Home » News » News Pesca in Apnea » Mondiale 2014: tutto pronto, si comincia il 31 ottobre

Mondiale 2014: tutto pronto, si comincia il 31 ottobre

| 29 ottobre 2014 | 5 Comments

Tutto è pronto per il campionato mondiale 2014 di pesca in apnea: si partirà ufficialmente con la cerimonia di inaugurazione, che avrà luogo il 31 di ottobre, durante la quale si svolgeranno i workshop per i commissari d’imbarcazione e per i capitani, oltrechè il sorteggio delle imbarcazioni. Teatro delle due giornate di gara del 1 e 2 novembre saranno le acque della località costiera di Pucusana, situata a pochi chilometri a sud della capitale. Oltre 20 le nazionali presenti da Europa, Africa, Nordamerica e Sudamerica, ognuna delle quali potrà contare su 3 alteti in acqua.

natoliperù

Andrea Settimi alle prese con la risacca oceanica (foto C.Mortellaro)

La squadra italiana si è ricongiunta sabato con l’arrivo di Salvatore Natoli che, a causa di precedenti impegni lavorativi, non aveva potuto partire con tutti gli altri. In sua temporanea sostituzione, a spese proprie e per sua esplicita richiesta, si era offerto Giacomo Brunettini, reduce dal poco esaltante assoluto 2014 di Muravera, ma storico barcaiolo di Concetto Felice ed entusiasta di poter supportare il suo caro amico anche in nazionale.

Non è della spedizione neppure Paolo Cappucciati, ormai non più CT azzurro dopo le sue dimissioni del 26 settembre, che però aveva comunicato, già mesi prima rassegnarle, la sua indisponibilità a partecipare al mondiale peruviano a causa di impegni lavorativi che richiedevano la sua presenza in Italia. La nazionale risulta quindi composta da Roberto Palazzo in qualità di dirigente accompagnatore, dagli atleti Bruno Desilvestri, Concetto Felice e Andrea Settimi (titolari in acqua), Christian Corrias, Salvatore Natoli e Christian Mortellaro (secondi) e appunto il sostituto Giacomo Brunettini.

Le medaglie del XXIX° Campionato del Mondo di Pesca in Apnea (foto Facebook)

Le medaglie del XXIX° Campionato del Mondo di Pesca in Apnea (foto Facebook)

La preparazione, superati gli intoppi tipici di questo tipo di trasferte e nonostante sia andata un po’ a rilento, è stata portata avanti con costanza. La bassa temperatura dell’acqua e soprattutto la scarsa visibilità non hanno aiutato ma sono condizioni, soprattutto l’ultima, frequenti nelle gare internazionali, basti pensare ai mondiali di Sines e Vigo, o agli ultimi quattro campionati euroafricani. Le due giornate di gara avranno inizio alle 9:30 (le 15:30 in Italia) e dureranno 5 ore concludendosi alle 14:30 (le 20:30 in Italia), c’è da aspettarsi quindi che le prime notizie quindi arriveranno non prima della mezzanotte.

 

Tags:

Category: News, News Pesca in Apnea

Commenti (5)

Trackback URL

  1. Salvatore Natoli scrive:

    Preciso che l’atleta nella foto éAndrea Settimi e la foto é stata scattata da Cristian Mortellaro.
    Cordiali Saluti

  2. black sabbath scrive:

    andiamo bene, addirittura senza Capitano siam rimasti, e in piu non si hanno i soldi per pagar le spese a Brunettini, ( che diccono si sia offerto di spontanea volontà) ad accompagnare a spese proprie , che VERGOGNAAAAAAAAAAAA incredibile l’italia persino sullo sport si sta deteriorando, tra politici ladri criminali, andiamo bene… poveri ragazzi, e pensare che abbiam dato sangue a questo sport, senza aver nulla se non soddisfazione personale, ma questo si merita l’italia ormai affondata in un pozzo senza fondo , meno male che sono riusciti almeno a non far pagare a tassa per la pesca

  3. Davide Serra scrive:

    Grazie Salvatore, corretto!

  4. Giacomo Brunettini scrive:

    Vorrei specificare che io ho dato la mia disponibilita’ a Concetto Felice non ho chiesto isistentemente per un capriccio di partecipare al mondiale, ma solo per aiutare un amico carissimo in difficolta’vista la momentanea assenza di Natoli.

  5. Davide Serra scrive:

    Giacomo non credo di aver mai parlato di tue insistenze, anzi, trovo lodevole quello che hai fatto. Vicecersa, se veramente ti hanno fatto pagare di tasca la trasferta, o anche se tu lo avessi prosposto e la federazione accettato, trovo la cosa una pagliacciata indecorosa. In fin dei conti sei andato a lavorare per la squadra, non certo a farti le vacanze.

Leave a Reply