Home » Pesca in Apnea » Agonismo » Trofeo Komaros Sub: vince Francesco Fiori

Trofeo Komaros Sub: vince Francesco Fiori

| 30 ottobre 2013 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

COMUNICATO STAMPA

Si è svolto domenica al Conero il “31° trofeo KOMAROS SUB – 14° Memorial Fabio Bolli” organizzato dal Kòmaros Sub di Ancona.

Vittoria individuale dell’atleta di casa Francesco Fiori, alle piazze d’onore Marco Manfrini del Sub Delfino Marotta e Danio Palazzetti del Kòmaros Sub Ancona. Vittoria a squadre degli anconetani.

Il vincitore Francesco Fiori

Domenica 13 ottobre si è svolta ad Ancona la trentunesima edizione del Trofeo KOMAROS Sub e 14° Memorial “Fabio Bolli” di pesca in apnea, in ricordo di Fabio Bolli ex agonista e cofondatore del club anconetano.

Quarantacinque gli atleti iscritti, appartenenti a sei società di Marche e Romagna, di questi quaranta si presentavano alla partenza ed alle 8,45 prendevano il mare dal porto turistico di “Marina Dorica”.

La gara, già rinviata la settimana precedente, è stata in forse fino al sabato pomeriggio. Fino alla giornata di venerdì il litorale era stato battuto da una forte mareggiata da levante che aveva reso l’acqua torbidissima su tutta la costa marchigiana.

Poi sabato mattina il tempo migliorava ed iniziava a soffiare un vento da nord-ovest, la corrente settentrionale ripuliva le acque e sabato pomeriggio (dopo un sopralluogo del campo di gara), si confermava ad atleti ed autorità lo svolgimento della manifestazione.

Domenica mattina erano quaranta gli atleti, in rappresentanza di sei società, che si presentavano al via.
Ottima come sempre l’organizzazione del Kòmaros Sub di Ancona che disponeva lungo il campo di gara quattro mezzi veloci per la direzione di gara e l’assistenza, con a bordo due medici, il direttore di gara, il giudice ed i sub di soccorso, mentre una dozzina di gommoni trasportavano ed assistevano gli atleti.

Marco Manfrini, secondo classificato, durante la premiazione

Raggiunto il centro del campo di gara e riassunte brevemente le regole il giudice di gara dava il via alla manifestazione.
La maggior parte dei concorrenti si buttava sotto costa alla ricerca di qualche preda nel basso fondo, ove l’acqua era più limpida e dove erano presenti vari branchi di cefali.

Oltre ai cefali, presenti in gran numero ma di scarse dimensioni, venivano avvistate alcune belle corvine e qualche tordo, completamente assenti i saraghi, le mormore e le spigole.

Per tutta la prima ora si segnalavano alcune catture nella zona centrale del campo di gara, un paio di cefali nei carnieri di Manfrini del Sub Delfino di Marotta, di Palazzetti del Komaros Sub e di Pietrucci del Monsub di Jesi.

Terza posizione per Danio Palazzetti


Alcuni degli atleti più esperti sceglievano alle strategie, Cioffi si immergeva per le prime due ore su alcune pietre al largo riuscendo a catturare solo un grosso cefalo di passo, Fiori si dirigeva velocemente nella zona sud del campo di gara pescando per le prime due ore indisturbato e catturando due grosse corvine in tana ed un paio di cefali in peso, Trebbi risaliva invece la corrente verso nord per pescare tutto solo sulla “secca dell’ospedale” ove catturava una grossa corvina ed un paio di cefali.

Dopo le prime due ore quasi tutti i concorrenti si spostavano a nuoto verso le estremità del campo gara.
Alla estremità meridionale del campo gara gli anconetani Cioffi e Palazzetti riuscivano catturare una corvina ciascuno arricchendo il carniere.

L’ultimo scorcio della competizione vedeva alcune catture di cefali in peso.
La pesatura veniva svolta al rientro al Porto Turistico MARINA DORICA, molti pesci sotto peso venivano scartati, il giudice di gara Diego Fiori, stilava la classifica che vedeva diciannove atleti classificati con punteggio positivo, tre penalizzati e 18 cappotti.

Questa la classifica finale dei primi dieci atleti :
1° Francesco Fiori (Kòmaros Sub Ancona) con due corvine e tre cefali– punti 4.758
2° Marco Manfrini (Sub Delfino Marotta) con tre cefali ed un tordo – punti 3.336
3° Danio Palazzetti (Kòmaros Sub Ancona) con due corvine e due cefali– punti 3.322
4° Matteo Mancini (Centro Subacqueo Pesaro) con due cefali – punti 2.766
5° Lorenzo Cioffi (Kòmaros Sub Ancona) con una corvina ed un cefalo– punti 2.412
6° Ettore Trebbi (Sub Tridente Pesaro) con una corvina ed un cefalo – punti 2.328
7° Alessio Filippini (Sub Tridente Pesaro) con tre cefali – punti 2.044
8° Pino Pietrucci (Monsub Jesi) con tre cefali – punti 1.810
9° Gianfranco Iacovelli (Sub Riccione Gian Neri) con due cefali – punti 1.612
10° Camillo Pasqualini (Kòmaros Sub Ancona) con due cefali – punti 1.608

La classifica per società ha visto prevalere il KOMAROS SUB ANCONA con punti 54, secondo il SUB TRIDENTE PESARO con punti 39, terzo il CENTRO SUBACQUEO PESARO con punti 25, quarto il CLUB APNEA DELFINO MAROTTA con punti 19, quinto il MONSUB JESI con punti 18 e sesto SUB RICCIONE-GIAN NERI con punti 14.
La premiazione si svolta nella sede della LEGA NAVALE ITALIANA di Ancona con un ricco montepremi offerto dalle aziende Pensarecasa, Bonifazi Center Shop, Carmar Sub e Banca di Ancona Credito Cooperativo.
Consegnato a Francesco Fiori il Trofeo del 14° Memorial “Fabio Bolli”, destinato al miglior atleta anconetano.

La vittoria a squadre è andata alla società organizzatrice, il Komaros Sub di Ancona

Tags: , , ,

Category: Agonismo, Articoli, Pesca in Apnea

Leave a Reply