Home » News » News Pesca in Apnea » Paolo Catania vince la selettiva di Punta Raisi

Paolo Catania vince la selettiva di Punta Raisi

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

foto Si è disputata domenica 5 giugno la quarta selettiva “Carini”, che ha visto oltre 20 atleti darsi battaglia nello specchio d’acqua compreso tra Torre Mozza e Porto Rais.
Una giornata splendida con mare calmo, sole caldo e visibilità in acqua superiore ai 20 metri ha permesso a tutti di divertirsi e pescare persino “a vista”, ossia vedendo il movimento del pesce fin dalla superficie.
Alla partenza da Torre Mozza i più forti ed agguerriti si sono recati un paio di miglia al largo, su un’interessante strisciata di grotto ricca di saraghi, posta su un fondale di profondità oscillante tra i 22 ed i 26 metri.

A darsi battaglia lungo questi cigli c’erano Solli (fuori classifica), Catania e Mancia (fuori classifica). Il pesce cominciava a finire in carniere a buon ritmo e si notava subito la buona dimensione media delle catture, tutte poco al di sotto del chilogrammo. Catania, proiettato verso un’ormai certa qualificazione al campionato di seconda categoria, si metteva subito al riparo da eventuali sorprese con 3 splendide corvine ed un’orata stupenda di circa 1,5 kg, per poi spostarsi più a terra.
Solli e Mancia insistevano in zona, ma mentre il primo aveva la fortuna e la bravura di catturare ben 5 saragoni ed una corvina, il secondo doveva accontentarsi di 4 saraghi.

Più a terra i concorrenti razzolavano tordi e qualche sarago, mentre un ottimo Salvo Di Fede arpionava una stupenda corvina di oltre 1 chilogrammo.

Al rientro, spiccavano carnieri consistenti con bellissimi saraghi, stupende corvine ed un’orata regale. La bilancia decretava la “platonica vittoria” di Vincenzo Solli con 6 prede e 2 specie (un carniere veramente stupendo, degno di un’Assoluto), mentre la selettiva se l’ aggiudicava Paolio Catania con 4 prede e 2 specie.

Il bellissimo carniere di Solli.

Interviste:

Vincenzo Solli (fuori Classifica)Team Omer:

Ho dovuto organizzare la gara e mi sembra d’aver fatto un buon lavoro. Devo ringraziare anche Antonio Aruta, sempre disponibile e pronto a dare una mano per l’agonismo. Per quanto riguarda la gara, mi sentivo molto bene e preparato, anche perché ero appena tornato dallo stage con la Omer, e quindi mi sono potuto esprimere al meglio. Favorito anche dalle condizioni dell’acqua con visibilità di quasi 25 metri, sono riuscito a localizzare diversi saraghi e ad intuirne i movimenti, cosa che mi ha permesso di attuare una pesca in tana efficace. Ho pescato sempre a profondità comprese fra i 25 ed i 27 metri con un Excalibur 60 centimetri e fiocina senza sbagliare nulla e facendo un carniere stupendo. Mi sono proprio divertito.

Paolo Catania col premio del vincitore.

Paolo Catania Team Sdive:

Ho fatto una gara all’attacco, perché, nonostante gli ottimi piazzamenti delle precedenti selettive, volevo andare sul sicuro e fare una bella figura. Durante la preparazione avevo trovato un paio di belle zone, un pietrone con alcuni saraghi più vicina al punto di partenza ed una bella striscia di grotto popolata da numerose corvine molto fuori.

Al via mi sono diretto sulla pietra dei saraghi, ed affacciatomi alla fenditura ho avuto la gradita sorpresa di trovarvi una bella orata che ho subito fiocinato. Galvanizzato dal colpaccio mi sono diretto al largo, dove già c’erano Solli e Mancia, e, tuffo dopo tuffo, sono riuscito a fiocinare tre bellissime corvine. Ho pescato sempre con un arbalete da 60cm e fiocinetta k4. Questi 4 pesci hanno sancito la mia vittoria finale e con 5 punti totali la qualificazione alla seconda categoria. Sono molto contento del mio ritorno alle gare e mi sono proprio divertito. Ottima l’organizzazione.

Operazioni di partenza.

Classifica Parziale:

1 Solli vincenzo (fc) P. 7120

2 Catania Paolo P. 4260

3 Mancia Sandro (fc) P. 3460

4 Salvo Di Fede P. 1690

5 Davì Giuseppe (fc) P. 1150

6 Polizzi J. Vincente P. 1090

7 Riggio Adriano P. 975

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply