Home » Articoli » Eudi Show/DivEx 2010 – Gli eventi salienti della Domenica

Eudi Show/DivEx 2010 – Gli eventi salienti della Domenica

| 15 febbraio 2010 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

La giornata di domenica ha visto un’affluenza di pubblico pari al giorno precedente sancendo in modo definitivo la valenza positiva di questo Eudi/DiVex e la scelta azzeccata dell’abbinamento con il Fishing Show e la piazza di Bologna. Un pubblico di appassionati interessati ha preso d’assalto i due padiglioni fieristici e gremito le molte sale che ospitavano le varie conferenze.
Senza paura di smentite possiamo affermare che questa edizione è stata estremamente positiva e che con tutta probabilità lunedì verrà riconfermata la stessa sede e la stessa formula per il 2011.
Da parte nostra abbiamo cercato di fare il possibile affinchè l’informazione fosse costante, portando un po’ di questa Kermesse espositiva direttamente sui vostri PC.
Come sempre eventi di questo tipo sono un motivo di incontro per tutti gli appassionati, ma anche confronti istituzionali per la nostra categoria.

Di seguito una breve sintesi degli eventi clou di giornata.

La tavola rotonda sul tema pesca e amp, organizzata dalla FIPSAS

FIPSAS Incontro Dibattito con On. R.MENIA Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Sala Notturno

L’incontro, moderato da Romano Barluzzi, ha visto la partecipazione dell’On. R. MENIA Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Presidente Matteoli, del Presidente di settore Alberto Azzali, del biologo Antonio Terlizzi, dei direttori di AMP Paolo D’ambrosio (Porto Cesareo), Antonino Miccio (Punta Campanella) e Riccardo Strada (Regno di Nettuno),e del Prof. Giovanni Fulvio Russo dell’Università Parthenope di Napoli. Si è parlato di pesca in apnea e AMP, la discussione è stata estremamente proficua, come riconosciuto dallo stesso sottosegretario, ma sarebbe riduttivo riassumerla in poche righe, riserveremo un intero articolo solo a questo importante dibattito per il futuro della pesca in apnea.

La premiazione degli atleti Mares

Mares premia i suoi campioni

Durante la cerimonia ufficiale, Mares ha premiato i suoi campioni. Sul palco il siracusano Concetto Felice e Roberto Singia che in virtù dei risultati ottenuti hanno ricevuto un riconoscimento dai responsabili aziendali, nelle persone di Luca Limongi e l’ing. Gianni Garofalo. Durante l’incontro, si è parlato di pesca subacquea e dell’ultimo campionato vinto dal giovane Concetto e si è fatto un excursus di una disciplina in continua espansione come il tiro sub di cui Roberto Singia è coordinatore nazionale.

La premiazione degli atleti FIPSAS

Premiazione dei Campioni di Apnea e Nuoto pinnato FIPSAS, premia on. R. MENIA Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

A conclusione della tavola rotonda su pesca e AMP, l’on. Menia si è trattenuto per premiare, insieme al Presidente Matteoli e ai Presidenti di settore Alberto Azzali e Carlo Allegrini, tutti gli atleti che si sono distinti nel 2009 per risultati e medaglie. Dall’apnea al nuoto pinnato, passando ovviamente per la pesca in apnea, sono stati numerosissimi i giovani che hanno visto premiati i propri sacrifici e la propria inesauribile passione per lo sport.

Il dibattito sui record di apnea

La FIPSAS e i record in Apnea

Dopo un ampio cappello introduttivo del pof. Azzali, la parola è andata al delegato CMAS Stefano Floris, il quale ha più volte ricordato quanto sia restrittivo il regolamento che porta all’omologazione di un record.
Si è quindi passati a conoscere in maniera più approfondita i 5 campioni presenti sul palco: Homar Leuci, recordman mondiale in assetto costante, Monica Barbero, Michele Fucarino per l’apnea, per chiudere con Giuseppe Meduri e Maruska Marini per il tiro subacqueo.
Ogni atleta ha singolarmente preso la parola per descrivere il suo gesto atletico, l’impegno, l’allenamento fisico e mentale che precede le prove.
Nello specifico Leuci più che incensare la sua prova ha speso parole di elogio per tutto il team di subacquei di assistenza che seguono la sua prova alle varie profondità ringraziandoli e sottolineando che a rischiare veramente, in fin dei conti, sono proprio loro.
La Barbero, regina della dinamica e del jump blue, è certamente in credito con la sorte: si è vista annullare la possibilità di dimostrare la sua supremazia sul “quadrato profondo” oltre ad aver mancato l’obiettivo assoluto in dinamica per soli 19 centimetri.
Meduri e Marini, sono il fiore all’occhiello del tiro al bersaglio subacqueo, sport ancora in fase evolutiva che richiede oltre a grandi doti fisiche un impegno costante ed una concentrazione sopra le righe.
Tutti i campioni hanno, con le loro parole, dimostrato un livello di modestia senza pari.

Anche in questa 18° edizione di ‘EUDI show’ sono presenti gli altri marchi di riferimento della pesca subacquea unitamente ai, sempre creativi, produttori di accessori; anche i mutai non hanno saltato l’appuntamento.

Gli arbalete Devoto

I fucili

Devoto presenta un nuovo fucile in duplice versione: la prima economica, con un tradizionle fusto cilindrico, ed una più evoluta, realizzata con uno speciale rivestimento in tecnopolimero pre-formato del tubo di alluminio. Innovativa l’impugnatura, disponibile anche nella versione ergonomica destra, equipaggiata con sistema di scatto arretrato e dotata di un sistema per la regolazione della distanza del grilletto. La testata, particolarmente contenuta nelle dimensioni, può ospitare sia il singolo che il doppio circolare sia un sistema basculante per singole gomme, soluzione simile a quella già vista su altri modelli noti.

I silhouette in varie misure e allestimenti

Maremania espone il suo Silhouette, fucile, in legno, ricco di soluzioni particolari come il grilletto rovesciato posto nella parte superiore del fusto soluzione che permette al tiratore di avere la mano il più vicino possibile alla linea di tiro; il Silhouette è equipaggiato con mulinello integrato all’interno del fusto.

Dessault e Riffe presentano la loro produzione classica ma sempre apprezzata.

Le nuove pinne by Alessandro Picasso

Le pinne

Devoto espone una fiberprene di Alessandro Picasso, molto morbida, con una struttura in carbonio e neoprene che ricorda le pinne caudali dei pesci, mentre Sigal sub propone una nuova pala in vetroresina.

L’esposizione della Sigal sub

Gli accessori

Sigal sub presenta la gamma completa delle sue aste ricche di tante soluzioni e i meccanismi di scatto classici e arretrati, anche Devoto presenta un’asta a 4 speroni con particolare posizionamento dell’ultimo che è posizionato appena fuori dalla scatola di scatto ed è intagliato in modo tale da poter ospitare anche due archetti in dyneema, soluzione che consente di utilizzare due circolari o coppie di gomme gemelle.

Tags: , ,

Category: Articoli, Pesca in Apnea, The Box

Leave a Reply