Home » News » News Pesca in Apnea » La pesca in apnea dalla CMAS alla CIPS? Intanto in Francia nasce la FNPSA

La pesca in apnea dalla CMAS alla CIPS? Intanto in Francia nasce la FNPSA

| 20 dicembre 2002 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Il 14 Dicembre è nata la FNPSA (Fédération Nationale de Pêche Sportive en Apnée), una nuova federazione della pesca in apnea francese. Sembra che l’equivalente della nostra FIPSAS francese, la FFESSM (Federation Francaise d’Etudes et de sports sous marine) abbia mostrato chiaramente la propria intenzione di voler rinunciare alla gestione della pesca in apnea e che, proprio per questo motivo, sia nata la nuova Federazione.
Tra i membri fondatori della FNPSA figurano nomi di spicco dell’ambiente pescapneistico francese, come Didier Martin, Olivier Bardoux, Olivier Marticorena e Bernard Salvatori. Il comunicato, apparso oggi su Freediverscafé, è piuttosto scarno e non chiarisce se la nuova federazione abbia visto la luce in accordo o in contrasto con la FFESSM. Pare che la FNPSA abbia già preso contatto con la federazione francese della pesca sportiva per essere riconosciuta e poter organizzare il proprio circuito di competizioni, ma di fronte a questa situazione sorgono degli interrogativi.
Per comprendere cosa sta accadendo, è necessario ricordare come funzionano le competizioni internazionali. Attualmente, la pesca subacquea ha un proprio circuito agonistico internazionale gestito dalla CMAS: solo le federazioni affiliate alla CMAS possono prendere parte a queste competizioni. Ebbene, anche se solo in fase pre-embrionale, esiste un progetto di passaggio della disciplina dalla CMAS allla CIPS (Confederazione internazionale per la pesca sportiva): la discussione di questo progetto è all’ordine del giorno di una riunione del bureau esecutivo della CIPS del mese prossimo. E’ importante chiarire subito che se questo progetto dovesse andare in porto, per noi italiani non cambierebbe assolutamente niente: la nostra FIPSAS si occupa tanto di pesca sportiva quanto di attività subacquee e per questo è affiliata tanto alla CMAS quanto alla CIPS.
Ma il caso francese è ben diverso: la federazione francese attività subacquee è affiliata CMAS e a quanto ci risulta nessun’altra federazione francese potrà affiliarsi per una disciplina già “rappresentata” dalla FFESSM. In pratica, se la scissione non fosse stata pacifica, si prefigurerebbero tempi molto duri per la nuova federazione francese, che risulterebbe tagliata fuori dalle competizioni internazionali di pesca in apnea.
Unica via d’uscita, in questo caso, sarebbe un passaggio delle competizioni di pesca in apnea alla CIPS in tempi rapidi. Per saperne di più, abbiamo contattato il presidente della FIPSAS, il Prof. Ugo Claudio Matteoli e gli abbiamo chiesto se il passaggio delle gare di pesca alla CIPS sia imminente o, comunque, abbia subito un’accelerazione negli ultimi tempi: “Il progetto di passaggio della pesca subacquea dalla CMAS alla CIPS è appena abbozzato” – ha risposto Matteoli – “in pratica, se n’è parlato a livello poco più che informale. Per far sì che questo cambiamento si concretizzi, oltre alla volontà delle confederazioni – da verificare- e poi una revisione dello statuto, tanto da parte della CIPS quanto da parte della CMAS. Non si può pensare che questa operazione possa realizzarsi in tempi brevi: il prossimo incontro per decidere eventuali revisioni statutarie CIPS è previsto per il 2005.
Oltretutto, per realizzare il “passaggio di consegne” in modo indolore, la revisione degli statuti CIPS e CMAS dovrebbe avvenire contemporaneamente….insomma, stiamo parlando di un progetto a medio/lungo termine di non facile realizzazione. Al momento, non è possibile prevedere se andrà in porto o meno: non so cos’ abbiano in mente i fondatori della nuova federazione, ma di certo senza affiliazione CMAS sarebbero tagliati fuori dal circuito di competizioni internazionali”.

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply