Home » News » UE shock sulla Spigola: Divieto di pesca fino al 30 giugno a Nord del 48°

UE shock sulla Spigola: Divieto di pesca fino al 30 giugno a Nord del 48°

| 20 dicembre 2015 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 15    Media Voto: 3.3/5]

spigola aspetto_265626276Il proposito della UE di ricostituire lo stock della spigola del nord atlantico europeo, aveva portato nell’ultimo anno a diverse misure restrittive che avevano colpito duramente, e senza grande distinzione quasi fosse responsabili allo stesso modo del depauperamento ittico di quelle acque, sia la pesca industriale che quella sportivo-ricreativa; dalla stretta della politica si era in qualche divincolata soltanto la piccola pesca artigianale costiera. La fine del 2015, complice l’obiettivo di rivitalizzare gli stock entro il 2017, ha portato ad una decisione drastica che, neanche a dirlo, ha scatenato le ire delle due categorie più interessate, ma che è anche riuscita nell’impresa di scontentare più di qualche associazione ambientalista che invece avrebbe voluto il divieto per tutti senza esclusione.

Per il nuovo anno quindi è stata decisa una moratoria totale dal 1° Gennaio al 30 Giugno, che interesserà tanto i professionisti quanto i ricreativi che operano a nord del 48° parallelo, con la sola eccezione appunto della piccola pesca artigianale che avrà solo due mesi di stop e limitazioni di quantitativo ma che continuerà ad operare. Per la seconda parte del 2016 la pesca riaprirà ma con severe limitazioni, in particolare 1 solo esemplare al giorno per ogni ricreativo, con taglia minima innalzata da 38 a 42 centimetri. Il provvedimento calato dall’alto e senza nessuna discussione che li abbia coinvolti, non è andato giù alle numerose federazioni della pesca amatoriale che promettono battaglia.

La preoccupazione principale ora è che, un piano così drastico, costringa la pesca professionale ad aumentare la sua pressione su altre specie bersaglio, anche costiere. Senza contare che, a detta delle organizzazioni ambientaliste in primo luogo, questa scelta non sembra esattamente dettata da presupposti scientifici che durante la discussione del provvedimento sono spesso passati in secondo piano rispetto agli interessi particolari di questo o quel gruppo di pressione. E mentre si è arrivati a scelte così drastiche in mari che, rispetto al Mediterraneo, pullulano letteralmente di spigole, cresce il timore, in diversi stati europei, che in futuro si debba fare i conti con provvedimenti simili, magari anche per altre specie di pesci, a cominciare dal dentice, osservato speciale ormai già da diversi anni.

UE shock sulla Spigola: Divieto di pesca fino al 30 giugno a Nord del 48° scritto da Redazione Apnea Magazine media voto 3.3/5 - 15 voti utenti

Tags: ,

Category: News

Leave a Reply