Home » News » News Pesca in Apnea » Gara di selezione a Monte Argentario: vince Zannoni

Gara di selezione a Monte Argentario: vince Zannoni

| 10 novembre 2003 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Si è svolta domenica 9 novembre la gara di selezione organizzata dal Club Subacqueo Grossetano, già prevista per il 5 ottobre scorso ma rimandata per avverse condizioni meteomarine. Anche questa volta il tempo non è stato particolarmente favorevole, costringendo gli organizzatori a disputare la prova nel campo di riserva, a ridosso del forte scirocco del giorno precedente. Condizioni quindi pessime per i circa venti partecipanti, con onda lunga e acqua torbidissima, che hanno reso molto difficile la cattura delle pochissime prede presenti. A spuntarla su tutti è stato Marco Zannoni del Circolo LNI di Follonica, il quale non si è lasciato sfuggire la cattura di un grosso muggine di circa due chili che vale una brillante qualificazione al prossimo campionato di seconda categoria. Piazza d’onore per Corrado Natale, del Club Sub Grossetano, con due muggini, anch’egli alla ricerca di un risultato positivo che, insieme ai due primi posti conseguiti all’Elba e alle Melorie, gli consente di staccare il biglietto per la seconda categoria. Sul gradino più basso del podio un Grisetti in grande spolvero, che con una corvina chiude positivamente il suo circuito di selettive centrando la qualificazione. Quarta piazza per Fabrizio Marconi, giovane atleta del sodalizio grossetano in evidenza grazie alla cattura di un muggine, mentre al quinto posto troviamo con un grongo Nicola Fusi, atleta di esperienza trapiantato da Firenze in Maremma ormai da alcuni anni. Da notare con simpatia la partecipazione alla gara anche della fidanzata di Nicola, Elisabetta, tra le pochissime donne a cimentarsi in questa difficile disciplina. Un plauso particolare alla sua grinta ed alla sua determinazione nell’affrontare una gara in condizioni meteomarine così difficile.
Chiude il novero dei classificati con una murena Roberto Reggi, atleta di San Vincenzo abituato a fare risultato nelle acque dell’Argentario. Questa volta, però, il sesto posto non gli è sufficiente per guadagnarsi il diritto a disputare il campionato di seconda. Il resto degli atleti ha consegnato il cavetto vuoto, a conferma della selettività delle acque del Monte e delle difficoltà che il cattivo tempo ha amplificato. La abbondante merenda organizzata dal Club Grossetano presso i locali del circolo, a base di pastasciutta, salsicce e pancetta alla brace, dolci e caldarroste, ha sicuramente mitigato la delusione per quanti non hanno brillato in questa manifestazione.

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply