Home » News » News Pesca in Apnea » Palazzetti si aggiudica il Memorial Celestino Molinari

Palazzetti si aggiudica il Memorial Celestino Molinari

| 27 maggio 2011 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Il vincitore Danio Palazzetti con il suo carniere

Dopo il rinvio causato dal maltempo il 1° maggio, si è svolta domenica scorsa ad Ancona la ventisettesima edizione del “Trofeo FIPSAS – 1° Memorial Celestino Molinari”, gara di pesca in apnea intitolata in ricordo di Celestino Molinari, dirigente della Federazione, istruttore di immersione, giudice di gara ed instancabile organizzatore di manifestazioni, scomparso pochi mesi fa per un male implacabile.
La gara si è svolta con un tempo finalmente stabile, mare calmo ed acqua abbastanza limpida, anche se ancora fredda per la stagione. Ben trentaquattro i concorrenti iscritti e presenti alla partenza.
Ottima l’organizzazione delle associazioni unitesi in un pool per questa importante occasione.
La Lega Navale Italiana di Ancona metteva a disposizione la base logistica ed i propri scali di alaggio presso il porto turistico di Marina Dorica, Kòmaros Sub ed Ancona Yacht Club fornivano cinque mezzi veloci per la direzione di gara, la giuria e l’assistenza, con a bordo medico e sub di soccorso mentre dodici gommoni trasportavano ed assistevano gli atleti. Fondamentale per la sicurezza anche il mezzo navale dei sommozzatori della Guardia di Finanza.
Dopo un minuto di raccoglimento la gara iniziava alle ore 9,10 al centro del campo di gara davanti al “Passetto” di Ancona.

Un minuto di silenzio per commemorare il compianto Celestino Molinari


Marco Manfrini, secondo classificato

Gli atleti, che erano scesi in acqua puntando sulle secche più al largo, fidando nel mare calmo, dopo pochi tuffi si rendevano conto che era presente una corrente fortissima da nord verso sud e l’acqua sotto i cinque metri era più fredda del previsto per la stagione, molti si dirigevano allora nuotando velocemente verso riva alla ricerca di maggiore visibilità ed acque più calde, ma anche qui i pesci erano scarsi.
Per tutta la prima ora si segnalavano poche catture, l’anconetano Barbotti, infilava una mormora di circa 300 grammi, più a terra Coli di Marotta catturava un grosso cefalo ed un paio di mormore mentre il compagno di squadra Manfrini un paio di cefali.
L’atleta dei Club Delfino di Marotta, Danio Palazzetti, optava invece per risalire la forte corrente dirigendosi verso l’estremità nord del campo gara dove, giunto per primo, pescava in solitudine per tutta la prima ora catturando una spigola di circa mezzo chilo, tre corvine ed un paio di cefali.
Verso metà gara le notizie delle catture nella zona nord spingevano altri atleti a risalire la corrente, ma ormai i pochi pesci presenti si erano dileguati, così il pesarese Trebbi, l’esino Curzi e l’anconetano Barbotti, giunti in zona, non trovavano altre prede.
Nel frattempo Giaccaglia nella zona sud del Passetto, visitando con cura gli anfratti del fondale, riusciva a catturare una bella corvina ed un grosso gronco, mentre il compagno di squadra Francesco Fiori catturava una corvina, un cefalo ed una mormora ma di piccola taglia.

La pesatura veniva svolta al rientro al Porto Turistico MARINA DORICA, il giudice di gara Michele Chiappa, coadiuvato dal direttore di gara e dalla segreteria, sbrigava in pochi minuti le formalità e stilava la classifica.
Nessuna preda superava i mille grammi e così non scattava il bonus per le prede superiori al chilo.
Molte mormore non raggiungevano i 250 grammi, che è il peso minimo previsto per questa specie, e venivano scartate ridimensionando le speranze di vari atleti.

Andrea Coli, terzo classificato

La classifica finale era pertanto:

1° Danio Palazzetti (Apnea Delfino Marotta) con una spigola, tre corvine e quattro cefali – punti 7.194
2° Marco Manfrini (Apnea Delfino Marotta) con una mormora e due cefali – punti 2.558
3° Andrea Coli (Apnea Delfino Marotta) con un cefalo ed una mormora – punti 2.416
4° Luca Giaccaglia (Kòmaros Sub Ancona) con una corvina ed un gronco – punti 1.824
5° Mirco Barbotti (Kòmaros Sub Ancona) con un cefalo ed una mormora – punti 1.728
6° Lorenzo Cioffi (Kòmaros Sub Ancona) con due cefali – punti 1.714
7° Fabrizio Rossi (Sub Tridente Pesaro) con un cefalo – punti 1.564
8° Giulio Riga (Sub Tridente Pesaro) con un cefalo – punti 1.220
9° Andrea Curzi (Monsub Jesi) con un cefalo – punti 1.052
10° Adalberto Massanelli (Centro Sub Pesaro) con un tordo – punti 1.040
11° Francesco Fiori (Komaros Sub Ancona) con una corvina – punti 998

La classifica per società ha visto prevalere l’APNEA DELFINO DI MAROTTA davanti al KOMAROS SUB ANCONA, terzo il SUB TRIDENTE PESARO, quarto il MONSUB JESI e quinto il CENTRO SUB PESARO.

Alla premiazione sono intervenuti la figlia di Celestino Molinari, l’assessore allo sport del Comune di Ancona Michele Brisighelli e la presidente della Prima Circoscrizione signora Susanna Dini.
La ditta Bentisub ha offerto una muta sub su misura che è stata sorteggiata tra tutti gli atleti ed è stata vinta da Francesco Giunta del Sub Tridente Pesaro.
Altri premi in attrezzature sub sono state offerte dalle ditte ALL SPORT DI FALCONARA e BONIFAZI CENTER SHOP DI NUMANA.

Luca Giaccaglia, quarto classificato e campione regionale Marche

 

Tags: , , , , , ,

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply