Home » News » News Nuoto Pinnato » Europei Giovanili 2011 Miskolc day 3: sorride solo la 4×100 femminile

Europei Giovanili 2011 Miskolc day 3: sorride solo la 4×100 femminile

| 15 luglio 2011 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Solo una medaglia, ma di valore, per l’Italia nella terza e conclusiva giornata di gare in piscina agli Europei Giovanili a Miskolc. E’ ottima la prova della 4×100 femminile che giunge ad un bronzo abbastanza inatteso grazie a una prova di grande compattezza di squadra con Benedetta Marcarelli, Erica Barbon, Giulia Bologna e Debora Chiarello tutte sotto i 44″, parziali che permettono di conquistare il terzo gradino del podio e sfiorare addirittura il secondo occupato dalle greche con la Russia inarrivabile in prima posizione: 2’52″73 il tempo delle azzurrine contro i 2’52″37 delle elleniche e i 2’49″10 delle sovietiche.

Sono di legno, invece, tutte le altre medaglie di oggi, a partire dai 50 apnea dove forti erano le ambizioni di Benedetta Marcarelli che invece si deve accontentare del 4° posto nuotando in 17”64 dietro all’estone Ksenia Belomestnova (17”54) che sopravanza di un solo millesimo Daria Dreger e di quattro Olga Korenevskaya, entrambe russe e già plurimedagliate in questa manifestazione nella velosub e nelle bipinne. E’ della partita anche Erica Barbon che chiude al 7° posto in 18”32.

Nella stessa prova al maschile la medaglia d’oro va allo specialista dello sprint greco Konstantinos Tzanetakos in 15”29 davanti al ceco Jakub Jarolim (15”45) e al francese Alexandre Noir (15”67). Lontani dalla finale i due azzurri Davide Seminerio e Alberto Milan che al mattino nuotano rispettivamente  il 13° e 15° tempo in 16”75 e 16”81.

Come la Marcarelli anche Debora Chiarello si deve accontentare del 4° posto nella gara dove, per il già nuotato nella stagione, partiva con le ambizioni maggiori. La concorrenza però è decisamente superiore: l’oro va all’ucraina Anastasia Antoniak con 1’33”22 davanti ad un’altra Anastasia, la russa Zhatkina (1’34”63) e a Vera Iljushina (1’34”63), pure lei russa. Con 1’37”33 come detto l’azzurra è quarta  ma assai distante sia dal podio che dal suo migliore stagionale. L’altra italiana in gara, Giorgia Crivellari, è nona in 1’41”89.

Nelle pinne finalmente arriva l’oro tanto cercato da una delle beniamine di casa, l’ungherese Petra Senanszky, che con 1’45”44 stabilisce anche il nuovo primato del mondo assoluto, demolendo il precedente primato di oltre due secondi! Completa il trionfo ungherese Lilla Stier, seconda in 1’46”20 mentre la polacca Weronika Prentka è terza in 1’49”12. Erica Barbon, super impegnata nella giornata odierna, nuota senza ambizione questa prova per preservare le energie e alla fine sarà nona in 1’59”93.

Un altro record del mondo, questa volta solo giovanile ma non per questo di minore valore, cade nei 200 np maschili dove Evgeny Smirnov è strepitoso in 1’23”30 davanti al greco Ilias Kranias (1’25”41) e all’ucraino Yevgen Stepanchuk (1’26”35). Davide Seminerio è 7° in 1’30”46, 17° il fratello Simone in 1’35”03.

Il primato mondiale cade anche nei 200 pinne per merito di Gergo Kosina che stampa sulle piastre 1’40” esatti. Come nella prova al femminile, anche in quella maschile è doppietta ungherese con Daniel Dudas che conquista l’argento in 1’41”33 davanti al russo Evgeny Bobrov (1’41”61) e all’azzurro Roberto Famiglietti (1’41”72), ennesimo quarto posto di giornata per l’Italia. 11° Alessandro Zonta (1’48”73).

Gli 800 regalano meno emozioni con l’ucraina Ievgenia Oleynikova all’oro in 7’17”03 davanti alla greca Styliani Kalogeropoulou (7’19”00) e alla slovacca Ivana Hanakova (7’27”07). Sarah Sanvito e Giorgia Crivellari sono rispettivamente nona e decima in 7’40”08 e 7’43”02.

Doppietta greca nella stessa distanza al maschile con Theodoros Nikoletos (6’37”07) che sopravanza Georgios Papoutsis (6’40”69) mentre completa il podio il ceco Petr Spanihel (6’43”43). Riccardo Campana reduce dall’impresa di ieri che si migliora notevolmente nuotando al mattino in 6’48”39, tempo che alla fine gli varrà il 5° posto mentre Gianluca Allegretti si ferma a 7’03”28, 11° classificato.

A chiudere il programma sono le staffette dove arriva la medaglia dell’Italia femminile mentre tra gli uomini ad imporsi sono sorprendentemente i greci Pipinias, Tzanetakos, Kokkinos e Kranias che stabiliscono anche il nuovo record mondiale giovanile con 2’29”11, superando la concorrenza della Russia, anche lei sotto al precedente limite con 2’29”72 e dell’altrettanto sorprendente Repubblica Ceca (2’33”27). Dei buoni parziali non bastano agli azzurri per andare oltre il 7° posto con in 2’40”30.

Domani le gare si trasferiscono in acque libere con la staffetta 4×3000.

Medagliere gare piscina

Posizione – Paese – Ori – Argenti – Bronzi – Totale

1 RUS 13 5 8 26
2 GRE 6 9 4 19
3 UKR 4 5 5 14
4 HUN 4 5 1 10
5 EST 2 0 0 2
6 ITA 1 3 2 6
7 CZE 0 2 4 6
8 FRA 0 1 1 2
9 POL 0 0 3 3
10 SVK 0 0 2 2

 

Tags: , , ,

Category: News, News Nuoto Pinnato

Leave a Reply