Home » News » News Normative » Presentata la nuova direttiva del Ministro Bianchi sulla sicurezza in mare

Presentata la nuova direttiva del Ministro Bianchi sulla sicurezza in mare

| 27 luglio 2007 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Il 25 luglio è stata presentata a Roma la nuova direttiva del Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi sul tema della sicurezza in mare. Come le precedenti “circolari estive” del Ministro Lunardi, anche quella 2007 incentra la propria attenzione sulla sicurezza di bagnanti e subacquei, disponendo un limite di velocità di navigazione di 10 nodi nella fascia di mare fino a 500 metri dalle scogliere e 1000 metri dalle spiagge. Inoltre, “la navigazione da diporto svolta entro 1000 metri dalla costa non deve essere mai invasiva, ma rispettosa dell’ambiente e della quiete, con mirata attenzione per i limiti delle emissioni acustiche e dei gas di scarico”. Per quanto riguarda i controlli, la direttiva specifica che “”nelle attività di vigilanza e controllo della navigazione da diporto in prossimità delle coste – volta ad assicurare i legittimi diritti e le libertà ai fruitori del mare – [b]è anteposta la prioritaria esigenza di tutelare sempre e comunque l’incolumità dei bagnanti e dei subacquei[/b]. Si opererà con assoluta, adeguata fermezza per reprimere tutte le condotte che possono mettere in pericolo la vita umana in mare, soprattutto in presenza di comportamenti particolarmente trasgressivi idonei a generare condizioni di grave pericolo”.
Negli anni passati le circolari estive sono rimaste pressoché lettera morta, anche quando le varie disposizioni sono state trasfuse nelle ordinanze locali degli uffici marittimi periferici. Speriamo che le cose possano cambiare, anche perché l’interazione della mancanta applicazione delle direttive del ministro con la distanza minima di 500 metri da costa prevista per la pratica della pesca in apnea produce ogni anno vittime fra i subacquei, troppo spesso feriti o peggio uccisi dalle eliche dei diportisti meno cauti.

Tags:

Category: News, News Normative

Leave a Reply