Home » News » Mondiale 2018: Jody Lot ancora Campione, 2° Domingues, 3° Blanco. Italia in Ombra…

Mondiale 2018: Jody Lot ancora Campione, 2° Domingues, 3° Blanco. Italia in Ombra…

| 10 settembre 2018

A 6 anni di distanza dal titolo di Campione del Mondo vinto a Vigo, il portoghese Jody Lot può mettere in bacheca la seconda iride, conquistata nelle acque di casa, con una grande rimonta che solo ieri non sembrava così alla sua portata. È stata una seconda frazione di gara che ha regalato molte meno catture rispetto a ieri, ma carnieri comunque molto più abbondanti di quanto ci eravamo abituati a vedere nelle ultime due edizioni.

Come già detto, Jody Lot grazie alla vittoria di giornata con 25 prede valide e 43.132 punti, sbaraglia la concorrenza degli spagnoli e dei suoi compagni di squadra, guadagnando il gradino più alto del podio.

Piazza d’onore per il suo compagno di squadra Andrè Domingues, che ieri era stato il primo dei padroni di casa e un pensiero alla vittoria finale sicuramente lo aveva fatto. Purtroppo per lui le 23 prede valide di oggi gli hanno permesso di totalizzare 38.250 punti che sono bastati solo per sopravanzare gli spagnoli in classifica generale.

Medaglia di bronzo molto amara per Xavi Blanco: lo spagnolo era stato ieri autore di una prova maiuscola che però oggi non è riuscito a ripetere, perdendo diverse posizioni nella classifica di giornata (ha chiuso 4° con 22 pesci e 35.226 punti) e riuscendo solo a chiudere terzo finale.

Gli azzurri oggi sono rimasti in ombra e obbligati alle posizioni di rincalzo nella classifica di giornata. Angelo Ascione si conferma primo degli azzurri, oggi 15° con 14 prede valide e 24.388 punti. Poco dietro Cristian Corrias che chiude 17° di giornata con 14 prede valide e 22.992 punti e 2 gronghi scartati già prima della pesatura a seguito di una contestazione fatta da un cileno. Nel dettaglio il cileno avrebbe sparato un grongo senza però riuscire ad estarlo, per non perdere tempo ha pedagnato il punto, lasciando pesce e fucile, e si è allontanato. Nel frattempo il pesce è stato prelevato dall’atleta italiano, cosa vietata dal regolamento. Malissimo Concetto Felice che con appena 6 prede valide e solo 10.878 punti, chiude 44° di giornata.

Gli và però riconosciuto il grande merito di aver puntato su una strategia d’attacco (rivelatasi poi disastrosa) consapevole del fatto che per tentare una rimonta tale da poter almeno avvicinarsi al podio individuale era necessario rischiare. Lui lo ha fatto e gli è andata male, trovando pochissimo pesce sui posti segnati e pesci spaventatissimi nelle zone in cui c’era da pescare al libero. Le posizioni della seconda frazione non si sono ripercosse negativamente sul piazzamento finale in classifica individuale: Ascione chiude confermando l’8° posto della prima giornata, mentre Corrias finisce 11° finale, migliorando di una posizione la 12esima piazza della prima giornata.

Complice la brutta gara di oggi, Felice si vede sprofondare dal 9° posto di ieri al 64° finale ma sembra che ci sia un marchiano errore di calcolo, infatti il suo punteggio finale manca dei 49.976 punti di ieri! Dovrebbe in realtà attestarsi intorno alla 15esima piazza finale.

AGGIORNAMENTO E RETTIFICA – Pare che purtroppo Felice Concetto sia stato retrocesso a zero punti a seguito di un reclamo fatto dalla Nuova Zelanda al termine della prima giornata. L’accusa è quella di aver fatto un tuffo dopo che era stato già decretato il termine della frazione. La dichiarazione del proprio commissario di bordo non è stata tenuta in nessuna considerazione e non è servita ad evitare la sanzione. Secondo l’organizzazione sarebbero stati sentiti altri commissari che erano nelle vicinanze, i quali hanno testimoniato il contrario e quindi che Felice era ancora in acqua 5 minuti dopo la fine del tempo regolamentare. Tuttavia non è chiaro quando il raclamo sarebbe stato presentato, discusso e quando sarebbe stata assunta questa decisione, visto che fino a pochi istanti prima della conclusione della pesatura della seconda giornata nessuno sembrava saperne nulla. Sembra che questa mattina sia stato presentato un contro-reclamo da parte degli azzurri, si attendono sviluppi.

CLASSIFICA INDIVIDUALE FINALE

CLASSIFICA A SQUADRE FINALE

Anche senza l’episodio della squalifica il bilancio tricolore di questa spedizione mondiale non sarebbe potuto essere positivo: pur essendo in oceano, due giornate di mare sostanzialmente calmo hanno permesso di pescare “alla mediterranea” molto più di quanto non ci si aspettasse alla vigilia. Nonostante non ci fosse più da lottare con l’impetuosa risacca e il torbido estremo, e benchè gli azzurri abbiano dato il massimo occupando due posti nella top ten finale, gli atleti portoghesi, gli spagnoli e il cipriota campione uscente si sono dimostrati di un altro pianeta.

Con la retrocessione di Felice, oltre a sparire la “foglia di fico” del 3° gradino del podio a squadre (virtuale visto che continua a non essere riconosciuto ufficilamente dalla CMAS) che avrebbe solo indorato la pillola di un campionato oggettivamente deludente, il risultato finale assume i connotati di una vera e propria disfatta.

Tags: , , , ,

Category: News, News Pesca in Apnea

I commenti sono chiusi.