Home » Altre discipline » Apnea » Mondiali Apnea Indoor (DNF): podio femminile tricolore e Zecchini da Record!

Mondiali Apnea Indoor (DNF): podio femminile tricolore e Zecchini da Record!

| 8 giugno 2016 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Comincia nel migliore dei modi per la nostra Nazionale l’avventura Mondiale a Lignano.

Nella gara inaugurale, la dinamica senza attrezzi, Alessia Zecchini, Cristina Rodda e Tiziana De Giulio conquistano, nell’ordine i primi tre posti della classifica finale; per la Zecchini c’è anche il nuovo record mondiale della specialità con 171,22 metri. La Rodda ha saputo sfruttare bene il vantaggio di essere partita conoscendo già il risultato delle avversarie più quotate e ha chiuso con 137,25 di poco oltre i 136,51 della Di Giulio.

Da sinistra: Rodda, Zecchini e Di Giulio (foto S. Rubera)

Da sinistra: Rodda, Zecchini e Di Giulio (foto S. Rubera)

Purtroppo nulla da fare per in nostri nella gara maschile nella quale il miglior risultato è stato quello di Luciano Morelli (181,45) piazzatosi ai piedi del podio seguito rispettivamente da Alessandro Zaccheo (174.60) e dal sempre verde Michele Tomasi (169.5).

Alessia Zecchini e Olivier Elu posano insieme con le medaglie (foto S. Rubsera)

Alessia Zecchini e Olivier Elu posano insieme con le medaglie (foto S. Rubsera)

Vittoria con brivido invece per il francese Olivier Elu che con 189,65 stabilisce anche il nuovo record mondiale.

Molto meglio di lui aveva però fatto il suo connazionale Arthur Guerin Boeri che con 221.1 aveva surclassato avversari e record. Purtroppo la sua prestazione da grande campione è stata vanificata da una squalifica per partenza ritardata.
Una partenza in effetti avvenuta proprio sul filo dei decimi di secondo. In un primo momento è sembrato che Arnaud Ponche, Giudice CMAS che ne aveva decretato la squalifica subito dopo la prova, fosse intenzionato a rivedere la propria decisione dopo aver rivisto la ripresa della partenza.

Alla fine però la prova è stata ritenuta non valida con grande rammarico anche di molti avversari che hanno riconosciuto al Boeri il merito di una prestazione sportiva assolutamente superlativa.
Alle sue spalle Di Elu sonon finiti sul podio il russo Alexander Kostyschen (185.30) e il croato Marko Moretti (184.20).

Il podio maschile con, da sinistra Kostyschen, Elu e Moretti (foto S. Rubera)

Il podio maschile con, da sinistra Kostyschen, Elu e Moretti (foto S. Rubera)

Domani giornata intensa con tre competizioni programma.
Si comincia con i 100 Speed, specialità in cui l’Italia schiera tutti atleti provenienti dal nuoto pinnato a cominciare dal pluricampione mondiale Stefano Figini che sarà affiancato da Davide Barbon e Stefano Konjedic.
Per le donne saranno invece impegnate Erica Barbon, sorella di Davide, e Nicole Uyttewaal.

Foto di gruppo per la nostra Nazionale impegnata a Lignano (foto S. Rubera)

Foto di gruppo per la nostra Nazionale impegnata a Lignano (foto S. Rubera)

Dopo lo Speed sarà la volta della Statica, specialità in cui gli atleti croati e serbi sono di gran lunga i favoriti.
Saranno Gaspare Battaglia, fresco di titolo italiano, Aldo Stradiotti e Andrea Vitturini a disputare la gara mentre tra le donne dovrebbe entrare in vasca solo Cristina Rodda, ma la sua partecipazione non è certa.

Nel pomeriggio si disputerà invece la gara di Endurance prevista sulla distanza degli 800 metri (16 x 50).
Anche per questa specialità gli atleti provengono tutti dal nuoto pinnato e troveremo in vasca a difendere i nostri colori Simone Dama e Matteo Rum nella gara maschile e Martina Mongiardino in quella femminile

Mondiali Apnea Indoor (DNF): podio femminile tricolore e Zecchini da Record! scritto da Salvatore Rubera media voto 5/5 - 1 voti utenti

Tags: , ,

Category: Altre discipline, Apnea, News, News Apnea

Leave a Reply