Home » Pesca in Apnea » Agonismo » Trofeo Gaetano Luce: vincono Arrigo/Limongi

Trofeo Gaetano Luce: vincono Arrigo/Limongi

| 10 dicembre 2008 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


I vincitori ed il loro carniere (foto R. Gennari)

Domenica 23 Novembre si è disputato il terzo trofeo Gaetano Luce, competizione di pesca in apnea a coppie organizzata dal club sub Isomar Bogliasco.
L’onda lunga e la pessima visibilità del sabato avevano lasciato perplessi molti atleti per la scelta degli organizzatori di disputare comunque la manifestazione l’indomani.
La domenica mattina, giunti sul molo di Bogliasco, la situazione meteo-marina si presenta lievemente migliorata soprattutto per la drastica riduzione dell’onda.
Questo cambiamento ha permesso di sfruttare tutto il sottocosta alla ricerca di prede nella schiuma anche se purtroppo la visibilità non era delle migliori, da 1 a 3 metri nei punti più puliti nella parte di campo gara a sud, fuori il cimitero di Sori.
Alle ore 9 il via!
Sono presenti 58 atleti suddivisi in 29 coppie che si sparpagliano velocemente lunga la costa nuotando in direzione Sori o Genova Nervi.
Solo due coppie di atleti si dirigono verso il largo speranzosi forse di trovare qualche pozza di acqua più pulita: si tratta di Acanti-Mammoliti e Arrigo-Limongi.
Tra gli equipaggi che nuotano in direzione Nervi, Smeraldi e Bova precedono gli altri concorrenti scorrendo velocemente il bassofondo alla ricerca di salpe e cefali.
Nell’altra direzione la coppia Cappucciati, padre e figlio, comincia a sommozzare lungo la parete tra Pieve e Sori insieme ad altre squadre tra cui Grossi-Scelfo e Dugnani-Zaninelli.

Qusto spigolone è valso il secondo posto a Della Monica-Moretti (foto R. Gennari)

Alcune catture di salpe, cefali e qualche sarago cominciano ad arrivare, ma la scarsissima visibilità mette a dura prova gli atleti, oramai tutti distribuiti nella prima fascia costiera, tranne Arrigo e Limongi che continuano a pescare in solitario dirigendosi sempre più largo.
Il tempo passa velocemente e il sole alto aiuta un po’ chi scorre il fondale sfruttando il controluce per mettere a fuoco le sagome sfuggenti.
Poco prima delle 14, ora di fine gara, le coppie cominciano a rientrare sulla spiaggia di Bogliasco per la consegna del pescato.
Pur con condizioni veramente avverse le prede non sono mancate, con alcune catture di rilievo e 22 squadre con almeno un pesce valido.

Moretti e Della Monica (Vela Motore La Spezia) consegnano una spigola di kg 4,310 grazie alla quale conquistano il secondo posto.
Oltre alla spigola vengono catturati due bei dentici: uno di kg 2,5 da Dugnani-Zaninelli (CICA Sub Milano), terzi classificati, e l’altro di kg 3,1 da Tonazzini-Alaimo ( Club Sub Alto Tirreno), quarti.
Arrigo (L.N.I. Quinto) e Limongi(Eridania Sub Torino) conquistano il gradino più alto del podio grazie a un carniere composto da quattro saraghi e quattro grossi tordi, catturati perlustrando meticolosamente il fondale tra i 18 e i 24 metri.

Dugnani- Zaninelli ottimi terzi (foto R. Gennari)

Con 1 metro di visibilità, pescando nel grotto basso, tra l’alga e i confini della sabbia, i due atleti supportati da una forte determinazione, sono riusciti a interpretare al meglio le cinque ore di gara,
riuscendo a superare anche l’alto punteggio conquistato con la grossa spigola che grazie al suo peso, al bonus di 1000pt come spigola e ai 1000pt come preda più grossa, sembrava aver consegnato la vittoria a Moretti-Della Monica.
Il Trofeo Aldo Capurro viene consegnato a Caffero, il più giovane atleta classificato della manifestazione, mentre a Moretti viene offerto il Trofeo ApneaWorld per la preda più grossa.
Grazie ai piazzamenti delle tre coppie Dugnani-Zaninelli, Bernasconi-Cattagni e Pollina-Mainardi, il CICA Sub Milano si aggiudica la classifica per società.

Interviste:

Arrigo:

‘Il sabato abbiamo fatto un giro con l’auto per verificare le condizioni del mare dall’alto ma la macchia di torbido era troppo estesa per migliorare velocemente e le onde sbattevano ancora gonfie di forza. Abbiamo definito a tavolino la nostra tattica, puntando sulla probabile tranquillità di pesca grazie all’assenza di altri atleti su quelle batimetriche e, soprattutto, perché entrambi eravamo convinti che il sottocosta non sarebbe stato ricco di prede sicure vista l’onda ancora troppo lunga fino a notte inoltrata.’

Limongi:

“Devo ammettere che quando siamo partiti qualche dubbio ci è venuto, soprattutto dopo il primo tuffo sui 14 metri dove la visibilità era praticamente zero.
Ci siamo allontanati dalle zone ricche di sabbia e abbiamo cominciato a pescare all’aspetto con il 75 armato di fiocina e tenuto ben arretrato, riuscendo a catturare i quattro saraghi colpiti al volo mirando alle ombre.
A metà gara, quando il sole è salito alto, ci siamo spostati su zone frequentate da tordi e, pescando inginocchiati sul grotto armati di 55 con fiocina e torcia, abbiamo catturato i quattro grossi tordi individuati grazie al piccolo muso chiaro che spuntava tra i pezzi di grotto.”

Moretti.

“Ero a razzolare su un fondale di circa 8 metri. C’era torbido e mentre scorrevo il fondo armato d’arbalete e fiocinella, ho visto questa spigola che passava tra i canali del grotto.
Allora mi sono lasciato cadere verso lei e con un tiro ravvicinato e preciso l’ho fulminata. Un po’ di fortuna ma anche una bella soddisfazione la cattura di una tale preda. Peccato che Ivan non è riuscito a fiocinare un cefalo da chilo che ormai stava per sparare perchè disturbato da un concorrente, sennò avremmo vinto questa bella gara!”

Cl. Coppia Club
1 ARRIGO ‘ LIMONGI L.N.I.QUINTO(GE)/ERIDANIA SUB TORINO
2 MORETTI ‘ DELLA MONICA VELA E MOTORE LA SPEZIA
3 DUGNANI ‘ ZANINELLI CICA SUB MILANO
4 TONAZZINI ‘ ALAIMO C.SUB ALTO TIRRENO
5 GROSSI ‘ SCELFO MARINETTA GENOVA
6 LOI ‘ SIRINGO CLUB SUB ISOMAR BOGLIASCO
7 BLANGERO ‘ LAI CISURAMA RAPALLO
8 BOVA ‘ SMERALDI CLUB SUB ISOMAR BOGLIASCO ‘ CLUB SUB SESTRI LEVANTE
9 COSTANZA ‘ MARCHESE AGONISMO SUB TORINO
10 AONZO ‘ STANGALINI OLIMPIA SUB SPOTORNO
11 CAPPUCCIATI ‘ CAPPUCCIATI OLIMPIA SUB SPOTORNO
12 PRIMIGI ‘ GRASSI MERINETTA GENOVA
13 DELLACHIESA ‘ GIORDANI CLUB SUB ISOMAR BOGLIASCO
14 PARISI ‘ BELLONE SCOGLIO IN FUORI IMPERIA
15 BERNASCONI ‘ CATTAGNI CICA SUB MILANO
16 VOLPE ‘ CASTAGNOLA A.S.D. APNEA MAGAZINE ROMA
17 GRISELLI ‘ GAGGINI VELA MOTORE LA SPEZIA
18 BARRECA ‘ CEFFERO C.S. ISOMAR BOGLIASCO – C.S. SESTRI LEVANTE
19 MASSARI ‘ MONTOMOLI TRE PUNTE RECCO
20 GRANCHI- POLVANI C.N.F. NETTUNO CECINA
21 POLLIGA ‘ MAINARDI CICA SUB MILAN
22 MARENCO ‘ PIGOZZI CLUB SUB BRESCIA

Alaimo- Tonazzini quarti col bel dentice (foto R. Gennari)

Impaginazione : Simone Belloni
Revisione testo: Nicola Negrello

Tags: , ,

Category: Agonismo, Articoli, Pesca in Apnea

Leave a Reply