Home » News » News Nuoto Pinnato » Mondiali Nuoto Pinnato 2009 Day 2: incetta di medaglie azzurre!

Mondiali Nuoto Pinnato 2009 Day 2: incetta di medaglie azzurre!

| 23 agosto 2009 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

foto Proseguono a San Pietroburgo i Campionati Mondiali di Nuoto Pinnato. Benchè oggi per problemi tecnici non dipendenti dai noi ma legati al server che gestisce lo streaming, non ci sia stato possibile mostrare le immagini delle gare con la stessa qualità della prima giornata, lo spettacolo non è certo mancato nella piscina della “Venezia del Nord”.
La prima finale, quella degli 800 vs che non prevedono qualificazioni, si è addirittura corsa al mattino con la vittoria dell’ungherese Szilard Vilhelm, nuovo campione mondiale in 5’52″94, quindi molto vicino al record detenuto dal greco Ioannis Tsouronakis, ritiratosi quest’anno. La medaglia d’argento è invece andata al coreano Heewon Lee in 5’54″47 mentre lo juniores ucraino Denis Grubnik si è confermato come uno dei migliori interpreti della disciplina anche a livello assoluto cogliendo il bronzo in 5’56″29, nuovo record mondiale giovanile, lasciando fuori dal podio uno dei favoriti, il russo Saprykine.
La Russia si rifà però con gli interessi nel pomeriggio con una splendida doppietta nei 50 sf dove arriva la seconda medaglia d’oro di Pavel Kabanov con un ottimo 15″32 davanti a Evgeny Skorzhenko (15″92) e al cinese Miao (16″15). Cesare Fumarola si deve accontentare della settima piazza e punterà ovviamente alla doppia distanza in cui è campione in carica. Gianluca Mancini si era invece fermato al 9 posto nelle qualificazione, primo degli esclusi dalla finale.
Nei 50 pinne invece arriva la prima grande gioia della giornata per l’Italia con Andrea Rampazzo che sovverte il pronostico che vedeva favorito il russo Zotov (nuovo nel nuoto pinnato ma accreditato di tempi impressionanti) e si impone con il nuovo record del mondo in 19″48. Soli due centesimi separano il russo dall’azzurro mentre al bronzo arriva l’egiziano Ahmed Essam in 19″93. Sesto invece l’altro azzurro entrato in finale, l’esordiente Riccardo D’Acquisto, che chiude in 20″54.
I 1500 maschili sono la gara più impressionante della giornata. Da italiani dispiace perdere un record del mondo, ma la prestazione del tedesco Sven Lutzkendorf di oggi è semplicemente fenomenale: 13 secondi sotto il record detenuto da Stefano Figini!!! 12’13″52 rendono quasi imbarazzanti i tempi del secondo e terzo classificato che sono in realtà buonissimi. Oleksandr Odynokov (Ucraina) arriva infatti al record giovanile nuotando in 12’30″77 (altro record strappato a Figini) mentre sul terzo gradino del podio sale Evristhenis Nikolaidis (Grecia) con 12’41″82.
La giornata prosegue con i 200 np donne dove la russa Vasilisa Kravchuck bissa l’oro dei 400 toccando le piastre in 1’29″43, non lontana dal proprio primato mondiale. Sul podio anche la cinese Jing Li (1’31″06) e l’altra sovietica Valeria Baranovskaya (1’31″69). Non ce l’aveva fatta ad accere alla finale l’unica azzurra partecipante alla gara, Claudia Ammetto, tredicesima in 1’36” netti.
La seconda medaglia della giornata per l’Italia arriva sempre dalle pinne ed è ancora più a sorpresa di quella di Andrea Rampazzo. Elisa Mammi vince infatti uno splendido argento con il nuovo record italiano assoluto (1’51″01). Solo l’ungherese Zsofia Kovacs riesce a fare meglio fermando il cronometro a 1’49″49 mentre il bronzo va alla connazionale Dudas Zita Blanka (1’51″15).
Ultima finale di giornata è anche la più attesa: 400 np maschili. Quando si dice che la “testa” conta quanto le gambe è proprio pensando a questi momenti. Stefano Figini è ancora una volta campione del mondo in 3’00″41 in una gara serratissima con continui avvicendamenti al comando. Era stato male venerdì il campione lombardo e anche ieri, benchè avesse nuotato benissimo in staffetta, non era certo al 100%. Oggi si è presentato al via mettendosi in gioco contro avversari fenomenali: secondo il greco Antonios Tsouronakis in 3’01″00 e terzo il corean Yun in 3’01″74.
Ricordiamo poi che nella mattinata si sono svolte anche le qualifiche degli 800 femminili dove Giorgia Viero, nel giorno del suo compleanno, si è brillantemente aggiudicata la corsia 5 per la finale di domani in 7’10″33.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: News, News Nuoto Pinnato

Leave a Reply