Home » News » News Apnea » Guillaume Nery sotto i riflettori di Eudi Show 2016

Guillaume Nery sotto i riflettori di Eudi Show 2016

| 16 febbraio 2016 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 2    Media Voto: 4/5]

CS_17_imageCOMUNICATO STAMPA – Il nome di Guillaume Nery forse potrebbe non essere immediatamente riconoscibile a tutti, ma se citiamo “Ocean Gravity” sicuramente il numero dei suoi estimatori è destinato a moltiplicarsi. Come è noto, questo video, girato nella famosa Tiputa Pass nella Polinesia Francese, vede questo fuoriclasse dell’apnea farsi spingere dalla violenta corrente di ritorno lungo un fondale quasi lunare circondato da un mare che la sapienza della regista, Julie Gautier, la moglie di Nery, ha saputo trasformare in uno spazio siderale. Questa prestazione, che si accompagna al magico tuffo nel blu del Dean’s Blue Hole immortalato dal video “Free Fall”, da sola sarebbe sufficiente per rendere Nery Guillaume degno dell’Olimpo degli apneisti e a dimostrare le capacità e la preparazione di questo grande campione dal palmares invidiabile.

Classe 1982, è uno specialista nell’apnea in assetto costante (CWT). Ha conseguito il record mondiale a -87 metri nel 2002 a Villefranche-sur-Mer, nelle Alpi Marittime in Francia. Nel 2004 ha battuto il suo record portandosi a -96 metri a Saint-Leu, a La Réunion. Il 6 settembre 2006 si è nuovamente confermato campione del mondo con una profondità di -109 metri a Nizza. Nel 2011, Guillaume Néry vince il campionato del mondo individuale con un’immersione a -117 m a Kalamata per poi portare il suo record a -125 m. Lo scorso settembre, dopo aver raggiunto in allenamento i 126 m (record francese) mentre tentava di riconquistare il primato mondiale, attualmente detenuto da Alexey Molchanov con la profondità di 128 metri, è incorso in un grave incidente che avrebbe potuto troncare tragicamente la sua carriera e che è stato provocato, inspiegabilmente, da un errore nella misurazione del cavo guida dove il segnale previsto di –129 m corrispondeva in realtà a 139 m.

Sul palco di Eudi Show, in compagnia di Umberto Pelizzari, sarà lo stesso Remy a raccontare in prima persona questa brutta avventura e a parlarci delle sua vita da campione, dei suoi record, delle sue tecniche di allenamento e soprattutto della sua visione della disciplina dell’apnea che ha voluto condensare nel suo libro “Profondità”. Con questo volume, che sicuramente sarà al centro dell’incontro con il campione francese, Remy ci farà immergere nel cuore della sua apnea, non uno sport, ma una filosofia di vita, un mezzo per riconnettersi con se stesso ed esplorare quell’universo altro che è il fondo dei mari. Un percorso fuori del comune che Nery ha seguito fino alle frontiere dei limiti umani.

Un altro imperdibile appuntamento da mettere in agenda e che attende apneisti e non sabato 5 Marzo alle 14.30 sul Palco Nettuno con: “Profondità. Vita e segreti dell’uomo degli abissi”

Guillaume Nery sotto i riflettori di Eudi Show 2016 scritto da Redazione Apnea Magazine media voto 4/5 - 2 voti utenti

Tags: , ,

Category: News, News Apnea

Leave a Reply