Home » News » News Pesca in Apnea » Pesca Illegale: Due Subacquei Fermati nella Rada Interna del Porto

Pesca Illegale: Due Subacquei Fermati nella Rada Interna del Porto

| 17 gennaio 2018 | 0 Comments

Giovedì scorso, durante la programmata attività di controllo svolta della Capitaneria di Porto di La Spezia, due subacquei sono stati fermati perchè sorpresi in attività di pesca illegale, in località Fezzano, all’interno della rada portuale.

fontvieilleInizialmente ai due è stata contestata l’immersione senza la segnalazione prevista dalla normativa vigente. In mancanza del prescritto galleggiante segna-sub, munito di bandierina rossa con striscia diagonale bianca, i militari della CP hanno elevato un primo verbale di 1000 euro, per ognuno dei due subacquei. Il secondo, di altri 1000 euro a testa, cui si è poi aggiunto il sequestro dell’attrezzatura, è arrivato dopo la constatazione che i due fossero effettivamente intenti in attività di pesca subacquea in area interdetta.

La Capitaneria di Porto sottolinea che, ai sensi dell’ordinanza 07/2013 – “Regolamento inerente la disciplina della navigazione e del traffico nella rada e nel porto della Spezia”, nella rada interna è vietata la pesca e qualsiasi attività marittima, anche subacquea. Inoltre sensibilizza tutti gli appassionati delle immersioni, ad utilizzare sempre il previsto pallone segna sub, ausilio necessario a tutelare l’incolumità del subacqueo e a segnalare la propria posizione alle unità in transito.

Tags: , , , ,

Category: News, News Pesca in Apnea