Home » News » News Pesca in Apnea » Sub attaccato da squalo in Sardegna: realtà o bufala?

Sub attaccato da squalo in Sardegna: realtà o bufala?


Nella mattinata di ieri è rimbalzata sui social network la notizia del presunto attacco, da parte di un grande squalo bianco, ai danni di un pescatore subacqueo professionista, fortunatamente sopravvissuto anche se con diverse ferite che avrebbero richiesto un lungo intervento chirurgico. Inutile dire che la notizia è diventata in poco tempo virale, ma ha anche fatto sorgere in tanti la perplessità, e in molti di più la certezza, che si trattasse di una burla internettiana.

Jaws-Spielbergrid

Gli squali bianchi sono pericolosi?! S.Spielberg scherza con uno degli squali meccanici del suo celebre film (foto cine-real.com)

Gli attacchi degli squali all’uomo sono già abbastanza rari nel mondo, ancora di più in Mediterraneo e specialmente se riferiti al solo Squalo Bianco (Carcharodon carcharias). Lungo le coste italiane si sono verificati numerosi avvistamenti in alto mare, sono stati pescati grossi esemplari anche vicino alla costa, ma gli episodi di attacco cruento censiti dal MEDSAF risultano appena 33, dal 1890 fino al 1998, di cui 18 fatali. Entrambi gli ultimi accertati risalgono al 1989. Il primo riguarda l’uccisione di un subacqueo nel Golfo di Baratti, di cui venne recuparata solo parte dell’attrezzatura con evindenti segni riconducibili alla dentatura di un grosso squalo bianco di circa 6 metri; mentre il secondo l’attacco ai danni di un surfista vicino Marina di Carrara, che se la cavò “solo” con un morso sulla parte superiore destra di una coscia, presumibilmente da parte di uno squalo bianco di 3 metri. (Per ulteriori statistiche www.biologiamarina.eu)

Una rapido sguardo al sito che ha diffuso la notizia di questo ultimo episodio però non può che lasciare fortemente perplessi; on-line da pochissimi giorni, poche le notizie pubblicate e (errori grammaticali a parte, certamente voluti) dal tono chiaramente ironico come quella sull’avvistamento degli UFO. Ovviamente nessun credito da Google News nè alcun rilancio da alcuna agenzia di stampa. L’ennesimo sito di news/fake che oggi sembrano andare tanto di moda?!

A voi la decisione, certo è che con oltre 7000 condivisioni ha sicuramente raggiunto l’obiettivo di far parlare di sè!

Tags: ,

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply