Home » Pesca in Apnea » Agonismo » La squadra di casa vince la Coppa delle Città a Lussinpiccolo

La squadra di casa vince la Coppa delle Città a Lussinpiccolo

| 25 dicembre 2015 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 3    Media Voto: 4/5]

Testo e foto di Valentina Prokic

I sub della squadra di casa il Mali Lošinj (Radoslav Jakupović, Marin Kraljić e Slaven Čubrić) si sono aggiudicati la 54.esima edizione della Coppa delle Città di Capodanno.

In cinque ore di pesca il terzetto si è presentato alla pesatura con 12 pesci e cioè tre scorfani, altrettante corvine, sei mostelle e cinque gronghi per un totale impressionante di 25.720 punti. Due gli esemplari che ci hanno colpito in modo particolare: uno scorfano di 1.526 grammi e una mostella di 1.572 grammi; quest’ultimo si è meritata il premio di esemplare più pregiato della competizione per cui Marin Kraljić è stato premiato dalllo sponsor, la ditta, Zero X.

Con questo quinto successo, Radoslav Jakupović ha guadagnato il diritto di potere esporre nella sua bacheca personale la Coppa transitoria.
Posso ritenermi soddisfatto. – è stato il commento finale del vincitore – In questa seconda gara le condizioni sono state nettamente migliori, quasi ideali. Ho pescato i gronghi a una profondità inferiore ai 25 metri. Ci ho messo un po’ per ognuno ho dovuto sfoderare le armi più segrete delle tecniche sub, – continua- ma con lo scorfano è stato tutto facile. Questo pesce sta fermo e ti guarda, prendi la mira e lo fai tuo…“.
Fare mia la coppa transitoria è un sogno che si avvera – ammette uno Jakupović emozionato – anche perché è l’occasione migliore per dare l’addio a questa competizione, è giunto il momento di lasciare spazio ad altri, specie ai giovani. In quanto ai campionati nazionali e agli appuntamenti con la rappresentativa croata il mio commiato arriverà fra due anni dopo il campionato Euroafricano che si terrà a Lussinpicolo (Mali Lošinj)“.

 (foto V. Prokic)

Tornando alla gara, a cui hanno partecipato 14 squadre provenienti da Croazia, Grecia e Montenegro, medaglia d’argento per la squadra di Fiume (Rijeka) composta da Dario Babić e Davor Tomaić.
La coppia si è presentata a riva con 12 pesci: un sarago, due mostelle, cinque cefali, una corvina, tre branzini (uno dei quali pesava 1.168 grammi) e due gronghi per un totale di 23.484 punti.
Gli ellenici Gerasimus Kavvadias, Tasis Peroulis ed Elias Sakavitsis hanno vestito i colori della squadra di Corfù; hanno chiuso terzi con 20.456 punti.
Notevole pure il loro pescato tre gronghi, due cefali, altrettanti saraghi, una corvina, due mostelle due e scorfani (uno di 1.098 grammi).
Non possiamo che dirci soddisfatti – giudica Kavvadias – il mare è molto simile al nostro, con la differenza che la nostra fauna è meno ricca.Peccato che non si siano presentate più nazionali al via, avrebbe aumentato qualità e concorrenza della competizione per la quale non ci sono appunti da fare su accoglienza e organizzazione. Funziona tutto alla perfezione, ci siamo divertiti ed è stato un piacere partecipare. Torniamo a casa pieni di impresioni positive“, ha concluso.

In quanto alle prede della gara è balzato all’occhio degli esperti presenti alla pesatura un grongo preso da Đani Uhač di Nerezine, squadra ottava classificata. Il bestione pesava 14.440 grammi, un Godzilla di mare. Gli organizzatori hanno voluto assegnare un premio speciale al più giovane concorrente in lizza, il ventiduenne Vicko Baranović dello Zagreb 2.

Tra tanti maschietti ha gareggiato anche Kristina Šiprak che in coppia con Matteo Vidulić ha rappresentato la squadra di Susak (Sansego): alla fine è giunto un incoraggiante 12.esimo posto.

Premi coppe e medaglie sono stati consegnati dal sindaco di Lussinpiccolo, Gari Capelli, dalla direttrice del locale Ente turismo, Đurđica Simičić, e dal presidente della società organizzatrice, Dragan Jambrošić.
Nonostante il numero ridotto di partecipanti, i valenti organizzatori della società di pesca sportiva Udica sono convinti che l’anno prossimo il numero di adesioni sarà maggiore anche perché la gara quarnerina rapppresenterà il prologo del campionato Euroafricano del 2017.
Nella pesca subacquea conoscere la zona di gara è uno dei segreti per la buona riuscita di una gara.
Tanto prima, tanto meglio. A Lussinpiccolo il conto alla rovescia è già iniziato…

Classifica

1. Mali Lošinj (Jakupović, Čubrić, Kraljić) 25720
2. Rijeka (Babić, Tomaić) 23484
3. Krf (Kavvadias, Peroulis, Sakavitsis) 20456
4. Rovinj (Dodici, Karlović) 17034
5. Herceg Novi (Drašković, Gazivoda, Radošević) 13054
6. Srakane (Viskić, Busanić) 12898
7. Martinšćica (Orlić, Buratović, Nikolić) 12756
8. Nerezine (Gospić, Uhač) 12220
9. Miholašćica (Brečić, Barešić, Toić) 11472
10. Zagreb 2 (Peleš, Baranović) 9818
11. Cres (Kremenić, Nurkić, Fleiss) 8118
12. Susak (Vidulić, Šiprak) 7028
13. Ilovik (Vojniković, Mahmutović, Urem) 6196
14. Zagreb 1 (Šegvić, Župančić) 2500

corfu1

srakane

rovigno

rijeka1

rijeka

nerezine

martinscica

lussin piccolo1

La squadra di casa vince la Coppa delle Città a Lussinpiccolo scritto da Redazione Apnea Magazine media voto 4/5 - 3 voti utenti

Tags: , ,

Category: Agonismo, Articoli, Pesca in Apnea

Leave a Reply