Home » News » News Pesca in Apnea » La FIPSAS soddisfatta per la modifica del decreto sul fermo biologico

La FIPSAS soddisfatta per la modifica del decreto sul fermo biologico

| 31 ottobre 2006 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

comunicato FIPSAS – 31/10/2006: Dopo l’ottenimento da parte della FIPSAS della modifica dell’iniquo decreto della Regione Sardegna che precludeva, di fatto, la pesca sportiva con la canna in mare nel periodo del Fermo Biologico, è stato ripristinato anche lo ‘Status sportivo’ della Pesca Subacquea in Apnea. Infatti, nel secondo dispositivo di modifica, nel quale la FIPSAS con una nota supportata da una relazione tecnico-scientifica aveva ottenuto che i pescatori con la lenza potessero ritornare a praticare la propria passione sportiva, inopinatamente vi era stata una dimenticanza sull’attività sportiva della pesca in apnea di cui non si ritrovava più traccia. A questo punto, la Federazione e le Società affiliate FISPAS sarde, contestavano nuovamente, anche scendendo in piazza il 25 ottobre scorso, questo ennesimo accanimento nei confronti della pesca sportiva. Il neo Assessore alla Difesa dell’Ambiente della Regione Sardegna ha, quindi, dovuto ammettere tale mancanza rimettendo per la seconda volta le mani sul Decreto. Pertanto è stata ripristinata la pesca in apnea nei giorni del sabato e la domenica così come disposto nella prima stesura del testo del decreto. Grande soddisfazione di tutti gli agonisti di pesca in apnea ma, soprattutto, del Presidente Nazionale della FISPAS, Ugo Claudio Matteoli, e di tutta la dirigenza federale della Sardegna che sono riusciti nell’intento di tutelare tutte le attività e discipline federali, avvalorando la tesi, validamente sostenuta sulla base di dati statistici scientifico-tecnici, che lo Sport della Pesca non è equiparabile né sotto il profilo di impatto ambientale né in misura di quantità di prelievo del pescato alla Pesca professionale.

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply