Home » News » News Pesca in Apnea » Il chiarimento di Giorgio Dapiran sul magnetismo

Il chiarimento di Giorgio Dapiran sul magnetismo

| 10 febbraio 2004 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Riceviamo da Giorgio Dapiran e pubblichiamo

Sul sito Apnea Magazine è stato pubblicato un articolo di Mario Bettini sull’impiego del magnetismo negli arbalétes sul quale è necessario fare chiarezza, dato che, un po’ confusamente, l’autore dell’articolo si presenta come depositario del brevetto di diverse soluzioni magnetiche per tener ferma l’asta di un fucile ad elastici.

I fatti:

Mario Bettini, unitamente alla moglie Frederique, in data 29/5/2003, ha presentato domanda di brevetto per Modello di Utilità relativamente ad una ‘Testata magnetica per fucile subacqueo e dispositivo magnetico tendisagola’, all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi di Roma.

Nella domanda di brevetto è stato allegato il disegno della sua invenzione dove nella fig 1 viene rappresentata una testata applicata ad un fusto sulla quale sono state alloggiate due calamite.

Nella descrizione del brevetto si dice: ‘Il presente modello di utilità è costituito da una testata magnetica realizzata mediante due o più calamite integrate od incollate sulla testata del fucile che vincolano magneticamente la parte anteriore della freccia metallica, senza diminuirne la rapidità di progressione..’ ho tralasciato di citare la parte riguardante il tendisagola, a mio avviso di scarso interesse.

In data 26/12/2003 tale domanda di brevetto è stata resa pubblica.

Considerazioni:

La domanda di brevetto (il brevetto non è stato ancora rilasciato) è relativa ad un Modello di Utilità

dal ‘Vademecum Brevetto Italiano’:

‘MODELLO DI UTILITA’ è un tipo di brevetto che esiste in Italia’dura 10 anni. Al modello di utilità si ricorre per proteggere quegli oggetti (non i procedimenti) che rappresentano una modifica di oggetti esistenti, che comporta una maggiore utilità o facilità d’uso dell’oggetto stesso. Normalmente si dice che con il modello di utilità si protegge la forma di un prodotto, che abbia una sua specifica funzionalità.’

Nel caso specifico del modello di utilità Bettini, sia il disegno, sia la descrizione del modello, fanno riferimento ad una testata, quindi, ad una particolare soluzione e ad uno specifico dispositivo.

L’applicazione di calamite in qualunque altro punto del fucile, con la funzione di tenere l’asta aderente al fucile non può rientrare nelle rivendicazioni dell’inventore, come invece figura all’inizio dell’articolo, quando lascia intendere di aver brevettato anche le calamite poste nel fusto.

Inoltre:

Uno dei requisiti richiesti per la validità di un brevetto, Modello di Utilità è la

INDUSTRIALITA’:

Da Vademecum Brevetto Italiano’

‘Si possono brevettare solo soluzioni che possono essere riprodotte a livello industriale, escludendo tutte la applicazioni artigianali, o comunque legate ad un contributo rilevante della persona che le ha realizzate.

Un altro requisito per depositare un brevetto è la

NOVITA’:

L’oggetto del brevetto deve essere nuovo in modo assoluto, cioè non deve essere mai stato prodotto o brevettato.

Nel video ‘Pesca grossa in Mediterraneo’ prodotto dalla Donati videosub, girato nell’estate del 2002, viene mostrato un fucile di legno ‘modello Quattrone’ (così dice Gian Donati commentando le scene), dove l’asta non è retta da nessun sistema meccanico, ma da un magnete, come mi ha confermato, personalmente, Massimo Quattrone.

Nel video non si fa riferimento al sistema magnetico perché era intenzione dell’inventore utilizzare l’invenzione per la Effesub di cui è, anche attualmente, un collaboratore.

Esiste perciò un preuso, documentato in un video messo in vendita in Italia e viene meno il requisito della Novità.

Giorgio Dapiran

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply