Home » Pesca in Apnea » Agonismo » Trofeo Isola d’Elba allo Spezia Sub

Trofeo Isola d’Elba allo Spezia Sub

| 27 novembre 2004 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Il carniere dello Spezia Sub – Foto: Giuseppe Bartalotta

Lo scorso 21 novembre, nelle splendide acque dell’Isola d’Elba, si è disputato il tradizionale ‘Trofeo Isola d’Elba’, gara di pesca in apnea a squadre che da anni è divenuta una classica della disciplina, rappresentando uno degli ultimi appuntamenti della stagione agonistica per tutti quegli atleti che non si fanno intimorire dai primi freddi.

L’organizzazione del circolo Teseo Tesei di Portoferraio, impeccabile, ha potuto contare su di una giornata splendida sebbene fredda, contraddistinta da mare che si è mantenuto leggermente increspato per tutta la durata della gara a causa del fastidioso vento di levante, e su una visibilità in acqua di circa 15 metri.

Il campo di gara, molto vasto, si estendeva dalla punta di Capo Poro, che delimita a est il golfo di Marina di Campo, fino all’Ogliera a ovest (lo scoglio di fronte al paesino di Pomonte, ben noto per la presenza del relitto della Elviscott), dando modo agli atleti delle 9 squadre partecipanti di svolgere l’azione di pesca in piena libertà, contando sulla possibilità di spostarsi a piacimento con il proprio mezzo nautico.

Grazie a questo aspetto ed alla bravura dei partecipanti, alla pesatura si sono potuti vedere carnieri ragguardevoli e diverse prede di mole, a dispetto della selettività dei fondali elbani e della proverbiale diffidenza dei pinnuti che li abitano.

A spuntarla su tutti ancora una volta è stato il fortissimo Spezia Sub, capitanato da Gabriele Delbene, ben coadiuvato dai compagni Moretti e Rosellini. Il fortissimo atleta membro della Nazionale, appena rientrato dal vittorioso mondiale cileno, ha condotto la propria squadra alla vittoria, arpionando una bella ricciola di circa 7 kg che si aggirava intorno alle propaggini più profonde della secca di Punta Fetovaia. Il carniere è stato arricchito con altri 7 prede valide fra denticiotti, tordi e corvine per un totale di 13.970 punti e 4 specie diverse.

Il carniere dell’ASD Apnea Magazine – Foto: Giuseppe Bartalotta

L’unico team che è riuscito a tenere testa allo Spezia Sub fino alla fine, e che ha occupato la piazza d’onore, è stato quello dell’ ASD Apnea Magazine, composto dal sottoscritto, da Daniele Colangeli e da Daniele Petrollini, autori di una prova maiuscola. Il carniere del giovane sodalizio grossetano, composto da saraghi, tordi, ricciolette oltre a un cefalo, un cappone e una corvina, contava ben 11 prede valide per 6 specie, risultando quello più ricco e variegato per un totale di 10.978 punti.

Il carniere del Teseo Tesei 1 – Foto: Giuseppe Bartalotta

Buon terzo si è classificato il team Teseo Tesei 1, composto da Nilo Mazzarri, Niccolai e Tognoni, che con 10 prede tra saraghi, tordi e corvine ha strappato di un soffio l’ultimo gradino disponibile sul podio al Teseo Tesei 2, totalizzando 8.732 punti ovvero solo 130 punti in più della squadra capitanata da Gaio Trambusti e composta da Musella e Mancani.

Il carniere del Teseo Tesei 2 – Foto: Giuseppe Bartalotta

Non è bastato il superbo dentice, del peso di 2,6 kg, arpionato sulla punta di Cavoli da Gaio, a portare sul podio il suo team. Complimenti comunque al bravo e giovane atleta elbano, confermatosi in prima categoria allo scorso assoluto di Marsala.

La splendida orata del Teseo Tesei 3 – Foto: G. Bartalotta

Ottimo quinto posto per la squadra di Firenze del C.S. Maurizio Giarruso, composta da Arcieri, Gabrscek e Raffaelli e autrice della cattura di ben 8 prede di ben 4 specie diverse.
Al sesto posto troviamo la squadra Teseo Tesei 3, autrice della cattura della preda più bella: un’oratona di 4,3 kg arpionata in modo rocambolesco in tana nella frana posta sulla punta di Cavoli.

La kermesse, egregiamente organizzata dal Circolo Teseo Tesei di Portoferraio, si è conclusa nei locali del club elbano dove gli atleti si sono rifocillati con un abbondante pasto caldo a base di pesce, mentre assistevano alle operazioni di pesatura. Quindi si è proceduto alla premiazione di tutte le squadre partecipanti con trofei e attrezzature messi in palio dall’organizzazione. Unico neo di questa bella gara è stata la partecipazione di un numero di squadre inferiore rispetto alle precedenti edizioni, fatto però che è sicuramente da imputare al rinvio subito dalla manifestazione per avverse condizioni meteo.

CLASSIFICA

Class Società Componenti PREDE SPECIE PESO TOT.PUNTI
1 SPEZIA SUB Moretti, Del Bene, Rosellini 8 4 10190 13.790
2 A.S. D. APNEA MAGAZINE GR Volpe, Colangeli, Petrollini 11 6 5878 10.978
3 TESEI Mazzarri, Niccolai, Tognoni 10 3 4832 8.732
4 TESEI Musella, Trambusti, Mancani 7 3 5602 8.602
5 C.S Maurizio GIARRUSO Arcieri, Grabrscek, Raffaelli 8 4 4058 7.658
6 LNI FOLLONICA Della Spora, Rossini, Bartalotta 7 3 2942 5.942
7 TESEI Rampini, Ferrà, Castellano 2 2 4328 5.528
8 Ci.Ca. Sub Garibaldi Niccolai, Di Bartolo, Carrai 3 1 1510 2.710
9 ELLE SUB Sembri, Granchi, Ranieri 2 1 1116 2.016

Category: Agonismo, Articoli, Pesca in Apnea

Leave a Reply