Home » News » News Pesca in Apnea » Si è spento Francesco Alliata, pioniere della cinematografia subacquea

Si è spento Francesco Alliata, pioniere della cinematografia subacquea

| 2 luglio 2015 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

E’ morto nella sua residenza di Bagheria alla veneranda età di 95 Francesco Alliata Principe di Villafranca a cui va attribuito il merito di aver dato un impulso fondamentale alla cinematografia subacquea.

Francesco Alliata, Principe di Villafranca, in una immagine di repertorio (foto S. Rubera)

Francesco Alliata, Principe di Villafranca, in una immagine di repertorio (foto S. Rubera)

Grande appassionato di subacquea, con un gruppo di amici nel 1945 inizio a progettare e costruire custodie che permettessero di utilizzare sott’acqua le normali macchine da presa di allora realizzando alcuni documentari, tra cui “Cacciatori sottomarini” primo cortometraggio subacqueo realizzato in Italia, della durata di 10 minuti, interamente dedicato alla pesca in apnea.
Con la fondazione della Panaria Film si dedicò anche al cinema producendo film per registi del calibro di Roberto Rossellini e Jean Renoir.

Ma al Principa Alliata e al suo gruppo si devono anche numerose altre iniziative legate alla subacquea come la fondazione nel 1947 del Circolo Siciliano dei Cacciatori Sottomarini che, con le sue sedi di Ustica e Salina, può a tutti gli effetti essere considerato il primo diving center al mondo e la redazione della prima guida subacquea delle Isole Eolie, iniziativa assolutamente rivoluzionaria rispetto ai tempi in qui fu realizzata.

Alla famiglia del Principe vanno le condoglianze di tutta la redazione di Apnea Magazine.

Tags: ,

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply