Home » Pesca in Apnea » Acqua dolce » Trofeo Coppa dei Laghi, seconda manche

Trofeo Coppa dei Laghi, seconda manche

| 26 giugno 2004 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Villani in azione con un grosso luccio

Il 30 maggio scorso si è svolta sul lago di Garda, presso la Baia della Romantica di Manerba del Garda, la seconda prova del Trofeo Coppa dei Laghi di pesca in apnea a coppie.
Ventuno le coppie che hanno risposto all’appello, in rappresentanza delle società Apnea Club Brescia, che ha curato la parte organizzativa, Sub Club Brescia, Quercia Sub Rovereto, Tritone, Apnea Club Verona, Goggler Milano, Ciuca Sub Bergamo, Sesto Continente e Circolo Mantovano.
Rispetto alla gara svolta sul Lago di Iseo la settimana precedente, le condizioni del campo di gara si presentavano completamente diverse, per via della notevole estensione dello stesso e per un’insolita quanto eccezionale trasparenza dell’acqua, che presso le Secche dell’Altare registrava oltre dodici metri di visibilità!
Durante la preparazione del giorno precedente, l’avvistamento di diverse anguille sia al libero che in crepa, di nutriti branchi di corpulente scardole e di grosse tinche, lasciava presagire carnieri molto ricchi, quantomeno tra gli atleti in lizza per le prime posizioni della classifica.
Espletate le formalità delle iscrizioni, i gommoni con gli atleti si sono radunati al centro del campo di gara, dove, alle ore nove in punto, il Giudice di Gara Roberto Palazzo ha dato il via alle ‘ostilità’.

Villani con due grossi lucci

Le coppie hanno così iniziato a darsi battaglia a suon di catture e dopo un paio di ore giungeva già la notizia, poi confermata, della cattura di un grosso luccio da parte di Franco Villani, portacolori dell’Apnea Club Brescia ed atleta del Team SEATEC di Valerio Grassi.
Con il passare del tempo le catture si sono fatte meno frequenti, costringendo le coppie a diversi spostamenti nel tentativo di ritrovare i pesci visti in preparazione.

La visibilità davvero notevole, presente in quasi tutto il campo gara, se da una parte ha permesso di assistere a spettacoli singolari di branchi di grosse tinche che nuotavano sul fondale fangoso, dall’altra ha reso la vita più difficile agli aspettisti, costringendoli a tempi di permanenza sul fondo più lunghi, nel tentativo di portare a tiro le specie che si catturano con tale tecnica e che spesso stazionavano al di fuori della portata dei lunghi arbaletes.

Intanto in superficie, oltre al loro compito ‘istituzionale’, i barcaioli sono stati costretti a vigilare come angeli custodi, per impedire alle numerose imbarcazioni di diportisti di avvicinarsi pericolosamente alle boe dei propri atleti, frapponendosi spesso tra queste e le rotte dei soliti distratti.

In alcuni casi non sono mancate le discussioni, a dimostrazione di quanto il problema delle distanze dalle boe segna sub sia più che mai attuale e lontano da una pronta risoluzione, nonostante i recenti sforzi da parte degli addetti ai lavori, culminati nella campagna di informazione sulle Boe Segna Sub presso il Lago di Garda, come già riportato in un altro articolo pubblicato da Apnea Magazine.

Il pescato della gara

Alla fine delle quattro ore di gara, gli atleti hanno fatto ritorno al punto di ritrovo presso il Ristorante ‘La Pieve’, consegnando i carnieri che, tranne qualche eccezione, risultavano davvero ricchi di prede, con prevalenza di grosse tinche, scardole, anguille, un grosso esemplare di barbo e lucci.
Tra questi, spiccavano decisamente i due lucci catturati dal bravissimo Franco Villani in coppia con Brognoli, dalle ragguardevoli dimensioni, il più grosso del peso di 7,2 kg e l’altro di circa 4 kg.

Durante la pesatura, come sempre emozionante, il responso della bilancia ha decretato la vittoria proprio della coppia Villani ‘ Brognoli dell’Apnea Club Brescia con 44.764 punti, che ha preceduto la coppia Manera ‘ Facchetti del Sub Club Brescia con 41.337 punti e Lorenzi ‘ Pigozzi con 37.824 punti dell’Apnea Club Brescia.
Al quarto posto la coppia Marenco ‘ Ferro del Sub Club Brescia con 33.146 punti, quinti i fratelli Pedersoli del Sub Club Brescia con 32.104 punti.

I vincitori Brognoli e Villani

I primi effetti positivi del nuovo regolamento si sono visti grazie al limite delle dieci prede per la categoria di specie che comprendeva le tinche, che ha indotto gli atleti più bravi, una volta raggiunto tale limite, a diversificare le catture, evitando di concentrare le loro attenzioni solo su quella specie presente in grande abbondanza.

La premiazione, è stata arricchita dal contributo degli sponsor SEATEC, PARISI SUB, PUNTO NAVE di Brescia, BEST DIVERS ed EUROPA SPORTING CENTER di Brescia.
Dopo la vittoria della coppia Manera ‘ Facchetti alla prima prova del Lago d’Iseo, il duo Villani ‘ Brognoli si è preso la rivincita, ribaltando l’ordine delle prime due posizioni.
C’è da aspettarsi un serrato testa a testa proprio tra queste due coppie, che si candidano prepotentemente per la vittoria finale del Trofeo Coppa dei Laghi, la cui ultima prova si terrà il 27/6/04 a Punta Grò, sempre sul lago di Garda.
Ma non sottovalutiamo le coppie Marenco ‘ Ferro e Filippi ‘ Bertani che, essendosi mantenuti nelle prime posizioni, promettono battaglia e renderanno di sicuro la lotta per la vittoria finale ancora appassionante ed incerta.

La premiazione

Segue la classifica completa:

Coppia Società Punti

1. Villani ‘ Brognoli Apnea Club Brescia 44.764
2. Manera ‘ Facchetti Sub Club Brescia 41.337
3. Lorenzi ‘ Pigozzi Apnea Club Brescia 37.824
4. Marenco ‘ Ferro Sub Club Brescia 33.146
5. Pedersoli ‘ Pedersoli Sub Club Brescia 32.104
6. Filippi ‘ Bertani Apnea Club Verona 28.614
7. Gioffrè ‘ Ucosich Quercia Sub Rovereto 23.550
8. Govi ‘ De Santis Apnea Club Brescia 21.720
9. Marcon ‘ Chiminelli Tritone 20.050
10. Martorella ‘ Gelmi Goggler Milano 16.170
11. Gioffrè ‘ Stablum Quercia Sub Rovereto 15.774
12. Donatelli ‘ Carlassare Apnea Club Verona 14.828
13. Bernasconi ‘ Orlotti Goggler Milano 12.948
14. Rota ‘ Salandra Ciuca Sub Bergamo 12.730
15. Pozzaglio – Meduri Sub Club Brescia 12.718
16. Robba – Savardi Sub Club Brescia 10.346
17. Abrami ‘ Porta Apnea Club Brescia 10.304
18. Cappelletti ‘ Natale Sesto Continente 7.402
19. Liuprandi ‘ Caramelli Circolo Mantovano 3.780
20. Stefanini ‘ Pedrazzoli Circolo Mantovano 3.368
21. Nicoliello ‘ Ferrari Sesto Continente 820

Forse ti interessa anche...

Category: Acqua dolce, Articoli, Pesca in Apnea

Leave a Reply