Home » Pesca in Apnea » Agonismo » Grande successo del 13° Trofeo Ancona Yacht Club

Grande successo del 13° Trofeo Ancona Yacht Club

| 30 maggio 2009 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Il vincitore Giorgio Giampieri con la bella leccia

Domenica 24 maggio si è svolta ad Ancona la tredicesima edizione del ‘Trofeo Ancona Yacht Club’ di pesca in apnea.
Ottima come sempre l’organizzazione della società sportiva ‘ANCONA YACHT CLUB’ (nuova denominazione del vecchio Centro Nautico) che si è avvalsa della collaborazione tecnica del Kòmaros Sub Ancona.
Ben trentaquattro i concorrenti marchigiani presenti che alle 9,40 si sono tuffati al centro del campo di gara (litorale della Vedova) al via del Direttore di Gara, Marco Lewandowski.
Numerosi i mezzi di assistenza predisposti dalla organizzazione, con a bordo un medico e otto sommozzatori attrezzati per il soccorso messi a disposizione della scuola di immersione federale del Kòmaros Sub di Ancona. Un gommone veloce a disposizione del giudice di gara e dieci gommoni di assistenza messi a disposizione dalle società partecipanti alla manifestazione.

Dopo molti anni di gare con pesci scarsi o assenti questa edizione è stata favorita da condizioni meteo ottimali, con acqua limpida, mare calmo ed una temperatura dell’acqua insolitamente alta per questa stagione, ben 23-24 gradi in superficie, con molti pesci presenti nel sottocosta.
Gli atleti che hanno scelto la zona centrale e meridionale del campo di gara hanno trovato prede abbondanti, soprattutto branchi di cefali, chi ha optato per la zona nord è stato invece meno fortunato.

La squadra del Komaros Ancona, circolo in vetta nella classifica a squadre

Il pesarese Giunta, che si era fermato al centro del campo di gara, individuava un bel branco di cefali che si aggirava nell’acqua bassa e con un lungo arbalete riusciva a catturare quattro prede nella prima ora. Poco più al largo il compagno di squadra Ettore Trebbi, campione regionale uscente, riusciva a catturare una spigola di circa 800 grammi ed un cefalo. Qualche decina di metri più a terra Andrea Coli, del Club Delfino di Marotta, catturava una serie di cefali dorati al limite del peso.

Più a sud gli anconetani Lorenzo Cioffi e Francesco Fiori, nei pressi della secca del Trave, catturavano vari pesci; Cioffi trafiggeva un cefalo dopo l’altro, mentre Fiori infilava tre belle corvine ed un paio di cefali. L’anconetano Danio Palazzetti, tesserato con la squadra del Club Apnea Delfino di Marotta e vincitore domenica scorsa a Pesaro, catturava solo una mormora.

La squadra del Tridente Pesaro, secondo circolo classificato

L’altro atleta anconetano Luca Giaccaglia, dopo aver catturato in tana una mustela di oltre 500 grammi, si spostava al largo fino alla scogliera del Trave, che segnava il limite sud del campo di gara, dove giungeva da solo, riuscendo a pescare indisturbato per oltre due ore e catturando vari cefali.

Lo jesino Giorgio Giampieri, viste le condizioni di acqua insolitamente limpida, sceglieva di andare sulle secche più al largo e la scelta risulterà vincente; avvistava infatti alcuni grossi esemplari di lecce e riusciva infine a catturare quella che risulterà la preda più grande della giornata: una leccia di oltre otto chili.

Tutti i carnieri venivano raccolti in mare dalla barca giuria e la pesatura veniva svolta al rientro al Porto Turistico Marina Dorica. Il giudice di gara Leonardo Giovenco, coadiuvato dalla segreteria di gara, sbrigava in mezz’ora le formalità, molti pesci dei carnieri di Coli, Cioffi e Santoni venivano scartati per pochi grammi e le loro speranze di salire sul podio restavano deluse.

Il vincitore individuale Giorgio Giampieri

Veniva quindi stilata la classifica che vedeva ben 22 atleti classificati:

1° Giorgio Giampieri (Monsub Jesi) con una leccia ‘ punti 6.100
2° Luca Giaccaglia (Kòmaros Sub Ancona) con una mustela e cinque cefali ‘ punti 4.720
3° Francesco Giunta (Sub Tridente Pesaro) con sei cefali ‘ punti 4.112
4° Francesco Fiori (Kòmaros Sub Ancona) con tre corvine ed un cefalo ‘ punti 3.618
5° Giancarlo Guidi (Kòmaros Sub Ancona) con cinque cefali ‘ punti 3.552
6° Andrea Coli (Club Apnea Delfino Marotta) con cinque prede ‘ punti 3.478
7° Lorenzo Cioffi (Kòmaros Sub Ancona) con cinque prede ‘ punti 3.246
8° Ettore Trebbi (Sub Tridente Pesaro) con una mormora, una spigola ed un cefalo ‘ punti 3.114
9° Matteo Della Martire (Sub Tridente Pesaro) con quattro prede ‘ punti 2.762
10° Matteo Santoni (Club Apnea Delfino Marotta) con tre prede ‘ punti 2.698

A seguire altri 12 atleti con prede valide, mentre dodici atleti hanno concluso senza nessuna cattura.

Gli atleti del Delfino Marotta, terzo circolo classificato

La classifica per società ha visto prevalere il Komaros Sub Ancona con punti 52, secondo il Sub Tridente Pesaro con punti 43, terzo il Club Apnea Delfino Marotta con punti 36, quarto il Monsub Jesi con punti 22, quinto il Centro Sub Pesaro con punti 13.

Grazie ai risultati di questa ultima gara della zona Marche, Luca Giaccaglia conquista il titolo regionale davanti a Danio Palazzetti e Francesco Giunta. Il Kòmaros Sub Ancona vince il titolo regionale per società davanti al Sub Tridente Pesaro.

La premiazione avvenuta dopo il pranzo di rito, è stata effettuata dal sig. Marco Lewandowski, direttore di gara e dirigente dell’Ancona Yacht Club.
Tutti gli atleti hanno ricevuto un ricordo di questa edizione, bella sia dal punto di vista organizzativo che per l’entusiasmo di partecipazione dei concorrenti. A conclusione della premiazione ufficiale sono stati effettuati i sorteggi dei premi più ambiti, un buono per un viaggio aereo, borse, coltelli e sacche da viaggio per i sommozzatori di assistenza ed i barcaioli.

Un ringraziamento particolare è andato a tutto il personale del Marina Dorica ed ai sommozzatori di assistenza del Kòmaros Sub Ancona. Fondamentale infine il supporto delle ditte sponsors che hanno fornito il ricco monte premi.

Tags: ,

Category: Agonismo, Articoli, Pesca in Apnea

Leave a Reply