Home » Pesca in Apnea » Importante comunicazione del Dr. Malpieri alla FIPSAS sulle gare di apnea

Importante comunicazione del Dr. Malpieri alla FIPSAS sulle gare di apnea

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Riceviamo dal Dr. Massimo Malpieri e volentieri pubblichiamo la sua lettera inviata alla FIPSAS e, per conoscenza e divulgazione, ai principali organi di informazione del settore – Con il presente documento il sottoscritto dr. Massimo Malpieri, medico federale FIPSAS dimissionario dall’Ottobre 2006 e autore del documento programmatico che nel Luglio del 2006 ha consentito al Consiglio Federale FIPSAS di autorizzare la riapertura delle gare di apnea, di ogni ordine e grado,

COMUNICA

che in virtù delle più recenti acquisizioni nell’ambito della Fisiopatologia dell’apnea, con particolare riguardo a quanto emerso nell’ambito del Workshop ‘Approfondimenti del Master’ (Master universitario in Medicina subacquea ed Iperbarica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa) che si è svolto il 17 Gennaio 2007 presso il CNR di Pisa sul tema: ‘La Sincope nella subacquea’ sono venuti a mancare tutti i presupposti, in termini di sicurezza e salvaguardia della vita umana in acqua, atti a garantire, in caso d’incidente ipo-anossico, l’incolumità degli atleti durante lo svolgimento delle gare di apnea agonistica finalizzate alla ricerca del risultato massimale, con particolare riferimento alle discipline: assetto costante, apnea dinamica e apnea statica.

Non può pertanto più ritenersi attuale e valido, in termini di sicurezza e salvaguardia della vita umana in acqua, il documento che, nel mese di Luglio 2006, ha consentito la riapertura di tali discipline agonistiche a finalità massimali proprio per i nuovi orizzonti scientifici aperti dall’attività di ricerca degli ultimi sei mesi.
Si comunica pertanto che qualsiasi incidente ipo-anossico di ogni ordine e grado dovesse presentarsi durante lo svolgimento di manifestazioni di apnea agonistica finalizzate alla ricerca del risultato massimale, non è più ascrivibile a responsabilità del sottoscritto, autore del documento del Luglio 2006, ormai obsoleto ed inaffidabile per le nuove conquiste scientifiche.
Eventuali implicazioni, in caso di incidenti durante manifestazioni agonistiche di apnea subacquea massimale, saranno da addebitare, in termini di responsabilità civile e penale, solo ed esclusivamente agli organi Federali che continueranno ad autorizzare tali eventi agonistici di apnea subacquea senza le dovute garanzie, scientificamente documentate, per l’incolumità degli atleti, sia in acque libere che in bacini delimitati.
Rimanendo comunque a disposizione della FIPSAS per lo studio di protocolli in grado di garantire il migliore grado di sicurezza per gli atleti impegnati nelle competizioni di apnea subacquea con particolare riferimento alle seguenti discipline: ASSETTO COSTANTE, APNEA DINAMICA, APNEA STATICA, sia in acque libere che in bacini chiusi, invio distinti ossequi.

Dr. Massimo Malpieri

Tags: , ,

Category: Pesca in Apnea

Leave a Reply