Home » Pesca in Apnea » Pulizia dei fondali in apnea: Apnea per il Mare di Apnea Academy

Pulizia dei fondali in apnea: Apnea per il Mare di Apnea Academy

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Comunicato Apnea Academy – Domenica 17 luglio 2005 Apnea Academy ha deciso di varare un’iniziativa prima nel suo genere come estensione dell’evento e tipologia. Apnea Academy nella persona del suo presidente, Umberto Pelizzari, ha deciso di organizzare una giornata di Apnea a favore del Mare, ed è lieta di invitare tutti gli appassionati di apnea e non, a partecipare ad una giornata un po’ particolare. Un modo per dimostrare la nostra profonda gratitudine per l’elemento acqua. Per la particolare natura del gesto apneistico, il Mare ricopre un ruolo fondamentale, si potrebbe dire che è il nostro contenitore di sensazioni meravigliose. Ci regala sempre grandi emozioni, quando scendiamo nelle sue profondità, ma anche quando semplicemente lo osserviamo come se fosse un grande acquario e per un giorno anche noi vogliamo fare qualcosa per Lui.

La particolare natura della giornata che vedrà protagonisti numerosi apneisti fa anche da polarizzatore di attenzione sull’annoso problema legato alle discipline sportive che si svolgono in acqua. Tra queste va ricordata la tanto bistrattata pesca in apnea, che si è talmente evoluta negli ultimi anni che oggi giorno vede i pescatori in apnea rivolgere le proprie attenzioni non tanto sulla quantità o sulla qualità delle proprie prede, ma soprattutto sulla spinta, la volontà e l’energia necessaria che porta costoro a misurarsi con le innumerevoli difficoltà che comporta una cattura. Per quanto riguarda il pescato è stato stimato, da fonti autorevoli, che le prede catturate da tutti i pescatori in apnea del Paese in un anno equivalgono ad una pescata giornaliera di un peschereccio. Ma quello che ci preme dire è che i pescatori in apnea, gli apneisti e quanti altri si immergono nelle profondità marine, sono delle vere e proprie sentinelle del mare in quanto vivono in prima persona quel che succede nei nostri fondali.

A tal riguardo nella giornata che Apnea Academy sta organizzando si svolgerà una gara di pesca subacquea molto particolare dove le prede non saranno pesci, bensì rifiuti. E dove lo scopo principale non sarà solo raccogliere quanti più ‘pezzi’ possibile, ma anche sensibilizzare le persone al rispetto per il nostro elemento. L’appuntamento ‘particolare’ è in cinque località italiane dislocate e distribuite su tutto il territorio, da nord a sud, isole comprese, per le 9.00 del mattino.
Le spiagge prescelte per ospitare l’evento in contemporanea nazionale sono:
– in Liguria l’appuntamento sarà a Levanto
– in Friuli il punto di incontro è la spiaggia di Lignano Sabbiadoro (Udine)
– in Campania sulla spiaggia di Cordoglio vicino a Bagnoli (Napoli)
– in Puglia l’appuntamento è a Otranto
– in Sicilia Marsala vicino a Trapani
– in Sardegna l’evento si svolgerà all’interno dell’area marina protetta del Sinis (Oristano).

Tutte le specifiche dell’appuntamento e maggiori informazioni sulle località si potranno trovare sul già attivo sito di Apnea per il mare www.apneaperilmare.com

Per conto di Apnea Academy il responsabile dell’organizzazione sarà Emanuela Corbo che si avvarrà della competente collaborazione attiva e fattiva di istruttori Apnea Academy: Michelangelo Avaro, Moreno Canoci, Pietro Cudia, Riccardo Mazzi, Massimiliano Musella.

L’organizzazione della giornata è un’iniziativa di Apnea Academy ma l’invito non è solo per gli istruttori AA e i loro allievi. È una giornata per tutti, aperta a tutti quanti coltivano come noi la passione e l’amore per il Mare, quindi l’invito è esteso a tutti gli apneisti di tutte le associazioni, ai pescatori indipendenti, agli amici, ai familiari, mogli, mariti, figli’ tutti quanto riuniti per riuscire a sensibilizzare le persone al rispetto per il nostro ambiente naturale che noi tanto amiamo ma che spesso e volentieri viene trascurato.

Importante per la buona riuscita della giornata sarà l’attenzione particolare che metteremo nei confronti della sicurezza. All’arrivo sulla spiaggia dei partecipanti, al momento della registrazione verrà spiegato e sottolineato il funzionamento del sistema di coppia, ovvero come fare per scendere in apnea senza mai perdere di vista il proprio compagno. A turno infatti si faranno i tuffi in apnea su un fondale che partirà da quota 0 m fino ad arrivare a profondità di 10 m al massimo. Questo per poter permettere anche ai principianti e ai meno esperti di poter dare una mano. La gara si svolgerà a coppie in una fascia costiera delimitata da numerose atolli rossi, gentilmente offerti da NEOS Sub, che potranno fungere anche da appoggio per la raccolta dei rifiuti, ed in questo modo le acque costiere nella zona verranno interdette alla navigazione, all’esterno di queste zone ci sarà un andirivieni di imbarcazioni di soccorso e di appoggio per i rifiuti particolarmente ingombranti. Ogni coppia di apneisti ‘pescatori’ sarà munita di una boa segnasub con regolare bandierina rossa con una diagonale bianca, internazionalmente riconosciuta come ‘Diver Flag’.
A bordo di un gommone sarà presente un medico pronto per ogni eventuale evenienza, e sarà anche presente un’ambulanza in prossimità della spiaggia.

Ad ogni coppia di apneisti partecipanti all’evento verrà consegnato un sacco per la raccolta dei rifiuti e alla fine vincerà la coppia che ovviamente avrà recuperato il maggior numero di rifiuti. Dopo la ‘pescata’ ci sarà un rinfresco sulle varie spiagge, dove anche le autorità locali invitate a partecipare saranno ringraziate e gli sarà chiesto di esporre la loro opinione riguardo all’evento appena concluso.
Si potranno anche incontrare gli atleti di fama nel panorama dell’apnea nazionale e mondiale. Tra questi parteciperanno alla manifestazione: Umberto Pelizzari, Ilaria Molinari, Gaspare Battaglia, Mike Maric, Riccardo Mazzi, Nicola Riolo, Stefano Tovaglieri, e tanti altri, e confrontarsi con loro riguardo al loro particolare rapporto con il mare.
Apnea Academy si avvarrà anche della collaborazione degli enti dei parchi marini protetti, delle capitanerie di porto, dei comuni ospitanti l’iniziativa e delle autorità locali, nonché di sponsor disposti a trascorrere con noi una giornata in amicizia, uniti sotto un’unica bandiera.

L’obiettivo principale dell’iniziativa è che la giornata non sia fine a se stessa, vorremmo in altre parole che tutti i giorni fossero giorni a favore del mare. Per noi apneisti e per tutti quelli che vivono il mare abbiamo istituito una casella di posta a cui inviare le segnalazioni di eventuali rifiuti pesanti o pericolosi che non si riesce a portar via dal mare, ma che si trovano regolarmente durante le nostre escursioni al mare. In questo modo vorremmo poter creare un gruppo di volontari formato soprattutto, ma non solo, dagli istruttori di Apnea Academy, che in base alle segnalazioni ricevute si allertino su tutto il territorio nazionale e si prodighino a ripulire il Mare.

La casella di posta cui inviare queste segnalazioni è: segnalazioni@apneaperilmare.com

Category: Pesca in Apnea

Leave a Reply