Home » Selettive archiviate con il Trofeo Atasub Levico Terme

Selettive archiviate con il Trofeo Atasub Levico Terme

| 19 giugno 2005 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Il podio della dinamica maschile

Il circuito di gare selettive di apnea 2005 si è concluso con la festa finale di LEVICO TERME del 28 e 29 maggio, ultimo atto della sfida per l’accesso al campionato italiano, poi disputato a Trieste la settimana seguente.

L’ultima tappa di questo giro d’Italia all’ultimo respiro è stata organizzata dal circolo FIPSAS ATASub LEVICO, nella piscina comunale della splendida località Trentina di Levico Terme. Levico è una pittoresca cittadina dalle origini antiche, famosa località termale dall’ampio centro storico, ove l’acqua ha sempre avuto un ruolo vitale nell’economia locale.
Oggi il corso principale del paese è per intero attraversato da un ruscelletto di acque termali, che viene abilmente fatto correre sull’asse della via tra cascatelle, ponticelli e giochi di luce, un chilometrico oggetto di arredo urbano, simbolo vitale della cittadina. Ai piedi del borgo sorge il noto lago bomboniera di Levico, ove la rigogliosa vegetazione si getta fino alle acque verdi e limpide, con le cime alpine e le grandi pinete degli altipiani a far da corona.

E’ evidente che l’acqua è vita in Levico: relax e sport acquatici convivono, la scuola Trentina di apnea riesce ad esprimere ottimi atleti e istruttori famosissimi anche grazie al circolo ATASub. Joseph Porrino e Giuliano Marchi sono, rispettivamente, il tecnico e l’atleta più rappresentativi del circolo, autentici biglietti da visita della scuola di apnea, che in Trentino sta trovando alcuni tra i più alti livelli espressivi di questa attività sportiva.

Il podio della dinamica femminile

Gabrio Principi, sapiente organizzatore e fiero presidente dell’AtaSub, ha saputo organizzare questa manifestazione finale del circuito selettive, articolando le prove su due giornate.
Nella giornata di sabato si è iniziato con il Gran Premio Fipsas di Apnea Statica, dominato dall’alfiere del circolo organizzatore Giuliano Marchi (6′:01”) e da Silvia Muraro (4′:36”) del Nord Padania Sub Varedo. L’apnea statica non è più disciplina del campionato italiano indoor e non è più possibile organizzarne una prova nella stessa giornata in cui si fa apnea dinamica; tuttavia, ad approfittare della ghiotta opportunità offerta dall’ATASub Levico sono stati meno di 20 concorrenti.

La domenica è stata la volta dell’apnea dimanica, ultima occasione per strappare il biglietto per il campionato italiano. Il fortissimo Michele Tomasi delle Rane Nere di Trento e Bosco Beatrice della CS Padova hanno vinto in una gara ove gli atleti più forti e già qualificati hanno provato quei delicati meccanismi che contraddistinguono un’importante prestazione apneistica.

In pratica, è stato un test di verifica della preparazione in attesa della imminente finale del campionato Italiano di Apnea dinamica, un allenamento delle tensioni e sensazioni di gara.

Il terzo classificato Caffini in azione

Per questo non si sono avute prestazioni altisonanti, anche se il solito Tomasi ha sbaragliato la concorrenza con la misura di 160 metri, sopravanzando il padrone di casa Giuliano Marchi (137,63 mt) e Michele Caffini del CS Padova (128,36 mt). In campo femminile, ugualmente, non si sono avute prestazioni di particolare rilievo: Beatrice Bosco si è imposta con 106,44 metri in qualifica e 105,88 in finale, superando Flora Menato delle Rane Nere (100 metri) e Silvia Muraro del Padania Sub Varedo (87,60).

In questa due giorni di apnea non si è avuta alcuna squalifica per brutta uscita, solo qualche testimone inavvertitamente trattenuto fino in superficie, fatto che offre ulteriore dimostrazione della maggiore maturità raggiunta da buona parte degli atleti.

Un plauso particolare lo meritano l’organizzazione, l’attivissimo ed emozionato presidente Gabrio Principi, e i suoi collaboratori, che con la regia del direttore di gara Simone Graffer hanno saputo far funzionare in modo semplicemente ineccepibile la complessa macchina che permette lo svolgimento di queste manifestazioni sportive.

Importante collaudo per i testimoni e le attrezzature che sono state poi utilizzate nella finalissima di Trieste.

E’ disponibile per il download la classifica completa in formato PDF (Acrobat Reader), per scaricare il documento clicca qui

La squadra delle Rane Nere Trento
Il podio di apnea statica maschile
Il podio di apnea statica femminile
Podio a squadre femminile

Category: Senza categoria

Leave a Reply