Home » Articoli » Trofeo Ocean Sub: risultati e cronaca

Trofeo Ocean Sub: risultati e cronaca

| 3 febbraio 2011 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

La classicissima di Modena di tiro al bersaglio subacqueo si è tenuta anche quest’anno il 24 Gennaio grazie all’efficiente organizzazione del club Ocean Sub. La selettiva, valida per l’accesso al mitologico campionato Italiano di Lignano Sabbiadoro, ha visto schierati oltre 40 atleti provenienti da tutta Italia. Infatti, siamo ormai nel bel mezzo della stagione di tiro al bersaglio e i giochi iniziano a farsi veramente duri, con l’accesso in prima categoria che si fa sempre più complicato.

Non stupisce dunque che i seguaci del tiro al bersaglio siano giuntialla gara dalla Sicilia, Roma e poi su dal Piemonte e su su fino a Bolzano, dimostrando come questa disciplina sia una “malattia” altamente contagiosa! Tanta tensione non può che far tremare il dito sul grilletto e solo chi ha mantenuto i nervi saldi ha potuto gongolare sul podio finale…

Il podio del biathlon: Lo Piano, Oggioni, Vergine con il giudice Gozzoli (foto G. Meduri)

Dopo le rapide prove libere inziano a volare le frecce del tiro libero e Deola (Maremania) piazza lì subito una manche da 1870 punti, ipotecando seriamente il podio, anche se alle sue spalle sono molti gli inseguitori a pochi punti di distanza.
In particolare, fa capolino il solito Meduri (Sub Club Brescia) che con una seconda brillantissima manche vince la gara chiudendo a 3749 contro i 3680 di Deola. Terzo con il fiato sul collo Tremolizzo (Maremania) con 3650 punti. Sono comunque in tanti a fare fantastici punteggi ben oltre i 3000 e l’accesso in prima categoria si alza inesorabilmente sempre di più (siamo ormai a oltre 3100 punti).

Per la controparte femminile la “Regina del tiro” non si smentisce e un bell’applauso accoglie la Marini (Amici apnea, 3455 punti) quando reclama inesorabile l’oro; seconda Santocono (Bolzano Sub, 2910 punti) e terza Ramunno (Ocean Sub, 2333 punti).

Nel biathlon Oggioni (Ami Sub) si chiede se valga la pena di puntare ai 5 centri o al buon tempo: decide alla fine di farli tutti e due e vince per l’ennesima volta in 95 sec. Secondo un ottimo Lo Piano (Pianeta Olga Sub 2000) con 5 centri in 103 sec. e terzo il campione in carica di tiro libero, Vergine (Europa Sporting Club) con 5 centri in 115 sec. Una gara davvero mozzafiato!

Le ragazze premiate: Santocono, Marini, Ramunno con Gozzoli (foto M. Marini)

Manco a dirlo la Marini con 5 centri in 112 sec. vince nella categoria femminile (facendo piangere non pochi uomini); seconda Ramunno e terza Santocono: forza ragazze che vogliamo vedervi mettere in difficoltà la regina!!!

Giunge infine il momento della staffetta che ormai è diventata sempre più competitiva con punteggi che superano i 2000 e atleti che corrono quasi come nel biathlon. Primi i cecchini dell’Apnea Club Brescia (Delai – Maccarana) con 2182 punti, secondi gli Amici Apnea (Girolimetto – Marini) con 2154 punti e terzi l’Europa Sporting Club (Baliotto – De Luca – Vergine) con 2134 punti; tutte prestazioni eccezionali, di poco diverse l’una dall’altra.
Davvero una gara strepitosa, con una partecipazione ed un livello degni dei campionati Italiani!

Infine, conclusa la gara vera, è iniziata quella DOC del “terzo tempo” a chi ingollava più pasta e lambrusco e schiamazzando a più non posso. Ragazzi, al solito, la gara è sempre lunga e dura e si fa fatica a mantenere la imprescindibile concentrazione ma ogni volta che si finisce a tavola con voi mi viene una voglia di ricominciare… s’intende, per farla pagare al vincitore di turno! Che il dito sul grilletto non vi tremi mai…

Ancora una vittoria per Meduri (foto M. Marini)

Tags: , , , ,

Category: Altre discipline, Articoli, Tiro al Bersaglio Subacqueo

Leave a Reply