Home » News » EUDI SHOW 2014: BOLOGNAFIERE E’ STATA LA CAPITALE DELLA SUBACQUEA PER QUATTRO GIORNI

EUDI SHOW 2014: BOLOGNAFIERE E’ STATA LA CAPITALE DELLA SUBACQUEA PER QUATTRO GIORNI

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

COMUNICATO STAMPA

Si sono appena chiusi i battenti della 22° edizione di Eudi Show ed è il momento di stilare il primo bilancio. Si trattava di un’edizione molto attesa. Produttori, diving center, tour operator, editori, appassionati si chiedevano come sarebbe stato Eudi Show 2014 e se questo settore specializzato avrebbe saputo reagire alle difficoltà che tutti ben conosciamo. I quattro giorni appena finiti, che hanno trasformato BolognaFiere nella capitale della subacquea, sono stati la migliore risposta che ci si poteva attendere e che ha premiato la scelta di tornare in questa importante sede fieristica. I protagonisti di queste splendide giornate illuminate dal sole non sono stati solo gli oltre 160 espositori venuti da diversi paesi del mondo (oltre il 10% di espositori stranieri), ma anche il popolo dei 30.000 appassionati che hanno affollato le corsie del salone Europeo delle attrezzature ed Attività Subacquee. La manifestazione, voluta e promossa da Assosub, ha centrato, in un momento non facile, il grande obbiettivo di dare vita, non solo a un evento di alto profilo professionale (con la presenza di gran parte degli operatori del settore e il ritorno di alcuni marchi storici), ma di averlo saputo trasformare in un’occasione di incontro per gli appassionati di tutti i livelli e in un punto di riferimento capace di andare molto al di là del classico “salone espositivo”.

Nei tre giorni della manifestazione gli oltre 150 appuntamenti hanno visto la partecipazione attiva di migliaia di visitatori. Le aree evento della manifestazione sono state i teatri affollati sui quali si sono alternati personaggi storici come Maiorca, Pelizzari, Genoni, insieme a molti altri che hanno saputo presentare e raccontare la subacquea di oggi in tutte le sue declinazioni toccando tutte le discipline e specializzazioni facendo di ogni evento un’occasione di contatti ed incontri straordinari ed unici per tutti gli appassionati.

Era sufficiente scorrere il ricco programma degli appuntamenti organizzati per questa 22° edizione di Eudi Show per rendersi conto dello sforzo profuso da tutta l’organizzazione e dagli espositori per raccontare il mondo della subacquea facendo incontrare tecnica e passione, il futuro con gli incredibili documentari 3D realizzati da Roberto Rinaldi e il passato con la mostra delle “teste di Rame”, una fantastica raccolta di elmi da palombaro provenienti da tutto il mondo. E questo senza contare la grande piscina per le dimostrazioni in acqua, gli spazi per i workshop, le conferenze nelle diverse sale convegni, tutte iniziative non solo partecipate ma che hanno consentito al pubblico di diventare parte attiva della manifestazione che è stata anche il momento conclusivo dei concorsi fotografici e video promossi da Eudi e Assosub.

Si può davvero dire che il tema conduttore di questa edizione è stato quello della partecipazione.

Tutto questo è avvenuto nella centralità di Bologna che ha visto una partecipazione di visitatori provenienti da tutte le regioni d’Italia come forse non si registrava da tempo.

Chi nutriva dubbi circa le potenzialità del settore, con questa edizione si è dovuto ricredere perché il mondo della subacquea non solo è più vivo che mai, ma ha dato una dimostrazione di grande maturità e vitalità.

Sull’onda di questo successo sicuramente la 23 edizione sarà ancora più ricca e attraente. Il quartiere fieristico di Bologna tornerà ad essere il regno della subacquea dal 27 febbraio al 2 marzo 2015 e certamente saprà stupire ancora.

Tags: , , ,

Category: News

Leave a Reply