Home » News » News Pesca in Apnea » Incidente pescasub: 64enne muore incastrato tra gli scogli nel porto di Gaeta

Incidente pescasub: 64enne muore incastrato tra gli scogli nel porto di Gaeta

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 18    Media Voto: 4.2/5]

gcVincenzo Speranza, 64 anni, ex operaio allo stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano, ha perso la vita ieri durante una battuta di pesca in apnea, forse dopo essere rimasto incastrato fra gli scogli.

La tragedia si è consumata venerdì, il pescatore si era immerso nel tardo pomeriggio, ma non è mai rientrato a casa. Sabato mattina i familiari hanno dato l’allarme e sono immediatamente scattate le ricerche che hanno coinvolto gli uomini della Capitaneria di Porto di Gaeta e il nucleo sommozzatori dei Carabinieri di Formia.

Il corpo dell’uomo è stato individuato intorno a mezzogiorno, nei pressi del molo Vespucci. Secondo una prima ipotesi, il sub ciociaro sarebbe rimasto incastrato tra gli scogli, con una gamba bloccata da una fune o forse dalla sagola del suo stesso fucile che gli ha impedito di risalire. La salma è stata messa a disposizione del magistrato di turno della procura di Cassino.

Incidente pescasub: 64enne muore incastrato tra gli scogli nel porto di Gaeta scritto da Redazione Apnea Magazine media voto 4.2/5 - 18 voti utenti

Tags:

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply