Home » News » News Apnea » Italia e Russia dominano il II° Mondiale di apnea CMAS

Italia e Russia dominano il II° Mondiale di apnea CMAS

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

foto Abbiamo appena fatto rientro dal campo gara della finale di apnea Jump Blue CMAS, e l’emozione è ancora fortissima.
Le maggiori sorprese sono arrivate dalla categoria femminile, dove si è imposta la giovane e bella Marina Kazankova, rivelazione assoluta di questo mondiale. Marina ha percorso 152,34 metri, superando la compagna di squadra Natalia Molchanova (150) e la nostra Monica Barbero (127,98). Bene anche Manuela Acco, subito dietro con 126,34 e Paola Tagliabue, quinta con 109,01. Buone prestazioni anche per la terza russa Yilia Petrik (108,38) e la turca Derya Can con 95,44.
In campo maschile i nostri alfieri hanno difeso al meglio il tricolore, monopolizzando di fatto i tre gradini del podio. La lotta “in famiglia” che si è sviluppata tra Gaspare Battaglia e Giuliano Marchi si è conclusa con un’identica migliore prestazione di 135 metri, ma il Gasparone nazionale è stato capace di ripeterla nella seconda prova, superando così Giuliano con la seconda migliore misura, che per il regolamento CMAS viene in considerazione
in caso di parità.

Grande soddisfazione per il CT Flavio Mighali, che al termine di un lungo lavoro raccoglie abbondanti frutti, per gli appassionati e, ovviamente, per gli atleti. In primis per Gaspare Battaglia, che dopo tre affermazioni nei mondiali AIDA si riconferma mattatore mondiale anche nell’apnea della CMAS.
Ad onor del vero, al podio tutto italiano della categoria maschile ha contribuito l’errore del russo Pavel Kazankov, padre della nuova campionessa mondiale, che dopo aver completato due giri ha deciso di proseguire ancora per qualche metro, osando troppo e terminando la prova con una brutta sincope, che ha reso necessario il pronto intervento dell’assistenza. Se Kazankov si fosse limitato a superare il settimo lato l’oro sarebbe stato suo con ogni probabilità, ma nello sport quello che conta sono i risultati, pertanto i tifosi italiani possono godersi questa bellissima affermazione degli azzurri.

Per quanto riguarda la finale di apnea dinamica, dopo vari rinvii è stata definitivamente cancellata.

CAT FEMMINILE

1) Marina Kazankova (Russia) 152,34
2) Natalia Molchanova (Russia) 150
3) Monica Barbero (Italia) 127,98
4) Manuela Acco (Italia) 126,34
5) Paola Tagliabue (Italia) 109,01
6) Yulia Petrik (Russia) 108,38
7) Derya Can (Turchia) 95,44
8) Karla Fabrio (Croazia) 84,14

CAT MASCHILE

1) Gaspare Battaglia (Italia) 135
2) Giuliano Marchi (Italia) 135
3) Giacomo De Mola (Italia) 130,25
4) Devrim Cenk Ulusoy (Turchia) 120,88
5) Mike Maric (Croazia) 120
6) Elvis Donbaj (Croazia) 111,68
7) Francis Fevre (Francia) 101,08
8) Ludovic Diligeart (Francia) 96,21

Category: News, News Apnea

Leave a Reply