nel punteggio complessivo con Matteo Manzini che realizza 1700 punti ed il suo compagno di squadra Raffaele Bertarelli con 1850 punti.
Si profila uno spareggio a tre con 3500 punti, che vede aggiudicare la terza piazza al bravissimo Primo Girolimetto con il bel punteggio di 1800 punti.
Diamo un’occhiata a cosa succede tra le Signore del Tiro Sub dove un’influenzatissima Marusca Marini non riesce a ripetersi realizzando 1425 punti.
A fare da contraltare si evidenzia la grande prestazione di Paola Violi che va a vincere con l’importante punteggio di 1850 punti che sommato al punteggio della prima manche fa un totale di 3250 punti.
Al terzo posto si classifica la brava Nada Ramunno dell’Ocean Sub Modena davanti a Evelina Santocono (Bolzano Sub).
Nella Staffetta per Società si impone con grande merito ed il bel punteggio di 2.048 punti il team degli Amici Apnea Bergamo (Avogadri-Girolimetto-Marini) davanti al Sub Club Brescia (Casarotto-Meduri-Mosca) con 1915 punti ed i bravissimi atleti di Maremania (Bernardi-Oggioni-Tremolizzo) con 1836 punti.

Tiro Libero Femminile – Violi Paola, Marini Marusca, Ramunno Nada

Comincia il Biathlon ed anche in questo caso, pur avendo ridotto a cinque il numero delle linee di tiro per motivi di sicurezza, le batterie si susseguono rapidamente, soprattutto grazie al fatto che ormai quasi tutti gli atleti utilizzano i fucili oleopneumatici, ben più veloci degli arbalete.
Nonostante le ottime prestazioni in termini di tempo da parte di diversi atleti che ormai sono a ridosso dei 90 secondi, l’esito della gara sarà incerto fino a quando non saranno valutati in contemporanea tutti i bersagli, come da regolamento, per evitare che gli atleti che conoscono le prestazioni degli altri concorrenti, possano tarare la propria performance in funzione di tale informazione. L’esito del Giudice Valerio Gozzoli decreta la vittoria del bravissimo e regolarissimo Roberto Singia (Europa Sporting Club Brescia ‘ Team Mares) con 5 tiri validi in 120 secondi.
Alle loro spalle l’altrettanto bravo Oreste Vacondio (Bruno Loschi di Modena) con 5 tiri validi in 133 secondi davanti al vice Campione Italiano Alberto Rezzi (Europa Sporting Club Brescia) che sfiora la vittoria cogliendo solo 4 tiri validi nell’ottimo tempo di 91 secondi!
Marusca Marini (Amici Apnea Bergamo) si impone con 5 tiri validi in 157 secondi davanti alla bravissima Evelina Santocono (Bolzano Sub).

Terminata la gara, tutti gli atleti si trasferiscono all’accogliente sede del Sub Club Brescia dove li aspetta l’ormai consueto ed atteso ‘terzo tempo’.
Grazie all’ottima organizzazione del consolidato Staff del Sub Club Brescia sono state predisposte delle ampie tavolate dove i numerosi atleti ed accompagnatori si possono finalmente rifocillare con abbondante pastasciutta e pizza, in attesa della premiazione e dell’estrazione dei premi offerti dagli Sponsor, ancora una volta generosissimi.
Le premiazioni sono state effettuate con la partecipazione di Amedeo Marcelli della Seatec, di Ahmed Hawad di Maremania, di Roberto Palazzo in qualità di responsabile provinciale della FIPSAS e di Stefano Govi, Presidente dell’Apnea Club Brescia, ultima società in ordine di tempo ad affacciarsi al Tiro Sub, ma che lo ha fatto con grande entusiasmo e con un nutritissimo numero di atleti.

Biathlon femminile – Marusca Marini, Santocono Evelina, Ramunno Nada

Una citazione particolare va fatta agli atleti di Giunelblu di Perugia e di Bolzano Sub che hanno fatto un notevole sforzo in termini di distanza per essere presenti a questa ed altre selettive del Nord Italia, gratificando con la loro presenza gli sforzi organizzativi e promozionali di chi crede ciecamente nella diffusione del Tiro al Bersaglio Subacqueo.

E’ anche doveroso ringraziare gli sponsor Antolas Design, Best Hunter, Beuchat, Coltrisub, Ghiacciozero, Gimansub, Marea, Maremania, Mares, Mepra, Omersub, OPD, Parisi Waterwear, Seatec e Tecnoblu.
Il loro apporto di premi è stato davvero consistente tanto che tutti gli atleti hanno potuto ricevere un premio, in alcuni casi anche più premi insieme, assegnati come sempre ad estrazione lasciando decidere al caso la destinazione dei premi più prestigiosi.

Classifiche complete

Tags: , , ,

Category: Altre discipline, Articoli, Tiro al Bersaglio Subacqueo

Leave a Reply