Vai al contenuto

Vai al contenuto


Foto
- - - - -

perforazione e successiva otomicosi


2 risposte a questa discussione

#1 tonyshark

tonyshark

    Member

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 108 Messaggi:
  • Location:Salento
  • Interests:Pesca, calcio, musica, cinema, Pc

Inviato 12 agosto 2015 - 19:23

Buonasera : mi rivolgo a voi e soprattutto al mitico Dott. Malpieri per un problema che sto avendo in questi giorni all'orecchio sx. Una ventina di giorni fa mi sono perforato il timpano, causa effetto ventosa del cappuccio della muta, che mi ha reso complicata la compensazione finoo a procurarmi l'ennesima perforazione (si proprio così è la terza volta che mi succede, anche se per cause diverse e , sinceramente, comincio a preoccuparmi seriamente sulla salute del mio orecchio). Ebbene dopo una cura di 8 gg con compresse di antibiotico e gocce di Cilodex come mi era stato prescritto da un rinomato otorino, primario di uno degli ospedali della mia zona, ho cominciato ad accusare prurito e dolore con fuoriuscita di pus. Dopo 3 giorni dalla comparsa del fastidio, preoccupato, ho ricontattato il medico il quale alla visita successiva, cioè ieri, mi ha riscontrato un'infezione micotica (secondo lui dovuta al gran caldo di questi tempi, che ha scatenato la fuoriuscita del pus il quale, seccandosi, ha completamente chiuso il condotto.Ha provato ad aspirare ma non è riuscito a toglierlo tutto poichè quello accumulato vicino al timpano era troppo duro. Così mi ha prescritto Azolmen lozione 2 gtt x 3 volte al di, seguite dopo un minuto da uno spruzzo di Canesten spray rimandandomi a visita fra 7 giorni. Appena iniziata la terapia ho dovuto richiamarlo perchè appena mettevo le gocce ma soprattutto dopo il Canesten ho accusato un forte il bruciore accompagnato da un dolore lancinante che andava dall'orecchio fin giù alla gola. Mi ha risposto esortandomi a resistere e portare a termine la terapia e che il fatto che il dolore fosse sceso giù in gola era segno che la perforazione non si era rimarginata, ma che prima dovevamo debellare la micosi. Ora, siccome ho letto altri post del Dott. Malpieri, il quale, mi sembra di capire, è sempre stato contario all'uso di soluzioni con alta percentuale di alccol, che provoca esfoliazione della pelle con conseguente lesione chiedo gentilmente se la cura è davvero appropriata x il mio problema o se è troppo aggressiva e ve lo chiedo perchè ho veramente paura che questo bruciore e dolore possano compromettere la salute del mio orecchio. Chiedo scusa se mi sono dilungato un po' troppo ma mi premeva raccontare dettagliatamente tutto il percorso di cura. Un grazie infinito a chi vorrà rispondermi

Saluti

Antonio



#2 Massimo Malpieri

Massimo Malpieri

    Prof. Vlad

  • Socio ASD AM
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4758 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Nettuno (Lazio)
  • Interests:la vita

Inviato 29 agosto 2015 - 11:17

direi che l'azolmen non è indicato per il contenuto alcolico che provoca ulteriore irritazione della zona lesa. certo sarebbe necessario verificare visivamente la natura della lesione, certamente è opportuno fare un tampone auricolare per verificare se effettivamente si tratta di una infezione micotica o batterica (molto più probabile vista la produzione di pus); in base al responso si deciderà la terapia. Io smetterei quel tipo di terapia vista la reazione che produce.



#3 tonyshark

tonyshark

    Member

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 108 Messaggi:
  • Location:Salento
  • Interests:Pesca, calcio, musica, cinema, Pc

Inviato 31 agosto 2015 - 13:43

Grazie Dott. Malpieri. Cmq ho terminato la cura, sembra che sia guarito in quanto ho recuperato l'udito e non sento alcun fastidio se non qualke piccolo rumorino in fase di compensaione a secco, credo  e spero che tra una quindicina di giorni, periodo in cui dovrò sottopormi ad una visita di controllo per vedere se potrò tornare a pescare, sia tutto a posto. La ringrazio ancora. Saluti.

Antonio






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi