Home » Rubriche » Rivista pesca in apnea » Pesca In Apnea n° 97 – Marzo 2011

Pesca In Apnea n° 97 – Marzo 2011

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

La copertina del numero 97 di Pesca in Apnea

Capire il mare

C´è un piccolo intervento di Marco Bardi nella rubrica “Il bravo pescatore in apnea´ a pagine 66 del numero di marzo di PESCA IN APNEA ora in edicola intitolato “Capire il mare´, che ci ha fatto riflettere. Marco parla di quando tutto va male e il nostro ritorno a casa è scarso di applausi, le giornate sono vuote di prede, con l´umore nero che ne consegue. I motivi ai quali attribuire questi risultati possono essere i più svariati ed è difficile evitarli anche con anni e anni di esperienza. Quando questo è possibile, lo è a una condizione. La chiave di accesso è, come sostiene (o lascia intendere) Bardi, quella di capire l´oggetto della ricerca, e cioè del mare, in maniera approfondita e globale con partecipazione dei sentimenti e con forte curiosità culturale.

Ma a questo punto ci viene un dubbio, e cioè che la parola capire si mescoli con un´altra, che è amare.

Ci è stato subito chiaro che l´autore ha identificato la parola “capire´ in una coniugazione strettissima con la parola “amare´ e che il titolo del pezzetto avrebbe potuto dunque essere “capire il mare per amarlo´. Spiegare cosa è l´amore per il mare è quasi impossibile, tanti sono gli elementi che coesistono dentro questo concetto assai complesso, dove tutto è vero, ma è anche vero il contrario del vero. Ma ora non servono i giochi di parole. Quest´affare ci interessa perchè siamo convinti che la nostra attività è assai spesso legata a sentimenti amorosi per l´elemento che ci ospita e che, spesso, si accompagnano a una forte emotività.

È questo il grande fascino di una qualsiasi banale domenica passata sul gommone ad aspettare o cercare un pesce da mettere nel carniere. Siamo nel nostro elemento, ad esso teneramente legati, ed è questa, in fondo, la cosa più importante. Tanto c´è sempre una prossima volta.

E adesso proponiamo agli amici di Apnea Magazine una breve presentazione di servizi che appaiono sul numero di marzo di PESCA IN APNEA ora in edicola. Buona lettura.

1) Pag. 12: TECNICA / TUTTO E´ POSSIBILEdi Marco Bardi

Per superare l´eventuale ostacolo, basta seguire il percorso migliore. Questo puo´ essere contraddistinto da quattro fasi, precedute dai consigli per un´apnea migliore e un tiro preciso.

… Quel giorno, pero´, ebbe la dimostrazione che poteva farcela, ma che, non appena rimesse in moto le vecchie abitudini, tornava indietro. Fu la prova che e´ difficile, ma possibile. Infatti, in seguito supero´ gradualmente la sua barriera, grazie anche a quell´esperienza, e miglioro´ fino a raggiungere altri traguardi…

… Insegnare a un calciatore il lancio perfetto senza avergli mai fatto capire la posizione del corpo, il bilanciamento del peso sulle gambe, l´inclinazione della gamba, la visione

del gioco, sarebbe impensabile…

… Ovviamente ci sono anche atleti che hanno saputo trovare il percorso adatto

e hanno capito gli aggiustamenti: se ne avvantaggiano e pochi possono tener loro testa…

2) Pag. 18: TATTICA / TRE CERNIE E UNA SPIGOLAdi Pietro Milano

Analizziamo il comportamento della cernia bianca, della cernia dorata e del dotto, nonche´ della loro cugina spigola, per capire meglio quali strategie di pesca adottare.

… La dorata e il dotto hanno un corpo molto snello e la coda con due lobi.

La prima ha, inoltre, una colorazione piu´ chiara, con delle righe dorate longitudinali (dal capo alla coda), mentre il secondo e´ piu´ scuro e con mandibola prominente…

… Nella maggioranza dei casi, la spigola va insidiata con l´aspetto, aggiungendo pero´ che, se la avvistiamo durante una perlustrazione, il successivo aspetto sara´ quasi sicuramente vano…

3) Pag. 22: TECNICA APNEA / CONOSCERE PER PREVENIREdi Roberto Tiveron

La pesca in apnea richiede preparazione fisica, conoscenze fisiologiche e attenzione verso l´ambiente marino. Bisogna quindi avere sempre un atteggiamento volto a eliminare qualsiasi rischio.

… Fra i vari problemi in cui puo´ incorrere il pescatore in apnea, per esempio, ci sono i barotraumi, che possono presentarsi con localizzazione timpanica o polmonare…

… Se invece il problema della compensazione si presenta in fase di discesa, l´unica cosa da fare e´ quella di fermarsi immediatamente e, se necessario, sospendere l´immersione.

… Nel pescatore in apnea, questa patologia e´ chiamata taravana, un nome coniato dai polinesiani, che cosi´ chiamavano questa patologia assai frequente fra i pescatori del luogo. Il taravana si presenta solo in alcune situazioni, ovvero quando le quote di immersione cominciano a superare i 12-15 metri…

4) Pag. 28: ESPERIENZE / IL MOSTRO DELLA SECCAdi Marco Bardi

Vado veloce verso la superficie per assaporare di nuovo l´aria, un gesto banale, ma cosi´ sublime in questi casi. Poi da li´, inzia il recupero e il corpo mastodontico della cernia comicia a galleggiare. E´ fatta, finalmente si materializza il sogno durato un anno! Guardo la preda, ma non provo pieta´, anzi, ho un grande rispetto, la ammiro con tutta la mia convinzione. Queste catture valgono piu´ di mille pesci piccoli. Solo dopo una lunga contemplazione ritorno alla realta´, dando ascolto al mio amico che, armato di telecamera, ha ripreso tutto. Solo allora capisco che questo episodio non rimarra´ impresso solo nella mia mente, ma che potro´ condividerlo anche con altri…

5) Pag. 33: CHI SIAMO / NICOLA SEMERALDI: ONDA SU ONDAdi Alberto Balbi

Passione e necessita´: in Liguria, i fondali non sono piu´ generosi come una volta, quindi bisogna approfittare di quando il mare formato richiama sottocosta una buona quantita´ di pesce. Condizioni difficili, ma quelle preferite da Nicola Smeraldi, che di questa pesca e´ diventato un vero esperto.

… Quello che Nicola Smeraldi definisce “mare formato´ e´ una situazione che per la maggior parte dei pescatori si puo´ definire ai limiti di praticabilita´: ovvero un mare fatto di onde e risacca, tipico delle libecciate liguri forza

5-6…

… Per pescare all´agguato nella schiuma, Nicola utilizza esclusivamente fucili a elastico della Salvimar, con misure comprese tra i 75 e i 90 cm, armi che consentono di fronteggiare qualsiasi preda senza perdere la necessaria brandeggiabilita´…

6) Pag. 39: NOVITA´ / EUDISHOW/DIVEX 2011di Alessandro Martorana

Si e´ svolto a Bologna, dall´11 al 14 febbraio, l´appuntamento con l´Eudishow/Divex. Ecco le principali novita´ viste in fiera.

7) Pag. 46: STORIE DI MARE / SULLA SECCA DEI SILOS GIALLIdi Antonio Mancuso

… C´era poco pesce quel giorno e decidemmo di cambiare posto: facemmo quindi rotta verso un fondale che a volte e´ prodigo di sorprese.

… Attrezzati di tutto punto, utilizzando l´agile gommone di Saro, optiamo per una delle fasce costiere a noi piu´ familiari: quella dell´alto Tirreno calabrese…

… Nel nostro ambiente, questo fondale e´ noto come la Secca dei Silos Gialli, per la presenza di un cantiere sulla costa con due enormi contenitori per il calcestruzzo.

… Io, intanto, adeguatamente sagolato, inizio le prime discese nel blu, disdegnando i saraghi che intravedo sul fondo e puntando, invece, alla cattura di qualche preda piu´ prestigiosa…

8) Pag. 50: IN PRATICA / 4 COPPIE VINCENTIdi Alessandro Martorana

Dalle nostre prime, timide esperienze alla creazione di un parco fucili per fronteggiare ogni situazione. Sulla base dell´esperienza accumulata sara´ possibile selezionare l´accoppiata vincente, quella indispensabile per affrontare le situazioni in cui dovremmo necessariamente limitare l´attrezzatura.

… Non so quanti di voi abbiano avuto modo di pescare assieme a un grande agonista o a uno di quei pescatori

che (piu´ o meno professionalmente) vanno in mare tantissimo…

… La migliore coppia di armi sara´ costituita da un fucile di circa 100 cm e uno di circa 75 cm, lasciando a voi la scelta del tipo di propulsione: aria compressa o elastici…

… Si tratta di una battuta estiva nei soliti fondali di casa e sappiamo bene quale tipo di pesca andremo a fare.

E´ estate, l´acqua e´ pulita e il mare e´ una tavola, quindi pescheremo in tana e al razzolo…

9) Pag. 55: LE DOMANDE E LE RISPOSTE / DI TANA IN TANAdi Stefano Navarrini

All´inizio e´ stata la regina delle tecniche, poi pesci sempre piu´ smaliziati e restii a rifugiarsi fra gli scogli e la scoperta di nuove tecniche, prime fra tutte l´aspetto, hanno a poco a poco ridimensionato la pesca in tana, Salvo nell´agonismo, dove resta la disciplina piu´ praticata per motivi tattici e tecnici. Molti la ritengono scarsamente sportiva e poco divertente, ma, a ben vedere, non e´ esattamente cosi´, anzi.

10) Pag. 59: FUCILI: LA PROVA IN MARE / SALVIMAR ARBALETE VOODOO CARBOPEN 85di Alessandro Martorana

Nuove soluzioni tecniche, nuovi accorgimenti, materiali collaudati e ulteriormente rinforzati sono gli elementi vincenti di questo fucile.

11) Pag. 64: AGONISMO: LA XXV COPPA CARNEVALE / SI APRE LA STAGIONEdi Antonino Vella

Trentanove iscritti, atleti provenienti d Roma, Ancona, Modena, Livorno, Siena, Portoferraio, Cecina, Grosseto: l´entusiasmo non e´ mancato.

… Con il passare delle ore quasi tutti i concorrenti si sono pero´ ritrovati a pescare sotto costa, dove circolava la voce di catture notevoli sia per numero che per peso. Alla fine delle quattro ore, con un leggero vento da maestrale che ha intorbidito le acque, ma non ha reso comunque difficoltose le operazioni di recupero atleti, dopo una breve riunione al centro del campo di gara, c´e´ stato il veloce rientro allo scivolo del Puntone di Scarlino…

12) Pag. 65: BLOCK NOTES SUB

IL BRAVO PESCATORE IN APNEAdi Marco Bardi

Capire il mare; Tiri sbagliati; Arriva la corvina (con la primavera si riaffaccia a quote meno profonde, preceduta dal suo canto); Guanti su misura; Le gomme; istruzioni per l´uso; Cambio di stagione (gia´ si cominciano a notare i primi segnali di un mae che si risveglia)

LE MIE ATTREZZATURE PER LA PESCA IN APNEAdi Alessandro Martorana

La nuova serie Sten 11 Mares; Simbiox Camu Omer (la muta unisce, al suo esterno, neoprene liscio nero a parti foderate); Sacca portafucili Salvimar; Muta Chicle 20.10 Picasso Elite; Dalla Seac la maschera One; Versione 2011 per l´Apache Cressi

STAR BENE ANDANDO SOTT´ACQUAdi Roberto Tiveron

Alimentazione equilibrata; Apnea e pesca in apnea; Piu´ caldi grazie ai bermuda; Peso sotto controllo

SICUREZZA E PROTEZIONEdi Antonio Mancuso

Pulizia delle vie nasali; La pillola blu per la subacquea; Dal mare gli acidi grassi utili alla nostra salute; L´estintore da tenere a bordo (ne esistono diversi tipi, a seconda del materiale da preservare)

13) Pag. 74: IL CENSIMENTO / PARLA IL MINISTRO GALANdi Stefano Navarrini

Il recente decreto sul “censimento´ della pesca sportiva e ricreativa, che riguarda sia i pescatori di superficie sia quelli in apnea, ha creato consensi e spaccature. Quello che pero´ e´ risultato evidente e´ che molti hanno recepito la nuova norma in un preoccupante mix di xonfusione e disinformazione.

14) Pag. 76: ANNIVERSARI / BUON COMPLEANNO APNEA MAGAZINE!

Dieci anni di informazione indipendente e servizi diretti agli appassionati: questo mese segna un importante traguardo per Apnea Magazine, la rivista elettronica dedicata alla pesca in apnea, al nuoto pinnato e alle discipline in apnea in genere.

15) Pag. 80: CAMPIONI & CAMPIONATI / IL CIRCUITO AGONISTICOdi Marco Bardi

Questo mese vediamo come e´ strutturato il settore delle gare, da quelle minori alle massime competizioni.

… Si utilizza, quindi, il regolamento nazionale, come in tutte le altre gare, ma con delle piccole variazioni.

Il nuovo atleta si abitua a masticare le regole, comprende i vari meccanismi della gara e, al tempo stesso, si diverte. Entra a fare parte di una societa´ che lo puo´ aiutare a crescere e, quindi, acquisisce un punto di riferimento. La societa´ deve pertanto dare molta importanza all´attivita´ agonistica sociale…

16) Pag. 84/88: PRESENTAZIONE TECNICA

MEROU SUB / KIT ROLLER: Un sistema evoluto che consente la realizzazione di un arbalete Roller con affusto in legno.

OMER / BOA ACTION FLOAT: Una nuova boa dalle caratteristiche tecniche particolari.

SEAC SUB / ARBALETE STING 65: Un fucile per i “primi passi´ nella pesca in apnea, che non afigura nella pesca in tana e al razzolo.

SPORASUB / GUANTI E CALZARI SEA GREEN: Guanti e calzari con mimetizzazione tridimensionale, nei quali si esalta la morbidezza del neoprene.

TECNOBLU / NUOVA MUTA FODERATA SUPERELASTICA: Materiali innovativi per questa muta: il neoprene e´ rivestito esternamente con una fodera particolare.

17) Pag. 88: A COLPO SICURO CALABRIA 1 / IL RELITTO DELLA LAURA Cdi Antonio Mancuso

Una proficua escursione nelle acque calabresi.

Tags:

Category: Rivista pesca in apnea, Rubriche

Leave a Reply