Home » Pesca in Apnea » Agonismo » Coppa Golfo Paradiso di Bogliasco… con sorpresa

Coppa Golfo Paradiso di Bogliasco… con sorpresa

| 12 novembre 2005 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Si è disputata domenica 16 ottobre a Bogliasco, in Liguria, la Coppa Golfo Paradiso, gara selettiva valida per l’accesso al campionato di seconda categoria e l’assegnazione del titolo di campione di Terza Categoria.
La giornata non poteva presentarsi in modo migliore, con sole, cielo azzurro e un mare calmo che manteneva la visibilità dell’acqua a un livello più che accettabile.
Il classico campo gara di questa selettiva è stato ridotto alla sola parte sinistra, poiché le autorità non hanno consentito l’utilizzo della zona di fronte e a destra del porticciolo.

Scorcio del campo gara – Foto: Andrea Pettiti

I trentacinque concorrenti sono quindi stati portati sul posto di pesca con alcuni gommoni messi a disposizione dagli organizzatori, davvero bravi a fronteggiare il problema con rapidità ed efficacia.

Dopo le varie operazioni di iscrizione e vestizione, verso le 10 si dà il via alla gara.
Molti concorrenti mantengono il sottocosta su una batimetrica che va dalla superficie ai 8-10 mt mentre altri si avventurano sulle strisciate di grotto più al largo.

Le catture stentano ad arrivare e nelle prime ore di gara pochi atleti hanno più di un pesce in carniere, in prevalenza tordi pavone e qualche raro sarago, mentre i concorrenti nel sottocosta mostrano qualche cefalo preso all’aspetto nonostante il mare molto calmo.

La splendida leccia catturata da Smeraldi

Verso la fine della gara inizia a circolare la voce che un concorrente ha catturato un grosso pesce all’aspetto.

Le 4 ore terminano e nel punto di ritrovo si riuniscono gli atleti per essere caricati sui gommoni e riportati al porto.

L’organizzazione ha allestito un invitante banchetto sul molo composto da facocce, salumi e dolci per rifocillare i concorrenti che, chi più chi meno, si rendono conto della scarsità di prede, forse dovuta al mare calmo, al taglio freddo o… chissà!?!!

L’attenzione di tutti è rivolta alla splendida leccia catturata all’aspetto su un fondale di grotto in 17 mt d’acqua da Nicola Smeraldi del C.S Sestri Levante, che farà registrare 21,45 kg. Un vero mostro, soprattutto per una gara e per le acque della nostra amata Liguria.

La vittoria, com’è logico supporre, è conquistata dal forte atleta di Sestri levante, che con 4 prede valide si aggiudica la giornata.

Al secondo posto Mauro Ferrari, che riesce a portare al peso ben 4 prede, seguito da Maurizio Loi con 5 prede valide.

I carnieri sono piuttosto poveri e non contano più di 4-5 pezzi in peso: basti pensare che su 21 classificati solo 10 hanno più di una preda valida.
Un plauso particolare a Luca Orlotti del Ci.Ca Sub Milano, che in poca acqua è riuscito a mettere insieme un discreto carniere e ad aggiudicarsi il 7 posto finale.

La giornata si conlude con la premiazione e l’arrivederci alla prossima Coppa d’Inverno, che si disputerà il 4 Dicembre.

Classifica Individuale

1. Smeraldi Nicola C.S Sestri levante 4 10750 pt
2. Ferrari Mauro C.S Olimpia sub 4 4385 pt
3. Loi Maurizio Nimar bogliasco 5 4310 pt
4. Aonzo Alessandro C.S Olimpia 5 3395 pt
5. Lai Vittorio C.S rapallo 3 3210 pt
6. Robotti Paolo L.N Savona 3 2900 pt
7. Orlotti Luca Ci.Ca sub Milano 2 2040 pt
8. Santi Luca C.S Sestri Levante 2 1870 pt
9. Pagliarani Andrea C.S Olimpia 2 1625 pt
10. Ramazzo Andrea C.S Olimpia 2 1525 pt
11. Carbotti Antonio Maremania 1 1225 pt
12. Piazza Nicola Maremania 1 1085 pt
13. Repetto Riccardo C.S Sturla 1 1050 pt
14. Paradiso Giulio C.S Rapallo 1 1025 pt
15. Petri Paolo C.S Rapallo 1 990 pt
16. Pettiti Andrea Maremania 1 970 pt
17. Scelfo Piero Marinetta (Ge) 1 960 pt
18. Gaida Attilio Quinto Genova 1 950 pt
19. Giunto Vincenzo Nimar Bogliasco 1 930 pt
20. Piscitelli Antonio C.S Olimpia 1 915 pt
21. Acanti Paolo L.N Quinto 1 600 pt

Classifica a Squadre

1. Sestri Levante 12620 pt
2. Olimpia Sub 11835
3. Nimar Bogliasco 5240
4. Rapallo 5225
5. Maremania 3280
6. L.N Quinto 1550

Category: Agonismo, Articoli, Pesca in Apnea

Leave a Reply