Home » News » News Pesca in Apnea » La UE aumenta la taglia minima della spigola per il Nord Europa

La UE aumenta la taglia minima della spigola per il Nord Europa


Dopo le diverse misure già adottate dal consiglio europeo per la tutela degli stock di spigole del nord Atlantico, e che hanno interessato sia la pesca professionale che quella sportivo/ricreativa, ne arriva un’altra, fortemente caldeggiata dagli hobbysti ed estesa ora a tutti.

Bosa Subacquee (11)È stata infatti accettata la proposta della commissione europea di aumentare la taglia minima della spigola da 36 cm (da 500 g a 750 g ca) a 42 cm (da 650 g a 850 g ca) per gli stock dell’Atlantico settentrionale che interessano quindi Francia, Gran Bretagna, Belgio, Paesi Bassi e Danimarca. La nuova misura è immediatamente obbligatoria tanto per la pesca sportiva che per quella commerciale tutta, e rappresenta un grande passo verso la tutela di questa specie. Tale scelta è stata fatta soprattutto per permettere il prelievo di esemplari che abbiano già raggiunto la maturità sessuale e abbiano quindi concluso almeno un ciclo riproduttivo.

Le nazioni bagnate dalle acque del sud Atlantico (Golfo di Guascogna, Spagna e Portogallo) hanno deciso di aspettare di avere dati più accurati in merito alla questione, tuttavia IFSUA è la prima a consigliare a tutti i pescatori l’adozione volontaria di questa disposizione.

Niente di simile è previsto per il Mediterraneo in cui la taglia minima del moronide rimane quella fissata in 25 cm (150 g ca). Chiunque abbia visto i video di pesca alla spigola girati nelle acque oggetto della nuova misura di tutela, sa bene che stiamo parlando di veri e propri eden. Nulla a che spartire con i bassifondi ormai quasi desertificati delle nostre coste, in cui la spigola si è ormai drasticamente diradata fino a sparire totalmente in certi luoghi. Ovviamente la pesca sportiva e soprattutto quella in apnea sono gli ultimi anelli di una catena ben più vasta in cui il prelievo industriale eccessivo e l’inquinamento la fanno indubbiamente da padroni; però forse è arrivato anche da noi il momento di adottare misure (per tutti) che riducano le mattanze di avannotti che poi spesso finiscono in pasto ai gabbiani o che in ogni caso non hanno il valore economico e gastronomico che potrebbero avere a maturità.

Tags: ,

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply