Home » News » News Nuoto Pinnato » E-N@p: tecnologia al servizio del nuoto pinnato

E-N@p: tecnologia al servizio del nuoto pinnato

| 14 aprile 2008 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Iscrivere una squadra e i suoi atleti ad una competizione di nuoto pinnato è operazione non complessa ma comunque abbastanza laboriosa. Bisogna compilare un apposito modulo ‘ spesso differente da una manifestazione all’altra – ed inserire diversi dati, in particolare i tempi d’iscrizione. Per i vari campionati italiani tali tempi devono essere reali, cioè devono essere stati ottenuti dagli atleti in una competizione precedente; ovviamente deve trattarsi di tempi inferiori al limite di qualificazione riportato in circolare normativa e devono essere riportati al centesimo, con data e luogo del conseguimento.
Si tratta di una procedura cui ormai le squadre sono abituate: ognuno si organizza secondo i propri mezzi, creando magari tabelle su tabelle per evitare di dover spulciare le classifiche al momento delle iscrizioni alla ricerca del giorno di conseguimento del tempo limite.

Marine Grosjean e Raphael Smolin-Froissart, due dei più forti pinnatisti francesi – Foto: Tiziana Rizzi

Da diversi anni a questa parte, per venire incontro alle esigenze di uno sport che progredisce come numeri ma anche come problematiche, il Settore federale ha creato il CEDNP ‘ Centro Elaborazione Dati Nuoto Pinnato ‘ che gestisce le iscrizioni alle gare nazionali più importanti e che si occupa, attraverso il proprio sito, di aggiornare i record, stilare le classifiche per società (tabella di merito) e le top ten (migliori dieci prestazioni per ogni distanza), oltre ad informare club e semplici appassionati attraverso la mailing-list su tutte le novità riguardanti la disciplina. Si tratta di una mole di dati non indifferente, considerato il fatto che le gare in calendario sono ormai piuttosto numerose. Il lavoro svolto fino ad oggi è stato davvero ottimo e di fondamentale aiuto a tutti, nuotatori e tecnici in primis.
Tuttavia, come spiegato in precedenza, le procedure non sono così immediate. Inoltre vi è il problema, non sempre marginale, dell’aggiornamento dei dati. In particolare, per quanto riguarda top ten e tabella di merito, gli aggiornamenti vengono fatti piuttosto saltuariamente, visto il poco tempo e le scarse risorse a disposizione.

In quest’ottica crediamo particolarmente interessante proporvi una breve ma significativa intervista ad Arnaud Seemann, responsabile dell’equivalente del CEDNP in Francia e creatore di E-N@p, un programma alquanto semplice che gestisce in quasi completa autonomia le classifiche delle gare transalpine e le rispettive iscrizioni.

Caro Arnaud, quali sono le principali funzioni di E-N@p?

La funzione principale di E-N@p è il gestire le iscrizioni alle gare, sia in piscina che nel fondo. Ciò perché E-N@p ha un database comprendente i tempi effettuati in occasione delle varie competizioni; i tecnici possono dunque facilmente iscrivere i loro atleti in funzione del programma gare di una o dell’altra manifestazione, liberi di scegliere tra i vari crono registrati dai nuotatori.
I club possono iscrivere anche i loro capi delegazione e i loro giudici. La commissione regionale o nazionale che organizza la gara sa quindi in anticipo e in tempo reale la composizione del collegio dei giudici, il numero d’atleti iscritti e di staffette (in Francia ogni team provvede a fornire un giudice alla manifestazione ndr).

A chi è rivolto il software?
Il programma è rivolto alle squadre, in primis agli allenatori che effettuano le iscrizioni. Il tempo guadagnato non è indifferente: dove prima serviva un’ora adesso bastano cinque minuti!

L’interfaccia di selezione delle gare su E-N@p

Come avete avuto l’idea di creare E-N@p e quali sono state le tappe del suo sviluppo?
L’idea mi è venuta piuttosto facilmente vedendo il tempo perso sia dagli allenatori che dagli organizzatori delle competizioni che dovevano reinserire i tempi di iscrizione su Winpalme, il programma che gestisce le competizioni in Francia.
La prima versione di iscrizioni elettroniche è stata battezzata 3E (Engagements Electroniques Est) e lanciata nel settembre 2005 nella regione EST in Francia. Dopo un anno di corretto funzionamento in tale regione il progetto è stato adattato dalla commissione nazionale (l’equivalente del Settore NP ndr), forte dell’esperienza acquisita nell’anno precedente e anche per migliorarne le caratteristiche. E-N@p è nato durante l’estate 2006 e ha cominciato a gestire le iscrizioni alle competizioni nazionali nella stagione 2006/2007. Dal settembre 2007 ogni comitato francese può gestire le proprie competizioni in perfetta autonomia.

Avete intenzione di implementare il programma con nuove funzioni?
Le nuove funzionalità vanno al servizio dei club, cioè forniranno statistiche e tabelle risultati divise per atleta, calcoleranno i record societari e regionali oltre che ovviamente quelli nazionali. Creeremo anche uno storico dei risultati.

Esempio di iscrizione di un atleta con E-N@p

Quali sono i commenti in Francia sul software?
Le società francesi hanno accolto assai bene la nuova procedura d’iscrizione e vi si sono adattati rapidamente: vedono il considerabile tempo guadagnato nonché l’apporto statistico di tale mezzo.

Avete mai pensato di eventualmente offrire o vendere E-N@p alla CMAS o alle federazioni straniere?
Per il momento tale possibilità non è stata studiata. Ma è vero che sarebbe interessante far scoprire il sistema francese alle altre federazioni.

Dalle parole di Arnaud Seemann si evince come l’introduzione di questo semplice ed intuitivo programma abbia rivoluzionato le iscrizioni alle gare di nuoto pinnato francesi.
Il tutto, infatti, può essere fatto sul web collegandosi all’indirizzo www.e-nap.fr. Basta inserire i propri Nome Utente e Password e sarà possibile in ogni momento effettuare, modificare o cancellare l’iscrizione dei propri atleti, fino ovviamente alla chiusura delle stesse.
Allo stesso modo gli organizzatori della gara potranno vedere la situazione dei partecipanti e stampare le starting list senza dover far altro che cliccare un tasto.

Con le nuove funzionalità in fase di realizzazione, inoltre, anche la redazione della top ten sarebbe immediata, anzi, non si limiterebbe alle prime dieci prestazioni, ma inserirebbe in classifica i migliori tempi di tutti gli atleti. Il tutto, ovviamente, in automatico! Decisamente un notevole risparmio di tempo per il CED e anche, per fare un esempio, per i selezionatori delle squadre nazionali, che avrebbero un prospetto sempre aggiornato e scevro da quegli errori che spesso derivano dalla trascrizione manuale dei dati. Con semplici adattamenti alla situazione italiana il software potrebbe gestire anche la tabella di merito -che sarebbe così aggiornata gara per gara- i record italiani e molte altre funzioni sicuramente molto utili a tutti gli addetti ai lavori.

Ringraziamo Arnaud Seemann per la disponibilità a concederci l’intervista.

Tags: ,

Category: News, News Nuoto Pinnato

Leave a Reply