Home » Articoli » Pesca in Apnea n° 8 – Ottobre 2003

Pesca in Apnea n° 8 – Ottobre 2003

| 25 settembre 2003 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


La copertina del n° 8 di Pesca in Apnea

Eccoci all’ormai rituale appuntamento con “Apnea Magazine”. Per noi quest’incontro e’ diventato una specie di segnatempo perche’ ritma la nostra vita di lavoro nel momento in cui abbiamo chiuso un numero di PESCA IN APNEA e, contemporaneamente, dobbiamo mettere in lavorazione il successivo. E’ questo comunque un piccolo attimo di tregua e di riflessione (nel corso del mese tutto cio’ e’ tecnicamente impossibile) perche’ riusciamo fare il punto e la sintesi sul numero uscito, rilevandone pregi e difetti, errori e temi azzeccati. Ma non divaghiamo ed entriamo subito nel numero di Ottobre di PESCA IN APNEA che a noi sembra gradevole e armonico:

PESCA IN APNEA: LA MIA STRATEGIA di Marco Bardi

Anche questa volta dopo le pagine di posta (lo ricordiamo, in questo spazio rispondono alle domande dei lettori importanti personaggi della pesca in apnea e nostri collaboratori: Nino Piras, Stefano Navarrini, Massimo Malpieri, Roberto Tiveron, Giorgio Volpe) e quelle ricche di notizie del Salotto Blu, ecco un bel servizio di Marco Bardi sulla “sua” strategia di pesca. Marco, con pazienza, certosina mette in chiaro, svelandole a tutti, le sue conoscenze tecniche, che portano a buoni risultati. E dunque parla di correnti, maree, venti, stagioni, tutti fattori in grado di influenzare l’esito delle battute di pesca. Il testo e’ puntuale e molto informato, ma c’e’, a nostro parere, un piccolo punto focale nel servizio, un boxino che ha per titolo: DECALOGO DELLE VALUTAZIONI STRATEGICHE. In questo spazio, proprio in dieci punti, si dice tutto e un po’ di piu’ di tutto. Chi riflettera’ adeguatamente su questo decalogo avra’ in mare certamente delle buone soddisfazioni.

COMODI E RILASSATI di Alessandro Martorana

Chi pensa che la nostra disciplina sia una rude prova di forza, sbaglia di grosso. Questo sport e’, al contrario, una delicata messa in opera di preparazione scientifica e tecnica. E per esercitare questi elementi di base, bisogna stare comodi e non soffrire, altrimenti si rischia di perdere l’indispensabile concentrazione. Dunque, bisogna star bene e a proprio agio durante la preparazione e l’immersione con abbigliamento e attrezzature assolutamente aderenti alle nostre necessita’. Alessandro Martorana, che da anni e’ sul campo e ha accumulato molta esperienza, ci descrive questa materia con grande chiarezza.

DUE ACCESSORI INDISPENSABILI: LAMPADA E BOCCAGLIO di Stefano Navarrini

Stefano Navarrini e’ un po’ pescatore in apnea (lo e’ stato nel passato), ma soprattutto giornalista. Deve dunque, per forza di cose, conoscere tutti gli aspetti della nostra disciplina per descriverli con oggettivita’, anche quelli piu’ squisitamente “tecnici”. Stiamo parlando dei prodotti d’uso per la pesca in apnea per i quali chi pratica questo sport ha un forte interesse. Ecco dunque il famoso “mercato” con le sue offerte, le sue delusioni e le sue esaltazioni. In ogni numero della rivista Stefano ha trattato un argomento specifico, dando informazioni molto dettagliate che hanno consentito ai lettori di fare i loro acquisti in tranquillita’. A ottobre parliamo di due accessori indispensabili: la lampada e il boccaglio, veicoli di aria e luce. La lettura di questo pezzo e’ molto interessante e riserva’ qualche sorpresa.

APNEA AL FEMMINILE di Massimo Malpieri

Il numero delle donne che praticano l’apnea e la pesca in apnea e’ sensibilmente cresciuto in questi ultimi anni e dunque la ricerca scientifica e’ abbastanza recente. Massimo Malpieri, che tutti conoscono come “il medico dei subacquei”, ha fatto delle analisi interessanti in questa direzione, soprattutto riferibilmente a quei periodi particolari che sono il ciclo mestruale e la gravidanza. In questo servizio, pur sempre con linguaggio divulgativo, vengono descritti questi eventi ed altri nelle donne che praticano l’apnea e la pesca in apnea, con tutte le modificazioni che avvengono nell’organismo femminile. Un articolo che dovrebbero leggere non solo le donne subacquee, che sono le piu’ interessate ,ma anche i loro mariti e compagni.

LA PESCA NEL DNA di Stefano Navarrini

Ci siamo chiesti ancora una volta: e’ lecito parlare di quei pescatori in apnea famosi per meriti personali (e dunque raccontarne le imprese e le tecniche) se questi protagonisti lavorano per il nostro giornale? Per modestia e buon gusto siamo stati tentati di rispondere di no. Ma come si fa a non raccontare di Marco Bardi atleta e agonista, solo perche’ scrive per noi ? Del resto lo abbiamo gia’ fatto con Pietro Milano. Navarrini, dunque, in questo numero intervista Marco e fra le righe riesce a cogliere quali sono i veri segreti di questo campione. Le risposte di Bardi sono semplici, immediate, oneste e capaci di delineare alla perfezione il personaggio. Non solo lo sportivo, perche’ Marco ha avuto e sta avendo altre belle esperienze professionali nella quali immette la sua passione. Una lettura davvero stimolante..

METODO O FANTASIA di Nino Piras

Qui entriamo nell’opinabile. Piras ha sulla rivista uno spazio nel quale sviluppa temi diversi di tattica o di tecnica, ma soprattutto racconti di sue avventure. In queste storie sono sempre presenti i suoi amici pescatori in apnea, in un contesto che spesso appartiene ai comportamenti del passato eroico della “pesca subacquea”. Questa volta Nino mette al confronto due comportamenti, quello del pescatore freddo, razionale, analitico, che ha un suo metodo e lo applica al confronto con quello del pescatore passionale, istintivo, estemporaneo. Sono due modi diversi di affrontare il medesino problema. Per sapere quale dei due sistemi ha la meglio, e’ necessario leggere il servizio.

QUANDO C’E’ SCARSA VISIBILITA’ di Pietro Milano

E’ vero, abbiamo un po’ il pallino della fotografia e i lettori per questo devono perdonarci. Ma vogliamo affermare con sicurezza che la foto di apertura di questo servizio di Stefano Navarrini ha un forte peso sulla qualita’di tutta la rivista. L’immagine infatti ha il potere di trascinarci sott’acqua e diventare pesci noi stessi, insieme a quelli ripresi dalla macchina di Stefano. E’ una foto spettacolare, la piu’ bella di un servizio di quattro pagine sulle Medas, un incantevole paradiso “da amare e da rispettare”. Qui i pesci devono essere ammirati come sculture della natura, senza neppure lasciarsi sfiorare dal desiderio di farne preda.

LA PESCA IN CASSETTA di Stefano Navarrini

Viviamo in una “civilta’ del’immagine” e da questa realta’ non possiamo piu’ discostarci: tutto deve essere visualizzato e visualizzabile altrimenti viene ignorato e rischia di essere dimenticato. La pesca in apnea e’ un settore piccolino e non riesce ad essere “servita” da un’adeguata rappresentazione iconografica. Noi con PESCA IN APNEA cerchiamo di fare del nostro meglio. Per superare questa difficolta’, con notevoli sacrifici economici, lavorano i produttori di video i quali, con mezzi limitati, realizzano materiali, assai spesso di buona qualita’ sia estetica che didattica. Per portare avanti questi progetti spesso sono necessari consistenti investimenti e tempo. Navarrini parla di questo settore e ne descrive particolari e caratteristiche.

SETTORE TECNICO: GUIDE E PRESENTAZIONI

Questa volta parliamo di una serie di attrezzature che sono sul mercato. Alcune del tutto nuove, altre aggiornate con innovazioni tecniche e d’uso. Ecco l’elenco: fucile VIPER TEAM ITALIA della Sporasub, muta CHAMPION MIMETIC della Effesub, SACCA STAGNA della Merou, KIT DI TRASFORMAZIONE della Maorisub, guanti SUPERSTRETCH della Omer.

UNIAMOCI E PESCHIAMO di Antonio Mancuso

Riportiamo testualmente dal sommario del servizio che appare a pag. 72 di PESCA IN APNEA: “Siete un gruppo di amici animati dalla stessa passione per la pesca in apnea? E’ la buona occasione per fornare un Circolo nell’ambito del quale organizzare attivita’ didattiche e di pesca e anche per confrontarsi in mare con altre realta’. Ecco come si fa”. Vogliamo dedicare quest’intervento soprattutto ai giovani che cercano formule di aggregazione per realizzare la loro attivita’, ma anche per stare in compagnia e scambiare opinioni e pareri. Aggiungiamo: questo servizio deve fare riflettere anche i meno giovani che qualche volta sentono sbiadire la passione e che nel gruppo potrebbero ritrovare l’energia e l’amore di un tempo.

SICUREZZA PRIMA DI TUTTO di Marco Bardi

Anche questa volta Marco, nella rubrica “Le idee”, enuncia principi di grande saggezza che sollecitano meditazione e approfondimento. In queste due preziose pagine Bardi parla di quello che e’ forse l’argomento piu’ importante della nostra disciplina: la sicurezza. Non solo come principio dell’esistenza e del procedere sportivo, ma anche come suggerimento pratico perche’ non venga mai meno questo sano istinto dell’uomo.

AZIENDE: CONOSCERSI IN MARE di Stefano Navarrini

Tre belle pagine di relax durante un incontro in Sardegna: un meeting allegro e informale in cui la EFFESUB ha riunito campioni, giornalisti e tecnici per scambiare idee e valutare nuove attrezzature. Un modo nuovo e sicuramente valido per parlare di pesca in apnea. Abbiamo tratto questa frase dal sommario del servizio e in essa c’e’ tutta la filosofia di quest’incontro che e’ stato proprio un ritrovarsi fra amici.

APNEA. ATTREZZATURE E MATERIALI di Roberto Tiveron

L’apnea e’ una disciplina seria e dura e, ovviamente, la pratica dell’apnea non si basa solo esercizi fisici, psicologia applicata e didattiche appropriate. C’e’ anche un lato pratico che bisogna conoscere, quello delle attrezzature piu’ adatte per praticarla senza inutili sforzi e nella piu’ completa comodita’ di esercizio. Roberto Tiveron in queste pagine descrive con un po’ di positiva pignoleria qual e’ l ‘equipaggiamento piu’ adatto, segnalando le caratteristiche piu’ importanti di: mute, maschere, snorkel, zavorra, pinne, coltello, boa e profondimetro.

E LA BARCA VA: IL PROSSIMO SALONE NAUTICO DI GENOVA di Stefano Navarrini

Spinta da una serie di fattori favorevoli, la nautica italiana continua a crescere. A Genova si svolge il 43° Salone Internazionale, oggi forse il piu’ importante del mondo. Quest’evento offre ai pescatori in apnea la sua sfavillante vetrina non solo per sognare, ma anche per programmare l’acquisto piu’ conveniente e adatto alle necessita’ specifiche del nostro sport. Le offerte sono tante e le forme di pagamento assai interessanti. Fare una puntata a Genova potrebbe essere utile. Chi non potra’ farla sara’ ancora piu’ interessato a scorrere questo servizio di Stefano Navarrini.

MONDIALI: VINCE IL MALTEMPO di Giacomo Gravina

Croazia, Francia, Spagna, Tahiti, Belgio, Slovenia, Turchia, Tunisia, Russia, Cina e Italia. Undici dunque i Paesi presenti, 37 gli atleti iscritti. Il maltempo non ha consentito che la competizione avvenisse, ma l’incapacita’ di prevedere quello che poi e’ accaduto e di porvi rimedio e’ responsabilita’ umana. Giacomo Gravina, che e’ atleta molto noto e fa parte della squadra azzurra, ha scritto per i lettori di PESCA IN APNEA un servizio esaustivo in cui manifesta amarezza e delusione per come sono andate le cose.

PREPARAZIONE ATLETICA di Marco Bardi e Luca Bartoli

Dopo le vacanze il pescatore in apnea deve star fermo per un lungo periodo o non interrompere gli allenamenti per essere sempre in forma? In questo servizio Bardi e Bartoli parlano degli esercizi per non perdere i vantaggi conquistati durante l’estate. La lunga inattivita’ del sistema muscolare, infatti, renderebbe piu’ difficile la ripresa quando sara’ possibile ritornare in mare.

ISOLA D’ELBA: DA CAPO DELLA VITA A PUNTA DEI RIPALTI di Pietro Milano

L’isola d’Elba offre una serie incredibile di possibilita’ ai pescatori in apnea, ma necessita di un’approfondita conoscenza delle coste e degli scogli affioranti per ottenere delle buone catture. Questo itinerario, realizzato da un grande pescatore in apnea, e’ una guida sapiente per prendere in considerazione le zone migliori e sapere scartare quelle meno ricche di pesce. Pietro ha descritto un percorso ideale sia per pescatori esperti che per i neofiti. In un box, inoltre, sono segnalate tutte le notizie utili per essere a proprio agio nelle localita’ piu’ importanti dell’isola.

MA CI SONO TANTE ALTRE COSE DA LEGGERE…

E’ vero, parliamo di tante altre cose. Del marvizzo per esempio, di una certa spigola, piatto forte di una succulenta cena con Bardi, Baldassarre e Antonini, di un dentice pescato da un nostro lettore (Paolo Mocci) in Costa Verde, di Internet (e lo fa come sempre Giorgio Volpe, che di queste cose se ne intende), di barche e motori adatti ai pescatori in apnea. E non finisce quiS

Auguriamo a chi vorra’ acquistare in edicola PESCA IN APNEA (ma naturalmente anche a tutti gli altri amici di “Apnea Magazine”) un Ottobre sereno e a chi potra’ andare in mare delle gran belle soddisfazioni.

Saluti da tutti noi di PESCA IN APNEA

Tags: , ,

Category: Articoli, Rivista pesca in apnea, Rubriche

Leave a Reply