Home » Articoli » Il grande ritorno del marchio Sporasub … con Omer

Il grande ritorno del marchio Sporasub … con Omer

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Marco Ciceri all’Eudi Show 2008 – Foto: A. Balbi

La notizia è di quelle da far saltare sulla sedia: nel 2009 la Omersub non si limiterà a far uscire un catalogo prodotti, ma ne curerà un secondo interamente dedicato ad articoli altamente tecnici e rivolti al pubblico dei pescasub più esigenti. Questa seconda linea di attrezzature porterà un marchio storico della pesca in apnea, conosciuto in tutto il mondo: Sporasub. La Omer ha infatti acquisito -anzi riacquisito, visto che ne era proprietaria alcuni lustri or sono- i diritti di distribuzione del marchio approfittando di un’occasione imprevista. Ma facciamo un passo indietro e ripercorriamo la vicenda dall’inizio.

La Omersub è l’azienda leader del settore delle attrezzature per la pesca in apnea, il cui fatturato nello specifico settore supera di gran lunga quello delle principali concorrenti. Questo successo è frutto del lavoro di un team affiatato ed unito dalla grande passione per la pesca in apnea, di una dedizione che ha portato a scelte drastiche ed allo stesso tempo vincenti, come quella di abbandonare la produzione di articoli ARA, che pure aveva un peso significativo nel bilancio della società, per concentrare tutte le energie sulla pesca in apnea. Vanta un catalogo unico per completezza, un continuo impegno nello sviluppo di nuove soluzioni e nuovi materiali, un’efficiente distribuzione a livello planetario. Ciononostante, è innegabile che i prodotti della Omersub siano rivolti ad una fascia di utenza che, per quanto ampia, lascia scoperta una frangia di mercato piccola ma sicuramente importante: quella dei più esigenti, veri cultori delle attrezzature e delle prestazioni estreme.

Di ricerca e sviluppo la Omer ne fa tanta da molti anni, e le idee innovative su materiali e soluzioni non le mancano di certo. Non le manca neanche l’esperienza per sviluppare delle “Ferrari” nel settore della pesca in apnea, in quanto il suo team vanta collaborazioni eccellenti in ogni settore della produzione, risultando fra i più collaudati del panorama internazionale. Ciò spiega perché, ad un certo punto, l’azienda abbia sentito l’esigenza di lanciare una nuova linea di prodotti di altissima fattura, destinati al pubblico più esigente e quindi pensati, realizzati ed allestiti come prodotti al top della categoria. Prodotti così diversi come impostazione e collocazione sul mercato meritavano una propria individualità, così alla Omer si è pensato di dare a questa nuova linea il marchio “One”.

Un atleta del Team Omer – Foto: A. Balbi

Poi, inaspettatamente, sul finire del 2007 si è presentata l’occasione di mettere le mani sul marchio storico Sporasub. Nel settembre 2007 Mares vende il marchio ad una società asiatica con un contratto che prevede alcune limitazioni temporali di vario tipo, dalla possibilità di rivendere o dare in concessione il marchio a terzi fino alla possibilità di produrre o vendere fucili sub. Inoltre, l’accordo prevede che Mares possa vendere attrezzature marchiate Sporasub non oltre il 30 settembre 2008. Tre mesi dopo la Omer entra in contatto con la società asiatica e da lì si arriva al nuovo accordo, che ovviamente deve rispettare gli impegni assunti in precedenza dal venditore. Risultato: la Omer diventa distributrice esclusiva del marchio Sporasub, i cui articoli, ovviamente, sono interamente sviluppati e prodotti dalla Omer.

La scelta di utilizzare un marchio già conosciuto per la nuova linea si spiega con il vantaggio che una simile mossa può comportare sotto un profilo schiettamente commerciale: un nuovo marchio ha bisogno di un tempo fisiologico per sviluppare una certa notorietà, la cosiddetta “brand awareness” [lett: consapevolezza del marchio], mentre un marchio conosciuto a livello mondiale salta a pié pari questo periodo di “avviamento” ed è subito spendibile sul mercato con il massimo profitto.
L’accordo prevede che per i primi 2 anni il marchio Sporasub non possa essere utilizzato per i fucili; la Omer ha accettato questa condizione e quindi distribuirà i fucili della nuova linea con il marchio originariamente previsto: One. Al momento non siamo riusciti a carpire informazioni sufficienti per dirvi cosa bolle effettivamente in pentola, ossia che tipo di prodotti sono allo studio, quali materiali verranno usati, quali soluzioni innovative eccetera. Siamo costretti a lasciare insoddisfatta la nostra e la vostra curiosità, per il momento, ma non disperiamo di poter captare qualche rumor.

Questa mossa della Omer riconferma la sua solidissima vocazione per la pesca in apnea e la vitalità di questo settore commerciale e dei suoi protagonisti e farà sicuramente piacere a tutti quegli appassionati che chiedono il massimo alla propria attrezzatura e non accettano alcun tipo di compromesso. Ovviamente si tratterà di attrezzature di pregio e quindi più costose e magari non alla portata di tutti, ma fortunatamente la Omer ha pensato di aggiungere questa offerta senza ridurre in alcun modo quella del suo catalogo, che continuerà a presentare la più completa linea di attrezzature ed accessori per la pesca in apnea ideati da appassionati per gli appassionati e realizzati con soluzioni equilibrate sotto ogni profilo, anche economico.

Tags: ,

Category: Articoli, Pesca in Apnea, The Box

Leave a Reply