Home » Altre discipline » Apnea » IV Trofeo Komaros di apnea dinamica

IV Trofeo Komaros di apnea dinamica

| 1 maggio 2013 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Domenica 28 aprile la piscina “Ponterosso” di Ancona ha fatto da teatro al “IV Trofeo Komaros di Apnea Dinamica”. L’anconetano Tommaso Buglioni, con un percorso di 178,90 metri percorsi in apnea, conquista il titolo regionale maschile.
La competizione, è stata organizzata dal Kòmaros Sub di Ancona, una delle più attive e titolate società subacquee dell’Italia Centrale, che è sempre in prima fila nella organizzazione di attività che riguardano lo sport subacqueo.
Nel corso della gara, valida come qualificazione al campionato italiano della specialità, venivano assegnati anche i titoli regionali sia maschili che femminili.

Il vincitore della categoria Elite Tommaso Buglioni

Particolarmente curata l’assistenza per assicurare il massimo livello di sicurezza agli atleti partecipanti, che non si sono certo risparmiati per ben figurare.
Alle ore 12,00 sono iniziate le operazioni di verifica dei documenti e dei certificati di idoneità poi alle 13,30 è iniziato il riscaldamento in acqua degli atleti.
Alle 14,00 il via della gara di apnea dinamica, nella quale gli atleti debbono compiere in apnea e nuotando con le pinne un percorso di lunghezza prestabilita per la categoria di appartenenza.
Il regolamento della FIPSAS prevede che gli atleti delle categorie inferiori dichiarino al momento della iscrizione il tempo nel quale intendono percorrere la distanza prestabilita e risulta vincitore chi si avvicina di più al tempo dichiarato. Gli atleti della categoria “elite”, invece, debbono percorrere la maggiore distanza possibile.
Ottima come sempre l’organizzazione della gara curata dal Kòmaros Sub Ancona al fine di garantire il massimo della sicurezza agli atleti: un medico ed una ambulanza presenti a bordo vasca, cinque sub di assistenza in acqua che seguivano a vista gli atleti. Tre giudici di gara e quattro cronometristi garantivano invece il rispetto del regolamento.

Il podio a squadre

La competizione iniziava con le categorie esordienti (nella quale si devono percorrere 50 metri) per poi passare attraverso la terza, seconda e prima categoria (nella quale si devono percorrere 125 metri) per terminare con gli atleti della “Elite” senza limiti di distanza.

Questi i vincitori :
Categoria Juniores Femminile : Greta Castelletti del Sub Riccione Gian Neri;
Seconda categoria Femminile : Claudia Cappuccino del Sub Tridente Pesaro;
Elite Femminile : Anna Maria Boccolini del Monsub Jesi;
Categoria Esordienti Maschile : Roberto De Camillis del Kòmaros Sub Ancona;
Terza Categoria Maschile : Fabrizio Fortunati del Kòmaros Sub Ancona;
Seconda Categoria Maschile : Alessandro Maninetti dell’Atlantisub ;
Prima Categoria Maschile : Andrea Polloni del Kòmaros Sub Ancona;
Elite Maschile : Tommaso Buglioni del Kòmaros Sub Ancona con la distanza straordinaria di 178,90 metri.

Vittoria a squadre per il Kòmaros Sub Ancona, secondo il Sub Riccione Gian Neri, terzo il Sub Tridente Pesaro:
La somma dei piazzamenti delle gare di Jesi (svoltasi il 14 aprile) e di quella di Ancona, ha portato alla assegnazione dei titoli regionali di specialità, che sono andati a Duca Diana del Monsub per la categoria femminile ed a Tommaso Buglioni del Kòmaros Sub per la categoria maschile.

Tags: , , , ,

Category: Altre discipline, Apnea, Articoli

Leave a Reply