Home » News » News Pesca in Apnea » Nuove regole per le competizioni di pesca in apnea francesi

Nuove regole per le competizioni di pesca in apnea francesi

| 12 febbraio 2003 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

FRANCIA – Ecco alcune caratteristiche del nuovo regolamento delle competizioni di pesca in apnea della federazione Francese FFESSM:

– limite massimo per le catture: 15 prede per ciascun atleta
– le prede valide possono variare, sono indicate nel regolamento particolare di ciascuna competizione;
– è previsto un tetto massimo per ciascuna specie ( es 4 saraghi, 2 spigole, 2 orate)
– gli atleti sono obbligati al rispetto del peso minimo per ciascuna specie, che può variare a livello regionale
– il punteggio non tiene conto del peso delle prede ma solo di numero e tipo delle catture
– partenza da terra con pinne
– il tempo rappresenta punti: agli atleti viene riconosciuto un punteggio aggiuntivo per il tempo non utilizzato.

Apparentemente, l’ultimo punto sembra significare che gli atleti in gara debbano fare i conti per stabilire quando convenga loro smettere di pescare e rientrare a terra. Inoltre, a parità di numero e tipo (non dimensioni, che non vengono prese in considerazione) di prede in cavetto, il tempo sembra diventare l’ago della bilancia e profila vere e proprie sfide di nuoto pinnato al termine della gara. Quanto questa corsa a chi prende “prima” i pesci con tanto di rush finale rispecchi lo spirito delle gare di pesca in apnea non sta a noi giudicare. Ai posteri (francesi) l’ardua sentenza.

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply