Home » News » News Apnea » Homar Leuci – 84 metri nuovo record Cmas in assetto costante

Homar Leuci – 84 metri nuovo record Cmas in assetto costante

| 4 ottobre 2009 | 0 Comments

foto Questa mattina alle ore 10, complice il mare calmo e la perfetta organizzazione, Homar Leuci ha stabilito il nuovo record Mondiale in assetto costante omologato Cmas.
L’atleta trentatreenne lombardo, indossata la monopinna, dopo un primo tuffo di riscaldamento a -50 metri, si è ventilato e in poco più di due minuti (2’14′ per l’esattezza) ha consegnato il cartellino dei -84 metri al giudice internazionale, battendo il precedente primato di -83 metri che apparteneva all’atleta turco Devrim Ulusoy.
Assistito dal nucleo sommozzatori dei Carabinieri in collaborazione con la squadra di assistenza UST capitanata dal veterano Gianlica Cora, Homar non ha risentito della pressione del giorno precedente e ha effettuato una discesa da manuale. Ottima l’uscita che dimostra il potenziale di questo apneista.
Leuci pochi minuti dopo il tuffo ha dichiarato:‘ sono molto felice per questa prestazione soprattutto dopo la giornata di ieri che ha messo a dura prova la mia tenuta psicologica. Spero che altri atleti, per omologare i propri record, decidano di seguire la via ufficiale della Federazione e della CMAS riportando queste prestazioni al valore di una volta. Non è facile organizzare tutto secondo gli standard richiesti dalla confederazione, per questo sono ancora più soddisfatto del risultato; dedico questi -84 metri al mio bimbo piccolo e a mia moglie che mi ha sostenuto ed appoggiato in questi mesi di sacrifici, e un grazie particolare a tutti quelli che hanno creduto nelle mie capacità, per questo motivo lasciatemi ringraziare i subacquei dei Carabinieri, la squadra assistenza UST, lo sport 7, il circolo nautico di Alassio, i miei sponsor: Top Sub, Inkospor, MaT Mas e Dilanda srl”.

I risultati anti doping eseguiti secondo il protocollo Wada certificheranno in via definitiva il nuovo record.

Tags: , ,

Category: News, News Apnea

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *