Home » News » News Apnea » Michele Tomasi dichiara guerra all’apnea da Circo

Michele Tomasi dichiara guerra all’apnea da Circo

| 26 agosto 2007 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Nelle acque di casa del Lago di Caldonazzo, il campione del mondo Michele Tomasi (soprannominato l’alieno) ha superato di oltre 140 metri la prestazione di Simone Arrigoni in apnea dinamica trainati da uno scooter. Prestazioni e presunti record che noi di Apnea Magazine abbiamo sempre contestato con vigore.
Ma la vera notizia è il motivo per cui Tomasi ha voluto effettuare questa prova:
‘Ho voluto dimostrare quest’oggi che lo sport vero è qualcos’altro ‘ dice Tomasi ‘ io sono un atleta della Nazionale Italiana di apnea e sono stufo di dover sentire falsi record, come quello di Arrigoni, che si è auto-proclamato record-man mondiale. I tentativi come quello che ho fatto oggi sono solamente delle ‘prestazioni da guiness’, ma non sono certificate da nessuna federazione, men che meno da controlli antidoping. Io ho dimostrato che con poco allenamento si possono superare con facilità queste false prestazioni. Se d’ora in poi qualcuno farà finti record noi della nazionale li batteremo subito.
E’ un avviso per chiunque volesse fare questi pseudo ‘record’, io e i miei amici, senza sforzo, li batteremmo tutti dimostrando quanto poco valgano.’

In questo gli fa eco Maurizio Bellodi, direttore sportivo della squadra Azzurra, che non ha voluto mancare all’appuntamento: ‘La nazionale- dice ‘ dà pieno appoggio a Telethon e ha indossato agli ultimi Mondiali di Bari le magliette con il suo logo. L’apnea è una disciplina che ha poca visibilità a livello mediatico, con il tentativo di Tomasi abbiamo voluto catalizzare l’attenzione su uno sport affascinante, in grado di regalare forti emozioni’.
Per gli amanti della cronaca il campione del mondo con un’apnea di 3’59’87 ha raggiunto la distanza di 378,80 metri superando di gran lunga i 230 metri che Simone Arrigoni aveva nuotato il 25 giugno 2007 a Formia.

n.d.d.: Chi ci segue sa che Apnea Magazine da tempo ha smesso di promuovere false discipline e presunte prestazioni recordistiche. Per noi è sempre stato importante lo sport, quello vero, quello fatto di duro allenamento e confronti in competizioni ufficiali. Vi confessiamo che quando è giunto il comunicato di questo tentativo di ‘record’ di Tomasi dopo averlo cestinato ci siamo sentiti traditi;se all’uomo di punta della federazione vengono permesse queste ‘sceneggiate’ l’apnea agonistica è proprio alla frutta. Con la professionalità che ci compete, abbiamo fatto le nostre ricerche ed eravamo da qualche settimana al corrente delle reali motivazioni(anche se avremo preferito chiarezza fin da subito). Speriamo basti il monito o meglio la minaccia degli atleti della nazionale per fermare questo spettacolo da Circo Orfei ‘ anche se ne dubito !
Alberto Balbi

Tags: , ,

Category: News, News Apnea

Leave a Reply