Home » Articoli » Pillole di pesca in apnea: la pesca dell’orata all’aspetto

Pillole di pesca in apnea: la pesca dell’orata all’aspetto

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 6    Media Voto: 1.8/5]

L’orata è una preda affascinante e imprevedibile che non smette mai di stupire e regalare emozioni al pescatore in apnea. Relativamente facile da catturare in tana, diventa una preda molto impegnativa quando la si insidia in acqua libera con la tecnica dell’aspetto, che può avere successo solo se non si è lasciato nulla al caso. Alla maggiore difficoltà di cattura, corrisponde però una maggiore soddisfazione per l’esito positivo della nostra azione di pesca. La qualità eccellente delle sue carni e le dimensioni generose che è in grado di raggiungere – non sono rare le catture di esemplari di 4-5 chilogrammi – aumentano ulteriormente il fascino di questo sparide, che rientra a pieno titolo tra le prede più ambite del pescatore in apnea.

Questa videoclip realizzata dal veterano Gionni Marti, campione italiano a squadre di pesca in apnea e storico video operatore di Apnea Magazine, è diretta principalmente ai neofiti ed intende offrire una chiara spiegazione degli accorgimenti che dovremo mettere in atto durante l’azione di pesca per aumentare le chance di cattura di questo splendido pesce. La forza delle immagini ed il chiaro commento di Gionni permettono di acquisire tutte le informazioni necessarie per un’azione di pesca efficace: dove cercare l’orata e quali accorgimenti mettere in atto per portare a tiro questa timida preda.

Prima di lasciarvi alla visione del video, vi anticipiamo che la prossima uscita sarà dedicata ad un’altra preda decisamente affascinante, croce e delizia degli appassionati alle prime armi…

Pillole di pesca in apnea: la pesca dell’orata all’aspetto scritto da Redazione Apnea Magazine media voto 1.8/5 - 6 voti utenti

Tags: , , ,

Category: Articoli, Pesca in Apnea, Pesca in apnea: Tecniche e attrezzature

Leave a Reply