Home » News » News Nuoto Pinnato » Europei Assoluti Nuoto Pinnato Day 2: Figini e Rampazzo mondiali

Europei Assoluti Nuoto Pinnato Day 2: Figini e Rampazzo mondiali

| 24 luglio 2008 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

foto Seconda giornata memorabile ai Campionati Europei Assoluti per i colori azzurri. Ha aperto le danze Gianluca Mancini che nei 50 np è salito sul terzo gradino del podio in 16’24 dietro il russo Skorzhenko (15’78) e l’ucraino Sydorenko (15’95). Quarto l’altro azzurro Cesare Fumarola (16’43).
Nei 50 pinne è arrivato invece il primo oro italiano di giornata, merito di Andrea Rampazzo che si è imposto stabilendo il nuovo primato del mondo: 19.74! Completano il podio il russo Kulakov (19.96) e il compagno Marco Alban (20.39).
Lo show italiano prosegue nei 1500 np dove Stefano Figini sbaraglia la concorrenza e confermandosi padrone indiscusso della distanza abbassando ulteriormente il proprio record del mondo: 12’26’78. Splendida la lotta per le altre due piazze del podio con il francese Smolin-Froissart (12’40’90) che ha avuto la meglio del russo Maletin (12’41’71) e dell’altro transalpino Kamoizan (12’41’92). Settimo Fabio Picchi che ha dovuto combattere con problemi di respirazione e ha chiuso in 12’55’05.
In questa giornata epocale per il nuoto pinnato c’è spazio anche per la russa Vasilisa Kravchuk nei 200 np che abbatte la barriera del minuto e trenta secondi imponendosi in 1’29’99 davanti all’ucraina Shlyakhovska (1’31’20) e la russa Baranovskaya (1’32’56). Quinta Claudia Ammetto (1’35’03 record italiano) e settima Roberta Mastroianni (1’36’42).
Nei 200 pinne è ancora la Russia a dominare con l’ennesimo record mondiale: Kasimova vince in 1’49’59 davanti alle due padrone di casa ungheresi Debreczeni e Senanszky rispettivamente a 1’51’03 e 1’51’31. Come nella stessa gara in monopinna quinto e sesto posto per l’Italia con Claudia Mazzolai (1’53’75 record italiano) e Elisa Mammi (1’57’13).
Nei 400 np purtroppo non riesce la doppia impresa a Stefano Figini che dopo la fatica dei 1500 si deve accontentare del secondo posto in 3’02’91 dietro il fortissimo greco Antonois Tsouronakis (3’01’43) e davanti all’ungherese Kanyo (3’03’54). Nella mattinata era invece stato il fratello Ioannis Tsouronakis a illuminare la piscina di Eger con il nuovo record del mondo nella finale diretta degli 800vs (5’51’84) surclassando i due russi Saprykine (5’58’68) e Bekmuratov (6’03’97).
Da segnalare nella mattinata anche il nuovo record italiano assoluto di Giorgia Viero nelle batterie degli 800 np in 7’11’67.

Tags: , , , ,

Category: News, News Nuoto Pinnato

Leave a Reply