Home » News » News Pesca in Apnea » Incidente pescasub: 44enne muore a 5 metri di profondità vicino Vieste

Incidente pescasub: 44enne muore a 5 metri di profondità vicino Vieste

| 20 aprile 2015 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 27    Media Voto: 3.8/5]

Fine settimana funestato da una nuova tragedia della pesca. L’incidente fatale si è verificato venerdì scorso, 11 chilometri a sud di Vieste, nelle acque di Baia dei Campi. Il pescatore 44 enne Cristiano Patrizio Cobau, originario di Milano ma residente da molto tempo a San Giovanni Rotondo, si era immerso nel pomeriggio di venerdì senza però fare più ritorno a terra.

sommozzatori-vigili-fuoco

L’allarme è stato dato in serata dai familiari preoccupati per l’assenza dell’uomo e  le ricerche sono scattate immediatamente. Sul posto è stata ritrovata la sua auto parcheggiata sul ciglio della strada ed il borsone per le attrezzature sulla spiaggia. I sommozzatori dei vigili del fuoco e gli uomini della Guardia Costiera hanno operato tutta la notte rinvenendo il corpo esanime del subacqueo solo intorno alle 13 del sabato, adagiato alla base di una parete rocciosa in soli 5 metri di fondo.

Proprio l’esigua profondità lascia pensare che ci possa essere un malore alla base della tragedia e non la consueta sincope da apnea prolungata. La magistratura, che ha aperto un fascicolo, deciderà nei prossimi giorni se procedere con ulteriori accertamenti o dare il nulla osta per la celebrazione dei funerali.

Incidente pescasub: 44enne muore a 5 metri di profondità vicino Vieste scritto da Davide Serra media voto 3.8/5 - 27 voti utenti

Tags:

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply